martedì 4 marzo 2014

I legami del Mossad con svariati paesi Arabi e Musulmani.

Una Relazione dell'esercito israeliano svela segreti e relazioni di sicurezza con diversi paesi arabi e musulmani


Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality



Il governo saudita sta cooperando con la marina israeliana, allo stesso tempo le forze israeliane stavano conducendo una guerra implacabile contro il movimento di resistenza palestinese in Libano, prima di consentire a gruppi armati di commettere i massacri di Sabra e Shatila. Il sito ufficiale dell'esercito israeliano ha pubblicato un rapporto senza precedenti ​​Martedì, sostenendo che il Mossad, l'agenzia di intelligence israeliana, ha collaborato a stretto contatto con un certo numero di paesi arabi e musulmani sui temi della sicurezza, dell'intelligence e delle esportazioni militari. I paesi che collaborano attivamente sono: Bahrain, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Afghanistan e Azerbaigian.

Secondo il rapporto, il Bahrain ha fornito a Israele informazioni sull'Iran e sulle organizzazioni palestinesi. La relazione evidenzia anche la crescente cooperazione segreta tra Israele e Arabia Saudita, sostenendo che il Mossad è stato in contatto diretto con l'intelligenza saudita sul programma nucleare iraniano. Infatti l'ex capo del Mossad, Meir Dagan, è stato segnalato più volte per aver visitato l'Arabia Saudita per incontrare i funzionari sauditi per discutere la questione. La relazione rileva che le autorità saudite avevano concordato nel 1982 di consentire a decine di soldati israeliani, su richiesta dell'amministrazione statunitense, di operare all'interno delle sue acque regionali per cercare il relitto di un razzo vettore, che era esploso dopo il passaggio sopra una mina nel Mar Rosso. La relazione ha sottolineato che il governo saudita ha permesso alla marina israeliana di effettuare le ricerche nelle sue acque regionali, nello stesso periodo di quando le forze israeliane stavano invadendo il Libano e conducendo una guerra implacabile contro il movimento di resistenza palestinese, prima di consentire ai gruppi armati di commettere i massacri di Sabra e Shatila contro i rifugiati palestinesi a Beirut.

Il New York Times ha riferito nel 2011 che Israele aveva approvato un affare di armi dove la Germania ha fornito all'Arabia Saudita circa 200 carri armati, segnalando il rafforzamento della cooperazione tra i due paesi.

Secondo il rapporto dell'esercito israeliano, Israele ha anche venduto varie forniture militari agli Emirati Arabi Uniti, tra cui: caschi sviluppati per pilota, attrezzature per droni, dispositivi per rifornire gli aerei, radar di terra, sistemi di bordo sviluppati per migliorare gli aerei da combattimento e dispositivi difensivi per inceppare i missili ostili.

La relazione sostiene che il Marocco ha acquistato droni Heron da Israele, tuttavia, i velivoli sono stati spediti alla monarchia nord africana attraverso la Francia. La cooperazione di intelligence tra i due paesi è stato riferito aver raggiunto il suo picco nel 1973, allo stesso tempo il Marocco mandava le sue truppe a combattere Israele. Il rapporto sostiene che il Mossad ha aiutato l'intelligenza marocchino assassinare Mahdi Ben Baraka, un leader dell'opposizione al regime dell'ex re Hassan II, che aveva accettato di permettere a decine di migliaia di ebrei marocchini di immigrare in Israele, in cambio Israele ha accettato di essere un consulente per lo sviluppo di dispositivi di sicurezza e di intelligence in Marocco.

Israele ha anche fornito all'Algeria, vicina rivale del Marocco, sofisticati sistemi di controllo del traffico aereo, caschi pilota, radar, sistemi di comunicazione e sistemi di navigazione aerea militari.

Israele ha venduto armi a molti altri paesi a maggioranza musulmana, vale a dire l'Azerbaigian e l'Afghanistan, che sono stati spediti attraverso il Pakistan. Secondo il rapporto, attraverso le sue esportazioni militari Israele mira a migliorare la propria condizione economica, nonché a conseguire i suoi interessi di sicurezza strategica. Ad esempio, Israele è stato segnalato per aver sfruttato le sue relazioni con l'Azerbaigian per spiare il vicino Iran.

Fonte: http://fractionsofreality.blogspot.com/2014/02/i-legami-del-mossad-con-svariati-paesi.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...