domenica 22 gennaio 2012

MADRE VEGANA, ANSIE ECCESSIVE E GRUPPO-B

LETTERA

FIGLIA DI 13 E FIGLIO DI 14

Buongiorno Valdo, Le scrivo perché sono preoccupata per la salute dei miei figli. Più di due anni fa mia figlia 13enne un giorno venne a casa e mi disse "mamma non voglio più mangiare chi prima era vivo". Per me fu una festa. Sono sempre stata antispecista dentro, ma non ero mai riuscita a prendere una decisione in questo senso.

IL RISPETTO PER GLI ANIMALI INNANZITUTTO

Sono praticamente tornata alla mia natura. Soffro ancora al pensiero dell'olocausto animale. Anzi forse di più, perché grazie a letture ed altro materiale sono ancor più consapevole. Ma almeno ora so di non partecipare allo sterminio e presto avrò sempre meno persone intorno, non riuscendo a starmene buona e a non fare vivace propaganda alle mie convinzioni.

IMPORTANTE IL PASSO AVANTI E L'ABBANDONO DEI LATTICINI

Detto questo, durante gli anni da vegetariana sentivo che ancora la strada non era quella giusta. Mi preoccupava anche la grande quantità di formaggio che mia figlia ingurgitava, nonostante i miei rimbrotti e le mie spiegazioni. Quest'estate, la svolta, naturale, verso il veganesimo, poi l'incontro con una fruttariana ad un corso di cucina vegana organizzato dall'epa locale, una persona fantastica, che prima delle ricette, spiega ai presenti le motivazioni etiche per diventare vegani, correlate da immagini e altro.

ESTENSIONE VEGANISMO ALL'INTERA FAMIGLIA

Secondo passo, ricerche sul web, l'incontro col suo blog e col suo libro e la decisione di diventare vegana al 100% (già da anni usavo comunque solo prodotti non testati, ora non acquisto più nulla che contenga prodotti di origine animale, incluso lana e piuma).
Quindi, dopo aver conosciuto anche i danni che una dieta onnivora porta alla nostra salute, sono partita con la mia campagna in famiglia. Mi hanno seguito, non senza iniziali borbottii e obiezioni, soprattutto da parte di mio marito.

MARITO UN PO' RECALCITRANTE

Lui ora mangia quel che vuole a pranzo, fuori casa. So che sta più attento, ma a 50 anni, e senza la mia spinta etica non sono riuscita ad ottenere di più. In casa non entra più alcunché di origine animale. Risultato, io, che non amo cucinare (è la mia anima fruttariana che si ribella), ho cominciato a farlo, per amore degli animali e per non far mancare nulla alla famiglia.

HO IL TERRORE CHE GLI MANCHI QUESTO O QUELLO

Sto seguendo il mio percorso per diventare fruttariana crudista, ma con loro è complicato. Si mangia tanta verdura, Ho drasticamente diminuito il consumo di seitan, tofu e prodotti della soia. Mangiano più spesso grandi frullati (sempre distanziati dagli altri pasti). Ma non mangiano come me, e per questo ho il terrore che gli manchi ferro, vitamine, calcio.

CONFUSIONE, TIMORI E ANSIE

Non so come comportarmi, ho una grande confusione. Ho portato mia figlia da una nutrizionista vegetariana che mi ha messo in guardia sulle carenze da B12! Ora mi rendo conto di sapere ormai più di lei, ma sono preoccupata, per la ragazza, in particolare. E' spesso stanca e compirà 16 anni a breve. Mio figlio invece ha 14 anni. Saltuariamente mangiano ancora formaggio (una volta a
settimana sulla pizza). Cerco di far loro mangiare frutta secca. Ma sono preoccupata. Mi può consigliare? Grazie e scusi per la logorrea.
Paola, 46enne ansiosa

*****

RISPOSTA

L'ECCESSO DI ZELO E' CONTROPRODUCENTE

Ciao Paola, posso comprendere l'amore verso gli amati figli. Ma qui stiamo davvero debordando nell'eccesso di zelo.
Essere ansiosi, e per giunta senza motivo, è una anomalia seria. Cerca dunque di essere più serena. Usa le tecniche di respirazione profonda yoga per vincere questa tua debolezza.

HAI DEI RAGAZZI BRAVI E AVVIATI SULLA GIUSTA STRADA, CHE VUOI ANCORA?

Potrei capire le tue preoccupazioni se i ragazzi fossero degli sprovveduti o se seguissero la massa per imitazione, se fumassero, se bevessero caffè, se frequentassero i fast-food. Hai dei ragazzi bravi ed avviati nella strada giusta, che senso ha vivere nell'ansia e nello stress come stai facendo?

STAI FACENDO UN OTTIMO LAVORO MA L'ANSIA DEVE SPARIRE

Non puoi comunque sostituirti a loro. Sono loro che devono trovare le regole giuste di avvicinamento alla perfezione. Non puoi pensare di dargli la pappa pronta e di controllare ogni cosa che fanno. Stessa cosa con tuo marito. Non serve fare il carabiniere vegano in famiglia o fuori. Quando hai dato il tuo buon esempio, e hai messo a disposizione il materiale informativo adatto, il rifornimento di cibi adatti, hai fatto già il tuo dovere e puoi stare contenta di te stessa.

I NUTRIZIONISTI DEL CAVOLO MARCIO

Quanto alla nutrizionista vegetariana che ti ha spaventata con la B12 la cosa migliore da farsi è cambiare nutrizionista. Ho molta diffidenza nei vegetariani che parlano di B12, soprattutto se si definiscono pure "nutrizionisti vegetariani". Li chiamerei piuttosto "nutrizionisti del cavolo marcio", scusa il termine (volevo scrivere qualcosa di peggio), ma quando ci vuole ci vuole. Parlare di B12 è già di per sé da incompetenti, essendo un falso problema. C'è in Italia una massa di gente con una B12 intorno ai 180 ng/mL, che viene giudicata carente di B12 mentre ne ha anche troppa. Questo è un fatto gravissimo. Si spaventa la gente con dati artefatti e con le proprie fisime mentali.

PARLARE DI UNA SOLA VITAMINA O DI UN SOLO MINERALE E' GIA' FUORVIANTE

Ognuno ha il suo livello fisiologico di B12. L'ideale è averla intorno ai 100, per poter usufruire di sangue davvero fluido e scorrevole. Il range della WHO era perfetto con un minimo di 80 ng/mL, ma venne manipolato dalla demenziale e corrotta FDA negli anni 70, quando le proteine nobili vennero gonfiate di 15 volte e la vitamina C venne sottovalutata di 15 volte. Corretto invece è parlare di gruppo B, ovvero di B1, B2. B3, B5, B6, B8 e B9 (folati). I folati B9 si livellano e si integrano con la B12, per cui si ha bassa B12 e alti folati o viceversa. Quando questo gruppo B è funzionante nell'assieme, la B12 è garantita.

PRECISE ISTRUZIONI PER UN BUON EQUILIBRIO DEL FONDAMENTALE GRUPPO-B

Per il gruppo B serve tanta frutta lontano dai pasti, il piatto di verdura cruda a foglia verde a inizio pranzo e cena (meglio ancora se con qualche germoglio aggiunto), e l'inserimento nella dieta di mandorle, pinoli, noci, semini di sesamo, di girasole, di lino, di zucca, avocado, germe di grano, cereali integrali, patate, cavolini, lupini, arachidi, funghi, bietole, ricordando che la B viene distrutta da fumo, caffè, the, farmaci, alcol, vaccini, integratori.
I peggiori nemici del gruppo B sono lo zucchero sintetico, in tutte le sue forme nascoste dei dolciumi, delle cioccolate, delle marmellate, dei succhi di frutta pastorizzati, e il sale (cloruro di sodio) in tutte le sue forme evidenti e nascoste.

Valdo Vaccaro

Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.com/2012/01/madre-vegana-ansie-eccessive-e-gruppo-b.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...