domenica 29 settembre 2013

Guida alle finestre di dialogo in Gimp: finestre relative allastruttura dell'immagine.

gimp logoGli strumenti di manipolazione di GIMP possono essere raggiunti con Barre degli Strumenti, tramite menù o con finestre di dialogo (che possono essere raggruppate in pannelli).
Questi strumenti includono filtri, pennelli oltre a trasformazioni, selezione, livelli di immagine e strumenti per creare maschere. Ad esempio GIMP possiede 48 pennelli classici a cui possono essere aggiunti altri.
Questi pennelli possono avere il bordo morbido (con antialiasing) o rigido (con aliasing), o usati in sottrazione di colore o con diverse opacità, o ancora con molti altri metodi di composizione.


In GIMP le finestre rappresentano il mezzo più comune per impostare opzioni e controlli. In questa sezione vengono spiegate le finestre più importanti.
Se anche voi usate Gimp, il famosissimo programma di fotoritocco e qualche volta vi è capitata qualche spiacevole sorpresa, ad esempio non trovare più la finestra degli strumenti, non preoccupatevi.Con questa guida risolverete i problemi di questo tipo.
Finestre relative alla struttura dell'immagine.
I seguenti pannelli permettono di controllare e gestire le strutture dell'immagine, come i livelli, i canali o i tracciati.
Finestra livelli.
Finestra livelli
La finestra dei livelli è l'interfaccia principale per alterare, modificare e gestire i livelli. Si può pensare ai livelli come ad una pila di diapositive oppure come a dei vestiti sul corpo. Usando i livelli, si può costruire un'immagine composta concettualmente da diverse parti, ognuna delle quali può essere manipolata senza influenzare nessun'altra parte dell'immagine. I livelli sono incolonnati uno sopra l'altro. Il livello in fondo rappresenta lo sfondo ed al di sopra di esso vengono via via gli elementi che nell'immagine sono in primo piano.
Un'immagine con livelli.
Un'immagine con livelli
Livelli dell'immagine
Un'immagine con livelli
Immagine risultante
Attivazione della finestra.
La finestra di dialogo «livelli» è del tipo agganciabile; vedere la sezione sulle Finestre agganciabili per le istruzioni su come gestire questo tipo di finestre.
È accessibile:
  • dal menu della finestra dell'immagine: Finestre → Pannelli agganciabili → Livelli;
  • da un menu scheda di un qualsiasi pannello agganciabile facendo clic su e selezionando Aggiungi scheda → Livelli,
  • attraverso la combinazione di tasti (predefinita): Ctrl+L.
Nel menu Finestre, c'è un elenco di pannelli staccati che esiste solo se almeno un pannello rimane aperto. In questo caso, è possibile innalzare il pannello «Livelli» dal menu immagine: Finestre → Livelli.
Uso del pannello «livelli».
Panoramica.
In questa finestra ogni livello viene rappresentato da una miniatura. Quando un'immagine è composta da elementi disposti su più livelli, questi vengono visualizzati come una lista. Il livello che si trova più in alto nella lista è il primo ad essere visibile, quello più in basso è lo sfondo, che è l'ultimo livello ad essere visibile. Sopra alla lista si trovano delle proprietà relative ad ogni singolo livello. Al di sotto della lista si trovano i pulsanti che permettono di gestire la lista dei livelli. Facendo un clic con il tasto destro sulla miniatura di un livello si apre il menu dei livelli.
Attributi del livello.

Ogni livello viene mostrato nell'elenco con i suoi attributi:

Visibilità livello
Di fronte alla miniatura c'è un'icona che mostra un occhio. Facendo clic sull'occhio, si commuta la visibilità del livello (Maiusc-clic sull'occhio modifica la visibilità di tutti gli altri livelli).
Livelli incatenati
Un'altra icona, che mostra una catena, permette di raggruppare i livelli per permettere di operare su più di un livello contemporaneamente (per esempio con lo strumento Sposta).
Miniatura del livello
Il contenuto del livello viene rappresentato in una immagine in miniatura. Tenendo premuto il clic del mouse per un secondo su questa, la si rende temporaneamente più grande. Quando il livello è attivo, la miniatura possiede un bordo bianco. Il bordo diventa nero se il livello non è attivo. Se il livello possiede una maschera, gli elementi inattivi di questo vengono visualizzati con un bordo nero.
Nome livello
L'attributo principale è il nome del livello, modificabile facendo doppio clic sul nome del livello. Si può usare anche la finestra di dialogo «Modifica attributi livello» che si ottiene facendo doppio clic sulla miniatura (o sulla maschera), o tramite clic destro sul livello e selezionando «Modifica attributi di livello...».
[Nota]Nota
Nel caso si tratti del livello di un'animazione (GIF o MNG), il nome può essere usato per specificare alcuni parametri nel seguente modo: Nome_livello (ritardo in ms) (modalità di combinazione), ad esempio: Fotogramma-1 (100 ms) (replace). Il ritardo imposta il tempo per il quale ogni livello è visibile nel corso dell'animazione. La modalità di combinazione stabilisce se il livello deve combinarsi oppure sostituire quello precedente; quindi le due modalità possibili sono rispettivamente (combine) oppure (replace).
Proprietà dei livelli
Al di sopra della lista dei livelli è possibile specificare alcune proprietà del livello attivo. Il livello attivo è quello evidenziato in blu. Le proprietà sono: «Modalità», «Opacità», «Blocca i pixel» e «Blocca canale alfa».
Modalità
La modalità determina come il livello interagisce con gli altri livelli. Dal menu a discesa si può accedere a tutte le modalità messe a disposizione da GIMP.
Opacità

Spostando la barra di scorrimento si conferisce una maggiore o minore opacità al livello. Con un valore di opacità pari a 0 il livello è trasparente e completamente invisibile. Non va confusa con la maschera di livello che imposta la trasparenza pixel per pixel.
Blocca

Ci sono due possibilità:
  • Blocca i pixel: quando quest'opzione è abilitata, non è possibile modificare i pixel del livello. Questa funzione può tornare utile a proteggere il livello da cambiamenti indesiderati.
  • "

Esempio di blocco del canale alfa.
Esempio di blocco del canale alfa
Il livello attivo ha tre strisce orizzontali, opache e verdi su uno sfondo trasparente. Disegnamo una striscia rossa verticale. «Blocco» non impostato: le aree opache e trasparenti del livello attivo vengono disegnate di rosso.
Esempio di blocco del canale alfa
«Bloccato» spuntato: solo le aree opache del livello attivo vengono dipinte di rosso. Le aree trasparenti vengono preservate.
[Suggerimento]Suggerimento
Se un nome di livello nel pannello dei livelli è in grassetto, allora questo livello non possiede un canale alfa.
Gestione dei livelli
Al di sotto della lista un insieme di pulsanti permette di eseguire alcune operazioni basilari sui livelli.
Nuovo livello
Da qui si può creare un nuovo livello. Appare una finestra dalla quale si può: inserire il nome del livello, in alcuni casi cambiare l' altezza e la larghezza predefinite, e scegliere il tipo di riempimento livello che sarà usato come sfondo del nuovo livello.
Alza il livello
Da qui è possibile spostare in su il livello all'interno della lista. Tenendo premuto il tasto Maiusc il livello verrà spostato in cima alla lista.
Abbassa il livello
Da qui è possibile spostare in giù il livello all'interno della lista. Tenendo premuto il tasto Maiusc il livello verrà spostato in fondo alla lista.
[Suggerimento]Suggerimento
Prima di poter spostare un livello in fondo alla lista, potrebbe essere necessario aggiungere al livello di sfondo il canale della trasparenza (chiamato anche canale alfa). Per fare ciò si deve fare clic con il tasto destro sul livello di sfondo e scegliere aggiungi canale alfa dal menu.
>Duplica livello
Da qui si può creare una copia del livello attivo. Al nome del nuovo livello viene aggiunto un numero.
Ancora livello
Quando il livello attivo è temporaneo (detto anche selezione fluttuante), evidenziato da quest'icona , questo pulsante lo àncora al precedente livello attivo.
Cancella livello
Da qui si può cancellare il livello attivo.
Altre funzioni dei livelli
Altre funzioni riguardanti la grandezza del livello sono disponibili nel menu contestuale dei livelli che si ottiene facendo clic con il tasto destro nella finestra dei livelli. Si trovano anche nel sottomenu livelli che sta all'interno del menu della finestra immagine.
Delle funzioni per fondere i livelli si trovano nel menu della finestra immagine.
Clic e trascinamento dei livelli
Facendo clic sulla miniatura di un livello e mantenendo premuto il pulsante del mouse si ingrandisce la miniatura e la si può trascinare.
  • In questo modo è possibile spostare il livello altrove all'interno della lista.
  • È possibile anche rilasciare il livello sulla barra degli strumenti: in questo modo viene creata una nuova immagine che contiene solo questo livello.
  • Infine, si può rilasciare il livello in un'altra immagine: in questo modo il livello viene aggiunto alla lista dei livelli sopra a quelli esistenti.


Maschere di livello.
La finestra di dialogo Aggiungi maschera
La finestra di dialogo «Aggiungi maschera»
Panoramica
È possibile aggiungere una maschera di trasparenza ad ogni livello: la maschera di livello. Una maschera di livello ha le stesse dimensioni del livello a cui è legata. Ogni pixel della maschera fa riferimento ad un pixel nella stessa posizione nel livello. La maschera è un insieme di pixel in scala di grigi con valori da 0 a 255. Il pixel con valore 0 sono neri e danno una completa trasparenza al corrispettivo pixel nel livello. Allo stesso modo, i pixel con valore 255 sono bianchi e danno una completa opacità ai pixel corrispondenti.
Per creare una maschera di livello, cominciare a fare clic con il tasto destro del mouse sul livello per accedere al menu contestuale e selezionare la voce di menu Aggiungi maschera di livello. Eseguito il comando apparirà una finestra di dialogo dove sarà possibile inizializzare il contenuto della maschera:
  • Bianco (totale opacità): la maschera non ha effetto, tutti i pixel del livello sono completamente visibili. Si deve dipingere con il colore nero per rendere i pixel trasparenti.
  • Nero (totale trasparenza): la maschera fornisce una completa trasparenza al livello che diventa invisibile. Dipingendo con il colore bianco si rimuove la maschera e si rendono i pixel del livello visibili.
  • Canale alfa del livello: la maschera viene inizializzata secondo il contenuto del canale alfa. Se il livello contiene ancora delle trasparenze viene copiato nella maschera.
  • Trasferimento canale alfa del livello: esegue la stessa operazione della voce precedente eccetto il fatto che inizializza anche il canale alfa del livello a totale opacità.
  • Selezione : la maschera viene inizializzata secondo il valore dei pixel trovati nella selezione.
  • Copia in scala di grigi del livello: la maschera viene inizializzata secondo i valori dei pixel del livello.
  • Canale: il livello maschera è inizializzato con una maschera di selezione che si è creata in precedenza, memorizzata nel pannello dei canali.
  • Inverti maschera: questa casella di spunta permette di invertire; nero diventa bianco e bianco diventa nero.
Quando viene creata la maschera, essa appare come una miniatura a destra della miniatura del livello. Facendo clic alternativamente sulle miniature del livello e della maschera è possibile abilitare l'uno o l'altra. La voce attiva viene evidenziata da un bordo bianco (che per la verità non è troppo visibile intorno ad una maschera bianca). Premendo Alt (or Ctrl+Alt) e facendo clic sulla miniatura della maschera si ottiene lo stesso effetto del comando Mostra maschera livello: il bordo della maschera diviene verde. Premendo invece il tasto Ctrl il bordo diviene rosso e si ottiene un risultato analogo al comando Disabilita maschera livello. Per tornare alla visualizzazione normale, ripetere la procedura. Queste procedure aiutano a sveltire il lavoro.
Premendo Alt (o Ctrl+Alt e facendo clic sulla miniatura della maschera di livello) è equivalente al comando Mostra maschera di livello: i bordi della maschera di livello diventano verdi. Se si preme Ctrl il bordo diventa rosso e il risultato è equivalente al comando Disabilita maschera di livello. Per tornare alla vista normale basta rifare l'ultimo comando. Queste opzioni sono state create per aumentare il livello di comodità del lavoro.
Esempio di maschera di livello.
Un livello con una maschera di livello
Questa immagine ha un livello di sfondo con un fiore ed un altro livello completamente blu. Una maschera di livello bianca è stata aggiunta al livello blu. Nella finestra immagine il livello blu rimane visibile poiché una maschera di livello bianca lo rende tale.

Disegnare la maschera di livello.
Disegnare la maschera di livello
La maschera di livello è attivata. Disegnando con il colore nero, che rende il livello trasparente, si rende visibile il livello sottostante.
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Fonte: http://nelregnodiubuntu.blogspot.com/2013/06/guida-alle-finestre-di-dialogo-in-gimp.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...