martedì 21 gennaio 2014

INFARTO, ARTRITE REUMATOIDE E DISTACCO DAI FARMACI

LETTERA


RAMMARICO PER DIECI ANNI DI DIETA VEGETARIANA INTERROTTA

Buongiorno dr Valdo. L'ho incontrata sul web qualche giorno fa. Forse nulla succede per caso! Sono 58enne e, fino all'età di 30 anni, ho avuto una alimentazione onnivora. La mia salute era abbastanza in regola. Poi per 10 anni ho seguito una dieta vegetariana. Verso i 40 anni ho ripreso la dieta onnivora, causa il lavoro che mi impediva di condurre una vita regolata.

MI SENTO DOMINATO DAI FARMACI

All'età di 48 anni, vale a dire 10 anni fa, ho avuto un infarto al miocardio di quarto grado, dove il livello cinque risulta il più grave. Da allora prendo 4 pastiglie al giorno tra Cardioaspirina, Perindopril, Provisacor e Lodoz. Mi reco dal cardiologo una volta all'anno e i parametri sono abbastanza corretti. Non mancano ovviamente gli effetti collaterali, tipo gonfiore sul viso e non sul corpo, infiammazioni varie e borse sotto gli occhi costantemente gonfie.

AGGRAVAMENTO PER L'ARTRITE REUMATOIDE

A peggiorare la situazione da 3 anni sono affetto anche da artrite reumatoide. Il medico specialista che mi segue mi ha prescritto Reumaflex da 15 mg. Ma Il gonfiore al viso aumenta. Penso di essere intossicato da farmaci. Entrambi gli specialisti mi dicono che dovrò prendere i medicinali a vita! Non hanno una visione d'insieme e pongono molti ostacoli quando li invito ad una riunione tra loro e il medico di base.

DOMANDE VARIE SUL COME PROCEDERE COI FARMACI

Sento che piano piano il mio fisico va in deperimento e sto perdendo la forma che ho sempre avuto nel passato, avendo trascorsi importanti di sport. Vorrei intraprendere una dieta vegana con eliminazione dei farmaci. Chiedo se le medicine vadano eliminate in modo graduale all'inizio della dieta o in fas successiva. Il fatto di avere due gravi patologie concomitanti, infarto e artrite reumatoide, può sconsigliare di eliminare le medicine di entrambe le patologie? Ho letto il suo libro Alimentazione Naturale, veramente fonte di informazioni che possono far cambiare per sempre lo stile di vita. Complimenti e Grazie.


Luciano


*****


RISPOSTA da Bangkok


INCREMENTARE LA PREPARAZIONE SPECIFICA

Ciao Luciano. Primo punto della strategia è completare la tua preparazione. Credere in te stesso è importante. Non sono un venditore di fumo e non ti regalo facili illusioni. Ma ancor meno mi sogno di deprimerti e di toglierti un fascio razionale di luce e di speranza verso un non impossibile recupero, come sta facendo con te la classe medica. Va dunque subito sul www.valdovaccaro.blogspot.it e inserisci nel motore di ricerca le parole, farmaco, detossificazione, eutirox, omocisteina, colesterolo, ipertensione, cuore, artrite reumatoide, acidosi, dieta.

PARTIRE SENZA TROPPE ESITAZIONI

Per il resto non rimane che partire con grinta e determinazione per una strategia che ridia vitalità e reattività a un sistema immunitario particolarmente devastato. Il compito te lo devi assumere in modo integrale assumendoti ogni responsabilità. Non aspettarti consulti e assistenze mediche. Ti darebbero del pazzo nella migliore delle ipotesi. Sarai molto solo in questa battaglia. Niente schemi detossificanti se non quello di partire senza troppe esitazioni con un deciso cambio dieta verso il vegetarian-crudismo tendenziale ma nel contempo avanzato, drastico e rigoroso.

ESSERE CONCILIANTI E TOLLERANTI VERSO SE STESSI

Si impone una scelta fruttariana, clorofilliana e crudista, priva comunque di eccessi che la rendano impossibile ed impraticabile. Dopotutto vale anche per te che siamo in regime di vegan-crudismo tendenziale con una quota congrua di concessioni alle tue esigenze e ai tuoi gusti.

ASCOLTARE I SEGNALI DEL CORPO

Dovrai abituarti ad ascoltare e a percepire i segnali e le esigenze del tuo organismo, provando e riprovando, incrementando e rallentando lo scalo dei farmaci con prudenza e progressività, ma senza troppe esitazioni e senza troppi timori. Un viaggiare a vista, dove da un lato togli pasticche e dall'altro incrementi vitalità nella dieta. Servirà usare l'acceleratore ed il freno ma anche la frizione, tanto per intenderci.


Valdo Vaccaro
Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.com/2013/12/infarto-artrite-reumatoide-e-distacco.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...