mercoledì 11 gennaio 2012

Wi-fi e contatore intelligente, una notizia buona ed una cattiva






Nel caso del contatore intelligente per la misurazione dei consumi elettrici la poca chiarezze sul sito dell'Enele trae in inganno. Avevo pubblicato circa un mese fa un articolo sul presunto modem wireless contenuto in tale dispositivo, ma ho subito scoperto grazie ad una segnalazione e ad ulteriori ricerche che l'Enel ha brevettato un sistema per fare viaggiare i dati sul cavo elettrico evitando così l'uso di un sistema wireless. Anche un tecnico dell'Enel mi ha confermato che i contatori intelligenti comunicano grazie a tale tecnologia, e quindi allo stato delle cose pare appurato che in Italia il problema non si ponga.



[Però vorrei fare ulteriori controlli sulla questione anche perché visitando le varie pagine web del sito enel avevo pure sentito una vocina che parlava di wireless, mi devo mettere con calma a riguardarle tutte. Del resto questo sito è pronto ad ammettere i propri errori, ma qualcun altro assolutamente no]

Allo stesso modo però in altri paesi per quanto ne so la situazione è ben differente, e cercherò appena possibile di fornirvi informazioni e traduzioni sulla questione. In quei paesi ove il contatore intelligente funziona grazie ad un wi-fi non è fuori luogo il paragone tra tale "intelligenza"e quella dei "missili intelligenti" utilizzati nel corso della sanguinosa guerra contro l'Iraq (la prima guerra del Golfo tra USA e alleati da una parte e l'Iraq di Saddam hussein dall'altra) per una "operazione chirurgica".








La notizia brutta invece è che in neo sindaco di Milano (sul quale non ho mai riposto nessuna fiducia) ha deciso di riempire la sua città di connessioni wi-fi. Leggetevi il suo comunicato:

Milano diventerà tra le città più avanzate nell’offerta pubblica e ad accesso gratuito di connessione Wi-Fi per tutti i cittadini che potranno collegarsi alla rete con il proprio computer o con il telefonino. E' stata approvata questa mattina in Giunta la delibera che prevede l’installazione dei dispositivi (Access Point) in 1.200 luoghi individuati dal Comune di Milano.

Il progetto Wi-Fi dell’Amministrazione comunale consentirà, quindi, di promuovere e sviluppare l’attrattività del capoluogo lombardo, sia in ambito di promozione turistica, sia per quanto riguarda la tradizione milanese di città al centro dello sviluppo economico, produttivo e della ricerca. Milano, in linea con le grandi città europee, tornerà a essere davvero competitiva anche nella sua offerta ai giovani e agli studenti.

La connessione Wi-Fi sarà garantita sia all’esterno (outdoor), sia all’interno (indoor) di edifici pubblici o aperti al pubblico come l’anagrafe, le biblioteche, le scuole, i musei e altri ancora.


Anche indoor nei locali pubblici nelle biblioteche nelle scuole ... grazie davvero e tutto questo per "promuovere il turismo" ... ehm davvero i turisti non riescono a fare a meno di una connessione internet costante? Forse qualche ricco manager che però si sarà già dotato di chiavetta adibita allo scopo.

Quanto alle scuole, stendiamo un velo pietoso, la connessione wi-fi a fini educativi è un ossimoro,, una sorta di contraddizione in termini, dal momento che la vera didattica è quella che si sviluppa senza e a prescindere dagli strumenti digitali.

Una volta uno studente per far euna ricerca consultava dei libri, delle encicopedie, e poi faceva un riassunto dopo avere assimilato e rielaborato personalmente le informazioni. Adesso gli studenti prendono 5 o 6 pagine dal web estraggono le parti da loro ritenute interessanti, fanno un copia ed incolla multiplo, spesso non rileggono nemmeno il file che hanno creato, lo stampano e pensano di avere fatto una ricerca.


A cosa serve allora tutto queeto wireless?


Se esistono brevetti per manipolare, controllare, leggere i pensieri tramite l'uso di onde elettromagnetiche, se esistono brevetti persino per sfruttare gli schermi di PC e TV per manipolare le menti, se esistono programmi di irrorazione clandestina che hanno sicuri effetti di manipolazione/istupidimento mentale, vuoi vedere che i veri fini sono altri?


Manipolazione mentale, e/o manipolazione genetica, disturbo della lucidità della coscienza per avere dei sudditi non recalcitranti ...


Qualcuno è vero, afferma che il wi-fi sia ben poca cosa rispetto ai danni da cellulare, ma sappiamo bene che non è sempre e solo l'intensità del segnale che causa il danno (o la guarigione) e che ci sono frequenze elettromagnetiche utilizzate a scopi vitali da tutti gli organismi viventi. L'intensità della radiazione da bio-fotoni è ridicolmente bassa ma nonostante questo essa è essenziale per la vita.




Fonte: http://scienzamarcia.blogspot.com/2011/12/wi-fi-e-contatore-intelligente-una.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...