giovedì 4 ottobre 2012

L'unione Europea vuole tagliare i fondi agli aiuti alimentari per i più poveri

Catherine

A seguito di una decisione giudiziaria i sussidi destinati al Programma Europeo di Aiuto Alimentare (PEAD) saranno drasticamente ridotti.

La distribuzione gratuita di cibo in Unione Europea risale all'inverno del 1986-1987, su iniziativa di un attore e umorista francese Coluche, fondatore nel 1985 dei Restos du Coeur (Ristoranti del Cuore). Gli eccedenti dei prodotti agricoli - misura creata inizialmente per regolarizzare i prezzi agricoli - sono stati quindi regalati alle associazioni caritative. La misura è stata successivamente ufficializzata e basata sugli stock d'intervento.
Quando gli stock sono diminuiti la UE li ha completati prelevando l'1% del budget della PAC (Politica Agricola Comune).
Per gli stati con maggiore difficoltà finanziaria come il Portogallo, la Grecia e l'Italia, la situazione sarà drammatica.... 

In Europa sono più di due milioni i bambini che sopravvivono al di sotto della soglia della povertà, e alcuni milioni di adulti sono nella miseria.
Poste di fronte a questa decisione le associazioni gridano allo scandalo.

Poco più di 13 milioni di persone in Europa e 4 milioni in Francia hanno accesso a questo programma di un valore di 480 milioni di euro, cioè approssimativamente 1 euro per ogni abitante in Europa.
Con quella decisione la cifra si abbasserà a 110 milioni di euro.
Ciò comporterebbe una riduzione del 73% nel 2012 e niente nel 2013, con conseguenze terribili per quelli che beneficiano finora dell'aiuto.
L'SPF (Secours Populaire Français) ad esempio, ha portato un sostegno alimentare a ben 1.300.000 persone nel 2010.
Con questo piano della commissione europea nel 2012 517.000 persone sostenute dall'SPF non avranno più accesso all'aiuto alimentare. Nel 2013 più nessuno.

Tutto ciò dimostra ancora una volta come le autorità della UE lavorino per favorire le élite e non per i popoli che compongono l'Europa.

Fonti:

Fonte: http://crepanelmuro.blogspot.com/2011/06/lunione-europea-vuole-tagliare-i-fondi.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...