mercoledì 6 giugno 2012

Strategia della tensione e implosione della crisi economica


L'attentato di Brindisi ai più rimane un mistero: la mafia non uccide in quel modo ragazzi innocenti di una scuola, frustrati o falliti che odiano le istituzioni non indirizzano una bomba verso simili bersagli, e gruppi anarchici che spingono all'insurrezione secondo quale logica colpirebbero degli innocenti per far sollevare le masse contro il sistema?


Quanto avvenuto a Brindisi, invece, sembra far pensare ad un atto organizzato da persone astute, dotate una certa intelligenza, persone che fanno parte del sistema di potere stesso e che hanno come unico obiettivo generare paura nelle persone, le quali, in tal modo, potrebbero chiedere maggiori controlli e maggiori interventi di polizia nelle città.


Magari fra qualche giorno si farà pure finta di prendere qualcuno che non c'entra nulla con i veri attentatori, dicendo che è un pazzo o un membro di qualche organizzazione o setta. E la gente ci crederà pure.


Non credo sia peregrino pensare che si vogliano creare le basi affinchè si giustifichi un futuro stato di polizia in Italia, attraverso provvedimenti che potrebbero essere attuati già nel corso delle prossime settimane ma che devono essere giustificati al popolo da situazioni molto gravi.


Secondo voi perchè è stato creato un corpo di polizia sovranazionale antisommossa come l'Eurogendfor?


Sapevate, tra l'altro, che tale Forza di Gendarmeria è già operativa in Italia, ha come sede Vicenza, enon risponde ad alcun Parlamento, nè nazionale, nè europeo? Sapevate che potrà operare in qualsiasi parte del globo terrestre, sostituirsi alle forze di polizia locali, agire nella più totale immunità giudiziaria e al termine dell'ingaggio, dovrà rispondere delle sue azioni al solo comitato interno? ..



Non resta che vedere se nelle settimane a venire, a causa di altri possibili attentati, simili a quello di Brindisi, o a eventuali episodi di violenza urbana, giornali, media, e organi di stampa spingeranno per la richiesta di misure restrittive nei confronti di tutta la popolazione come, ad esempio, forme di coprifuoco o l'intervento dell'esercito nelle città.


Perchè si arriverebbe a tutto questo? Non solo per una progressiva riduzione delle libertà personali dei cittadini (che aprirebbe la strada al Nuovo Ordine Mondiale) ma anche per arginare gli effetti disastrosi di un prevedibile crollo dell'euro a cui prima o poi assisteremo. Nel frattempo si continuerà ad opprimere e affliggere il popolo con tassazioni sempre più alte e rigorose.


Quello che sta accadendo nel mondo finanziario in questi ultime due settimane potrebbe anche essere l'anticipazione dell'ultima fase di crisi del sistema europeo prima della sua implosione. Per questo episodi di violenza urbana da reprimere, non lontani nel tempo, sono più che ipotizzabili.


Pensate che gli spread sui titoli di Stato continuano a salire senza che la BCE intervenga in acquisto e senza particolari interventi della politica europea a difesa del sistema. E ciò appare molto strano. Lo stesso G8 è risultato il solito fallimento dal momento che non ha portato ad alcun risultato concreto.

Se a ciò aggiungiamo che: 1) gli ultimi dati sulle finanze pubbliche italiane sono innegabilmente gravi; 2) i titoli azionari italiani crollano su livelli molto pericolosi; 3) la corsa al ritiro dei contanti e del trasferimento di ricchezze fuori dal sistema-euro e fuori dalla valuta stessa è in accelerazione... all'orizzonte non si prevede nulla di buono.


Tutta questa situazione ricorda molto una piccola palla di neve che scendendo sempre più a valle si ingradisce generando una valanga dalle immaginabili conseguenze.


Il 17 Giugno, giorno in cui si voterà in Grecia, non è lontano e ilrischio contagio della valanga non è affatto trascurabile.


Pensate che Monti e i suoi fidati ministri riescano a mettere un cerotto alla situazione senza privare i cittadini dei loro diritti sulla proprietà dei risparmi, permettendo ancora per molto tempo lo spostamento di capitali e risparmi all'estero?


La restrizione ai 1000 euro di ritiro, creata dal sistema non per evitare il riciclaggio di denaro sporco o l'evasione fiscale, ma ovviamente solo perchè il sistema vuole evitare la corsa agli sportelli, è fallita. Molta gente ha capito sin da subito in quale situazione saremmo finiti, ed ha ritirato da tempo somme ingenti di contanti per spostarle altrove. Altre sono divenute consapevoli solo ora di un possibile default e della possibilità dell'introduzione di provvedimenti restrittivi alla libera circolazione dei capitali fuori dal sistema europeo (soprattutto Svizzera) e stanno spostando i loro capitali.


A quanti, in termini di tempo, sarà ancora permesso di farlo? Ma soprattutto, in che modo si potrà far capire a sempre più gente che si è dato ufficialmente il via ad una nuova strategia della tensione funzionale all'attuazione di determinati piani?






Fonte: http://crepanelmuro.blogspot.com/2012/05/lattentato-di-brindisi-ai-piu-rimane-un.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...