martedì 6 maggio 2014

La Siria, i Sauditi e il lavaggio del cervello.

I giovani sauditi subiscono il lavaggio del cervello da parte dei religiosi salafiti che li incitano ad andare a lottare in Siria


Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality



Davoud Al-Sharian, famoso conduttore del programma di al-Thamina sul popolare canale saudita MBC ha iniziato a utilizzare il suo show televisivo per criticare il sostegno dei reali sauditi ' alla guerra in Siria', ciò lo rende oggetto di un'ondata di attacchi da parte dei media sponsorizzati dal governo attraverso il regno Saudita.

Nello spettacolo di questa settimana, che è andato in onda nella notte di Domenica, Sharian ha invitato alcune figure moderne tra i religiosi sauditi che hanno lanciato una discussione aperta criticando alcune delle figure religiose chiave che hanno detto erano dietro le trame per inviare più giovani sauditi in Siria.



Conduttore televisivo sul canale MBC, Davoud al-Sharian critica i religiosi sauditi che incoraggiano i giovani ad andare a combattere contro il governo siriano.
Hamd al-Atiq, uno degli ospiti dello show, ha inchiodato Salman al-Ouda, che è un membro dell'Unione internazionale per gli studi musulmani, per il sostenere l'invio di giovani in Siria nei suoi discorsi e sermoni.

Sheikh Abdulaziz al-Reis, un altro religioso presente in studio, ha anche criticato ciò che viene fatto nel paese sotto il nome di invito per la Jihad e ha detto, "i giovani sauditi hanno subito un totale lavaggio del cervello prima di andare a combattere in Siria".

Nell'ultima settimana del suo Show, Sharian aveva invitato, Um Mohammad, una madre saudita il cui figlio aveva lasciato la sua casa per combattere in Siria, per parlare di come suo figlio è stato ingannato da questi signori per andare a combattere.

Um Mohammad ha detto che uno dei religiosi che hanno avuto un ruolo importante nel cambiamento di idee del figlio è stato Mohamad al-Arefe.

Arefe è il principale religioso della Moschea di Re Fahd dell'Accademia della Marina Militare saudita ed è noto per le sue interpretazioni estremiste dell'Islam. Gli è stato vietato di entrare in Svizzera a causa delle sue posizioni estreme.

Sia Arefe e Ouda hanno reagito al programma, che ha guadagnato una notevole popolarità nei social media tra i sauditi, chiamando Um Mohammed un personaggio fittizio e negando che abbia mai invitato la gente ad andare a combattere in Siria.

In questa settimana Sharian ha mandato in onda parti delle prediche fatte da Arefe, Ouda e molti altri del loro rango, in cui sostenevano che la Jihad in Siria è cosa giusta contro il governo siriano.

Il programma ha provocato indignazione tra i massimi rappresentati salafiti e wahabiti che sono stati la base per il lancio di campagne massicce per incoraggiare non solo i giovani sauditi, ma anche fedeli provenienti da altri paesi di prendere parte alla guerra in Siria.

Sharian è stato minacciato da Ouda di essere citato legalmente per le sue accuse, se non verranno pubblicate delle scuse dirette a lui.

I reali Sauditi sono stati in gran parte coinvolti nella guerra in Siria e ci sono molte segnalazioni di loro legami con i gruppi estremisti più temuto, lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (ISIL) e al-Nusra.

La Siria sprofondò nella guerra nel marzo 2011, quando le proteste pro-riforma si trasformarono in una rivolta massiccia a seguito dell'intervento degli stati occidentali e regionali.

L'agitazione, che ha preso con se gruppi terroristici provenienti da tutta Europa, il Medio Oriente e Nord Africa, è trapelato come uno dei conflitti più sanguinosi della storia recente.

Fonte: http://fractionsofreality.blogspot.com/2014/01/la-siria-i-sauditi-e-il-lavaggio-del.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...