venerdì 19 luglio 2013

La Connessione Cia-Usa-Vaticano



Ogni volta che leggerete un post di Gianni Lannes in cui egli vi dirà che noi italiani siamo tutti sotto il dominio americano, venite in questo blog a rileggere questo estratto del libro Controlled Chaosdi Michael S. Londone gli articoli ad esso collegati. Gianni Lannes ha ragione a dire che siamo vittime di una potenza straniera, solo ha sbagliato ad individuarla; la potenza straniera che ha sempre sottomesso l'Italia nei secoli dei secoli si chiama Vaticano; quello che è cambiato nell'ultimo dopoguerra è che la sottomissione, oltre che per via diretta, è avvenuta anche attraverso gli agenti Vaticani impiantati nella Cia “americana”, e ciò ha illuso tutti, compreso Lannes, che fossimo sotto il dominio americano; ma non vi preoccupate, il nostro paese non ha mai cambiato padrone; e il Vaticano ha usato gli USA per continuare a portare avanti i suoi sporchi interessi globali. Agli Stati Uniti, in un futuro più o meno prossimo, molto probabilmente verranno attribuite le colpe dei crimini perpetrati dagli agenti romani all'interno della sua Intelligence; questo paese diventerà perciò il capro espiatorio che sarà additato in tutto il mondo come l'esempio di quanto possano essere corrotte le democrazie degli STATI NAZIONE; e questo spianerà la via alla “soluzione” del Nuovo Ordine del Governo Mondiale già programmato dai gesuiti.




Estratto dal libro Controlled Chaos, pag. 488-492, anno di pubblicazione: 2008

DiMichael S. London



La Chiesa Cattolica Romana


Anche se la Cia ebbe inizio come organizzazione per lo più protestante, i cattolici romani arrivarono rapidamente a dominare la nuova ala delle operazioni segrete. Tutti erano fermamente conservatori, fieramente anticomunisti e appartenenti socialmente all'elite. Proprio all'interno dei molti operativi cattolici erano inclusi i futuri capi della Cia William Colby, William Casey, e John McCone.


Un altro noto personaggio di questo periodo fu William F. Buckley Jr., direttore del National Review e polemico anfitrione di Firing Line della TV. Buckley, a quanto pare, serviva come agente della Cia a Città del Messico, e le sue esperienze servivano lì come foraggio per i suoi romanzi di spionaggio su Blackford Oakes. [un personaggio immaginario funzionario della Cia, protagonista della serie di romanzi di Buckley, ndr]

William F. Buckley Jr.
Vi erano diverse ragioni riguardo a questo afflusso di élite cattoliche. In primo luogo, Wisner (egli stesso un avvocato di Wall Street) aveva un'ampia cerchia glamour di amici da cui reclutare. In secondo luogo, l'Italia fu in costante crisi negli anni '40, sia durante la seconda guerra mondiale che dopo. Durante tutto questo travagliato periodo, in Italia, il più grande alleato della comunità di Intelligence americana fu la Chiesa Cattolica Romana.

Naturalmente, la Chiesa Cattolica Romana è una delle organizzazioni più anticomuniste che ci sia in tutto il mondo[*]. La dottrina marxista dell'ateismo minaccia la teologia cattolica, e la sua eguaglianza minaccia la rigorosa tradizione ecclesiastica fatta di gerarchia e autoritarismo. Quando Hitler invase la Russia comunista, il Vaticano approvò apertamente. Il gesuita Michael Serafian scrisse:”Non possiamo negare che i consiglieri più vicini a [Papa] Pio XII per qualche tempo considerarono le divisioni corazzate di Hitler come la mano destra di Dio.”

Ma Hitler perseguitò pure i cattolici e, in ultima analisi, spinse la Chiesa verso gli americani.[**] Nel 1943 il Vaticano raggiunse un accordo segreto con il capo dell'OSS Donovan – egli stesso un devoto cattolico – per consentire che la Santa Sede diventasse il centro delle operazioni di spionaggio degli alleati in Italia.

Donovan considerava la Chiesa come uno dei suoi gioielli dell'attività di Intelligence, visto il suo potere globale, l'appartenenza e i contatti. Egli coltivò questa alleanza con l'invio dei cattolici più prestigiosi d'America in Vaticano per stabilire rapporti e stringere un'alleanza.

Dopo la guerra la metà dell'Europa era sotto il controllo comunista e il partito comunista italiano minacciò di vincere le elezioni del 1948. La prospettiva di un governo comunista nel cuore del cattolicesimo terrorizzava il Vaticano. Ancora una volta l'Intelligence americana riunì i propri cattolici più prestigiosi per rafforzare i legami con il Vaticano. Siccome questa fu la prima missione della nuova divisione delle azioni segrete, gli agenti cattolici acquisirono posizioni di potere nella fase iniziale, e in seguito avrebbero dominato le operazioni segrete per il resto della guerra fredda.

A livello pubblico, il governo americano investì 350 milioni di dollari di aiuti sociali e militari in Italia al fine di influenzare il voto. A livello segreto, Wisner spese 10 milioni di dollari dei fondi neri di bilancio al fine di rubare le elezioni. Ciò incluse la diffusione di propaganda, il pestaggio dei politici di sinistra, l'intimidazione degli elettori e l'interferenza nei partiti di sinistra. Gli sporchi trucchi funzionarono – i comunisti persero e il successo degli americani cattolici assicurò in modo permanente il loro potere all'interno della Cia.


I Cavalieri di Malta



La Chiesa Cattolica Romana non dimenticò gli agenti americani che l'avevano salvata sia dal nazismo che dal comunismo. E li ricompensò facendoli Cavalieri di Malta, cioè membri del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM).

Lo SMOM è uno dei più antichi ed elitari ordini religiosi della Chiesa Cattolica.

Fino a poco tempo fa esso limitava la sua adesione agli italiani e ai capi di stato stranieri. Nel 1927, tuttavia, fu fatta un'eccezione per gli Stati Uniti, dato il suo status di potenza mondiale emergente. Lo SMOM aprì una branca americana, assegnando il cavalierato o il titolo di dama a diversi magnati cattolici del business. Questo gruppo era talmente conservatore che uno di loro, John Raskob, il presidente della General Motors, fu effettivamente coinvolto in un complotto militare abortito per rimuovere Franklin Roosevelt dalla Casa Bianca.

Lo SMOM fu anche molto imbarazzato dall'aver concesso riconoscimenti o titoli di cavaliere a innumerevoli persone che in seguito si rivelarono dei criminali di guerra nazisti. Questo è il tipo di cultura che prospera all'interno della leadership dello SMOM.

Ufficialmente i Cavalieri di Malta sono un'organizzazione di carità globale. Ma, a partire dagli anni '40 del novecento, il cavalierato fu concesso a innumerevoli agenti della CIA, e l'organizzazione divenne una copertura per le operazioni di Intelligence. Lo SMOM è ideale per questo tipo di attività, perché esso è riconosciuto come la sola entità sovrana al mondo senza territorio, e i membri godono di immunità diplomatica. Ciò consente ad agenti e rifornimenti di oltrepassare la dogana senza interferenze da parte del paese ospitante. Tali privilegi hanno consentito ai Cavalieri di Malta di diventare un importante fornitore di “aiuti umanitari” ai Contras durante la loro guerra negli anni ottanta del novecento.

Una lista parziale dei Cavalieri e delle Dame di Malta si legge come il Who’s Who del cattolicesimo americano.

  • William Casey - direttore della CIA.

  • John McCone - direttore della CIA.

  • William Colby - direttore della CIA.
     
  • William Donovan – direttore dell'OSS. A Donovan fu conferita una forma particolarmente prestigiosa di cavalierato che fu concessa solo ad un centinaio di altri uomini nella storia.


  • Frank Shakespeare – direttore di organizzazioni di propaganda come la U.S. Information Agency, Radio Free Europe e Radio Liberty. Fu anche vice presidente esecutivo della CBS-TV e vice presidente della RKO General Inc.. Egli attualmente è presidente del consiglio di amministrazione presso la Heritage Foundation, un think tank di destra.
  • William Simon – Segretario del Tesoro sotto il presidente Nixon. Nel settore privato divenne uno dei 400 individui più ricchi d'America lavorando nella finanza internazionale. Oggi egli è il presidente della John M. Olin Foundation, uno dei principali finanziatori dei think tank di destra.
  • William F. Buckley, Jr. - agente della CIA, opinionista conservatore e personaggio mediatico di massa.
  • James Buckley – il fratello di William, capo di Radio Free Europe e Radio Liberty.
  • Clare Boothe Luce - La gran dama della guerra fredda era anche un Dama di Malta. Fu una popolare drammaturga e la moglie del magnate Henry Luce, il cofondatore della rivista Time.
  • Francis X Stankard – amministratore delegato della divisione internazionale della Chase Manhattan Bank, un istituto bancario di Rockefeller. (anche Nelson Rockefeller fu una figura importante della CIA).
  • John Farrell – Presidente della US Steel
  • Lee Iacocca – Presidente della General Motors
  • William S. Schreyer – Presidente di Merrill Lynch.
  • Richard R. Shinn – Presidente della Metropolitan Life Insurance Company.
  • Joseph Kennedy - Fondatore dell'impero Kennedy.
  • Baron Hilton – Proprietario della catena degli Hilton Hotel.
  • Patrick J. Frawley Jr. - Erede della fortuna del rasoio Schick. Frawley è un famoso finanziatore per le cause cattoliche di destra, come i Cristiani Anticomunisti.
  • Ralph Abplanalp - magnate dell'aerosol.
  • Martin F. Shea - Vice presidente esecutivo della Morgan Guaranty Trust.
  • Joseph Brennan - Presidente del comitato esecutivo della Emigrant Savings Bank di New York.
  • J. Peter Grace – Presidente della WR Grace Company. Egli è stato una figura chiave dell'Operazione Paperclip, che ha portato scienziati e spie naziste negli Stati Uniti. Molti erano criminali di guerra le cui atrocità furono perdonate per il loro servizio alla CIA
  • Thomas Bolan – Di Saxe, Bacon and Bolan, lo studio legale di Roy Cohn, l'aiutante defunto del senatore McCarthy.
  • Bowie Kuhn – Commissario del Baseball.
  • Cardinale John O'Connor – leader di estrema destra tra i Cattolici Americani e fervente oppositore all'aborto.
  • Cardinale Francis Spellman - Il "Papa americano" era un tempo il più potente cattolico in America, un arci-conservatore e un anticomunista fanatico.
  • Cardinal Bernard Law - Uno dei conservatori di più alto rango nella Chiesa americana.
  • Alexander Haig - Segretario di Stato sotto il presidente Reagan.
  • Ammiraglio James D. Watkins - capo della linea dura delle operazioni navali sotto il presidente Reagan.
  • Jeremy Denton - Senatore (R-Al).
  • Pete Domenici - Senatore (R-New Mexico).
  • Walter J. Hickel - Governatore dell'Alaska e segretario dell'interno.

Quando questo gruppo si riunisce, ovviamente, gli argomenti sono lo spionaggio, gli affari e la politica. La CIA ha utilizzato anche altre organizzazioni religiose e caritatevoli come facciata. Ad esempio, John F. Kennedy – un altro cattolico romano anticomunista – che ampliò notevolmente le operazioni segrete – creò un Corpo di Pace degli Stati Uniti per servire come copertura degli agenti della CIA. La CIA ha fatto anche ampio uso di missionari, con la benedizione di molte confessioni cristiane anticomuniste di destra.





Note di nwo-truthresearch:



[*] - Questa è la posizione ufficiale del Vaticano, ma Phelps, in un suo articolo su Fidel Castro al servizio dei gesuiti, afferma: “Roma fece finta di opporsi al Comunismo Sovietico in modo da ingannare l'Occidente anti-comunista, mentre le agenzie di intelligence lavoravano insieme segretamente 'su entrambi i lati'.”

Inoltre lo studioso Bobby Limeta afferma: “Gli eroi del Comunismo, Marx ed Engels, che hanno scritto il Manifesto comunista, negli anni ottanta dell'800, furono effettivamente addestrati e diretti da sacerdoti gesuiti. Il Partito Comunista venne formato per distruggere il protettore dell'odiata Chiesa Ortodossa, lo Zar di Russia. Venne fatto per vendetta. Il Partito Comunista venne finanziato in segreto dagli agenti di Roma (gli Illuminati), al fine di creare un altro potere servo del Vaticano."

Dal libro Geography of Hope: Exile, The Enlightenment, Disassimilation di Pierre Birnbaum, a pagina 50, leggiamo inoltre il seguente passo sulla giovinezza di Marx:"Come studente della stessa scuola superiore a Trier fondata dai gesuiti, Karl Marx scrisse una lunga dissertazione nel quale egli proclamava la sua fede cristiana."



[**] - Bobby Limeta ci porta una diversa versione:"Papa Pio XII, dopo aver costruito la macchina da guerra nazista, vide Hitler perdere la sua battaglia contro la Russia, e subito saltò dalla parte degli Alleati vedendo che Hitler stava per perdere la guerra."



leggi anche:



Le connessioni dell'Amministrazione Obama con i Gesuiti e il Vaticano
Il Gesuitico Joe Biden vuole un Nuovo Ordine Mondiale
Il CFR Governato dai Gesuiti
La Skulls and Bones del Papa e dei Gesuiti
I Nuovi Crociati Sono Pronti Per La Terza Guerra Mondiale?
La Blackwater, i Cavalieri di Malta e l'Ultima Crociata
I Cavalieri delle Tenebre: Il Sovrano Militare Ordine di Malta
I Cavalieri delle Tenebre: Il Sovrano Militare Ordine di Malta - Parte 2



Fonte: http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2013/05/la-connessione-cia-usa-vaticano.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...