mercoledì 8 febbraio 2012

VESCOVI E PAPI DAI PALATI FINI

(Articolo apparso su “Il Quotidiano del Friuli Venezia Giulia” di Udine, in data 20 Gennaio 2012 a pagina 17)

Trascrivo semplicemente il pezzo col suo titolo, firmato Francesca Schenetti, senza cambiare una sola virgola. Contiene due sottotitoli: “Fra i clienti dell’impresa familiare forse Barack Obama, ma i titolari mantengono il più stretto riserbo”, “L’Azienda dei Fratelli Coradazzi fornisce numerose casate nobiliari”, e occupa mezza pagina con due primi piani di Teresa e Angelo, titolari, e delle loro gambe di creature ex-viventi, tagliate a misura e spacciate col nome commerciale di “prosciutti”, se non addirittura col nome santificato della località, cioè “Sandaniele”.

DAL FRIULI PROSCIUTTI IN VATICANO

LA CURIA ROMANA TRA I CLIENTI PIU’ AFFEZIONATI

Sandaniele. Nobili italiani, massime onorificenze vaticane, e politici italiani, fra le massime cariche dello Stato. Sono questi alcuni dei clienti del Prosciuttificio Coradazzi di San Daniele. E’ lo stesso corriere, deputato alle consegne, a stupirsi dei luoghi piuttosto prestigiosi dove viene chiamato a portare i prosciutti firmati Coradazzi.

UN CORRIERE ABITUATO A BAZZICARE INDIRIZZI DI ALTO PRESTIGIO

A confermarlo sono gli stessi titolari, i fratelli Teresa ed Angelo che però dei clienti illustri non si fanno alcun vanto. “Ovvio che fa certamente piacere avere clienti illustri, celebri e stimati”, dice Angelo. “Sapere che il nostro prosciutto fa bella mostra di sé su tavole importanti ci riempie di orgoglio. Altrettanto lo è sapere che il nostro prodotto viene gustato anche dalla persona qualunque”.

LAVORIAMO BENE

“Nella nostra azienda accogliamo chiunque allo stesso modo”. “L’aspetto più importante è che il prosciutto piaccia”. “Ciò significa che lavoriamo bene, e questo ci garantisce la massima soddisfazione”. Infatti, la sede del prosciuttificio, in via Kennedy a San Daniele, offre anche uno spaccio frequentato per la stragrande da coloro che risiedono in regione o nei territori limitrofi.

I PALAZZI ROMANI, CON PRESIDENTI E MINISTRI

Dall’azienda, com’è corretto che sia, preferiscono mantenere una certa privacy sui nomi noti che acquistano le cosce Coradazzi per corrispondenza. Solo qualche dettaglio in più ci svela la Teresa “Dico solo che a Natale abbiamo consegnato a un nobile il cui nome, talmente tanti erano i suoi titoli, non stava nell’etichetta”. I luoghi di destino, riusciamo a capire, sono tra i maggiori palazzi romani e anche nella lussuosa via Montenapoleone a Milano.

PERSO CLINTON, DIVENTATO SCIOCCAMENTE VEGANO, C’E’ SEMPRE OBAMA

Obama? E oltreoceano? Il punto interrogativo, per gli Stati Uniti è d’obbligo, perché non abbiamo conferme dai titolari su eventuali spedizioni negli States. “Sappiamo con certezza che il presidente Obama ama il prosciutto di San Daniele, trattandosi di notizia uscita sulla stampa. Questo ci fa sicuramente piacere”, conclude Teresa.

UMILTA’, SEMPLICITA’ E PRE-AFFETTATO PER TUTTI

Il segreto del successo Coradazzi sta probabilmente nella grande attenzione alla qualità del prodotto e al rapporto diretto con tutta la clientela. “Siamo noi titolari che senza filtri ci approcciamo alla clientela con molta semplicità e umiltà”, dice Teresa. Senza particolari problemi per chi ci chiama o per chi viene direttamente in azienda, serviamo, in base a ciò che ci viene richiesto, il miglior prodotto con due parole di cortesia. Amiamo questo modo diretto e semplice di interagire coi nostri clienti che sono uguali, da Obama alla signora che viene a comprare un po’ di pre-affettato.

FORTE CURA PER OGNI SINGOLA COSCIA

La sensazione da Coradazzi è di entrare in una casa, in una famiglia. E, in effetti, trattasi di una famiglia che ha iniziato l’attività nel 1976 con Rino, dopo un periodo di lavoro fatto presso altri prosciuttifici. Oggi conta poco più di cinque addetti, oltre ai proprietari. Con una cura fortissma per ogni coscia, lavorata secondo tradizione, ed in modo semplice, secondo lo stile di famiglia, per l’appunto.

*****

COMMENTO FINALE

Non servono grandi commenti. Ci sono macellai di piccola taglia e supermacellai. Chi lavora di più e chi lavora di meno. Chi accoltella di più e chi accoltella di meno. Nessuna differenza di qualità comportamentale. Un filo logico unisce e collega gli uni con gli altri, e tale filo si chiama uccisione sistematica e continuata di creature ignare ed innocenti.

PRODUTTORI E CONSUMATORI ALL’INCIRCA SULLO STESSO PIANO

Il loro obiettivo è di lavorare bene, di piantare il coltello meglio degli altri e di salare le gambe degli esseri decapitati meglio degli altri, e di sorridere a tutto questo orrore meglio degli altri. La loro vuotezza etica ed estetica fa solo tanta pena, ma è un fatto diffuso che accomuna i consumatori e i produttori. Al punto che non si sa chi sia più colpevole e più biasimevole tra gli uni e gli altri.

LEGGI INFAMI E INSEGNAMENTI DIABOLICI

Sterminare significa imprigionare le creature deboli e non-protette dalle leggi umane, sopraffarle, spaventarle ed ammazzarle. Leggi infami promulgate, approvate e condivise dalle autorità governative che dovrebbero insegnare il rispetto, e dalle autorità religiose che dovrebbero insegnare sempre ad amare e mai a uccidere.

BOCCHE PIENE DI MELENSO, CINICO ED IPOCRITA BUONISMO

Ed è di questa gente che vogliamo parlare. Gente che si riempie giornalmente la bocca di parole sante, di bontà e di Signore, di Maria e di Gesù di Nazareth. Prelati che hanno il coraggio e la faccia tosta di rivolgersi al mondo esterno in nome del Dio Onnipotente. D’altra parte abbiamo appena parlato, vedi tesina del 18 gennaio, delle “Sante benedizioni della Chiesa Cattolica”.

L’INDICIBILE BONTA’ DI GAMBE E TESTICOLI

I papi benedicono gli scannatori? Lo hanno sempre fatto. Vuoi che non apprezzino le gambe, le cosce, il fegato, i testicoli, le polmonarie, i musetti, e tutte le delicatezze provenienti dai beneamati macelli? Un segno di croce cancella tutti i peccati. Se poi il peccato viene dai ministri di Dio, non è più peccato, ma semplice marachella concessa ed approvata per direttissima, in via automatica.

IL MARCIO STA IN ALTO E NON NEI BASSIFONDI

I governanti sovvenzionano e plaudono gli scannatori? Lo hanno sempre fatto. Il cavaliere Cremonini è presente coi Chef Bar in tutte le maggiori stazioni ferroviarie d’Italia e persino all’interno dei treni. Questa è la gente che ci governa. Questa è la gente che vorrebbe darci una buona immagine di se stessa, un esempio qualificante da seguire. Questa è la gente, dotata di zero etica e di zero estetica, che pretende di insegnare etica ed estetica alla popolazione.

STESSERO ALMENO ZITTI

Un brutto mondo davvero! Ho scritto che c vorrebbero più acquedotti, più terme e più vespasiani?
Confermo il tutto. Ma ho dimenticato di aggiungere nella lista i vomitori.
Governo, stato e parlamento fanno davvero vomito. Più aprono la bocca e più vomito fanno venire.

Valdo Vaccaro

Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.com/2012/01/vescovi-e-papi-dai-palati-fini.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...