lunedì 15 aprile 2013

USA CHIAMA A RAPPORTO MOVIMENTO 5 STELLE




 traditore della patria italiana (foto web)

 di Gianni Lannes


Venduti al peggior offerente, traditori dell'Italia! Fuor di metafora, non ci sono altre definizioni azzeccate della gravissima situazione. Non ci sono altre parole per definire questa vergogna nazionale e queste pesanti interferenze della diplomazia statunitense che detta legge ed impartisce ordini ai supini parlamentari italioti. Il cosiddetto nuovo già venduto, pardon ipotecato, o meglio cooptato dallo Zio Sam. 

Con largo anticipo l'avevamo sempre detto, scritto, argomentato e documentato. Ora è sotto gli occhi anche dei ciechi, dei sordi dei negazionisti più incalliti. 

I padroni nordamericani iniziano a chiedere il conto alla ditta Grillo & Casaleggio. Proprio come gli emissari USA della Casa Bianca avevano pianificato nell'incontro segreto dell'anno 2008, tra l'allora ambasciatore Ronald Spogli e mister Beppe Grillo, appunto un anno prima dell'esordio del Movimento 5 Stelle, di cui è esclusivo proprietario il ragioniere Giuseppe Piero Grillo. 


Si tratta dell'ennesima operazione di gestione della sedicente opposizione, come aveva pubblicamente dichiarato il noto esperto televisivo Carlo Freccero.



In punta di diritto costituzionale non vi è alcuna ragione che induca i "parlamentari italioti" ad incontrare l'emissario di un governo straniero che ha colonizzato l'Italia dall'8 settembre 1943 e che detiene illegalmente nel nostro paese, centinaia di ordigni atomici in aperta violazione del Trattato internazionale di non proliferazione nucleare. E che oltretutto dalla nostra terra fa la guerra a mezzo mondo, calpestando la nostra sovranità e la nostra dignità.

 
David Thorne (ambasciatore USA in Italia)

Incontro Ambasciatore Usa e pedine di M5S. Ufficialmente sul tavolo ambiente, web, energia e sanità. L'incontro è durato 45 minuti. Sul sito dell'ambasciata statunitense la riunione è stata definita "un'occasione per approfondire la conoscenza del Movimento e la sua posizione sull'attualità italiana". Come se i dettagliati rapporti della CIA non fossero già noti a mister Thorne, che in recente intervista al Corriere della Sera, aveva già dettato la linea politica del futuro governo delle banane italiota. Ci sono elementi sufficienti, se fossimo una democrazia, da mettere alla porta questo padroncino a stelle e strisce. Ma non è così: gran parte dei parlamentari e di chi dirige le istituzioni tricolori sta a cuccia. Il vero problema è il servilismo dilagante ed il colonialismo acuto, a parte le tifoserie lobotomizzate.






L'incontro è durato 45 minuti. Sul sito dell'ambasciata statunitense la riunione è stata definita "un'occasione per approfondire la conoscenza del Movimento e la sua posizione sull'attualità italiana". Che sfacciataggine questi yankees analfabeti e sprezzanti.



Un incontro annunciato su Facebook da Roberta Lombardi (detta altrimenti "miss fascismo buono"). “Insieme a Vito Crimi e una stretta delegazione del Movimento 5 Stelle [...] andremo a conoscere l’ambasciatore Thorne“, aveva scritto sulla sua bacheca la capogruppo a Montecitorio. E il riassunto del meeting è stato affidato a un comunicato sempre via web, ma stavolta sul sito dell’ambasciata americana. “La riunione è stata un’occasione per approfondire la conoscenza del Movimento e la sua posizione sull’attualità italiana”, si legge.



“Un incontro - specifica l’ambasciata - teso a rafforzare la cooperazione con l’Italia”. E da discutere, secondo il rappresentante 5 stelle Massimo Baroni, c’era tanto. Ambiente, web, energia e sanità sono stati alcuni degli argomenti trattati. “Un incontro 1.0″, l’ha definito Baroni, “un colloquio iniziale durato 45 minuti“, dove tra l’altro hanno chiesto ai rappresentanti del Movimento di “descriversi” e che ha portato alla conclusione che i 5 Stelle sono “la novità politica del momento”.



Nessun riferimento al Muos, il sistema radar della Marina Americana che doveva essere costruito a Niscemi, secondo cui il Movimento 5 stelle - nella vulgata grullina - avrebbe opposto una resistenza.In realtà, l'unico lavoro serio di denuncia ed informazione libera, è stato da sempre ed unicamente portato avanti dai cittadini di Niscemi, dal movimento NO MUOS, ma soprattutto dal ricercatore Antonio Mazzeo. Non certo dai grullini che si sono accodati all'ultimo istante della battaglia ancora in corso, cercando di accaparrarsi meriti che non gli appartengono neanche vagamente.




Non ci sono stati commenti specifici sulla politica italiana, se non che la situazione “è di stallo” e Crimi ha ribadito alcuni punti del programma del Movimento, tra cui il reddito di cittadinanza e la legge elettorale, con il ritorno alle preferenze. L’ambasciatore David Thorne aveva definito il M5S "un modello per le riforme ed il “cambiamento.

Mò...Vi... MENTO 5 stelle: dismissioni anticipate!


anno 2008: l'incontro segreto di Grillo con l'ambasciatore USA:
 


approfondimenti su Grillo:
 

Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2013/04/usa-chiama-rapporto-movimento-5-stelle.html

1 commento:

  1. Cercati uno psicologo, ma di quelli buoni...

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...