sabato 21 gennaio 2012

DENTISTI BRAVI A RIPARARE MA INCOMPETENTI A CAPIRE

LETTERA

INSEGNANTE D'INGLESE CON DUBBIO DENTARIO

Carissimo Valdo, mi chiamo Fabio e ho trenta anni. Faccio l'insegnante di inglese in una scuola primaria. Mi sono avvicinato al veganesino attraverso lo studio di Ehret. Ti ho conosciuto attraverso l'associazione AVA, e ho letto i tuoi libri, estremamente chiari ed essenziali. Volevo farti una domanda.

PARERI DENTISTICI E ARTICOLI DEL CAVOLO

Da poco sono tornato dal mio dentista, il quale mi ha riferito di un indebolimento dentale. La mia preoccupazione è nata dopo aver letto un articolo, inserito nel sito dell'associazione AVA, in cui si citavano i rischi nel consumo della frutta acida particolarmente presente nelle diete vegane e fruttariane. Nell'articolo sono presenti le testimonianze di alcuni vegani-fruttariani, i quali avevano
perso molti denti a causa del consumo di frutta acida.

HO FINITO PER PREOCCUPARMI PURE IO

Credo che qualcosa di simile stia succedendo a me. Il mio dentista è molto preoccupato. So che un argomento complesso, ma vorrei leggere il tuo parere, mi fido molto del tuo punto di vista. Grazie per quello che fai. Con affetto.
Fabio

*****

RISPOSTA

DISEDUCAZIONE A TUTTO SPIANO, E NESSUNO CHE LA FRENI O LA CORREGGA

Ciao Fabio, siccome insegni inglese, rispondo ai tuoi dubbi, e soprattutto al tuo dentista e all'articolo dell'AVA, con un irriverente ma spero efficace “Bullshit!” Esiste in Italia una profonda ed irresponsabile diseducazione sul come e sul perché i denti si guastano. Una diseducazione fatta di leggende metropolitane, di articoli sciocchi, di profonda incompetenza medico-dentistica, di storture ideologiche su cosa sono i denti, sul come e perché si guastano.

IL FATTORE CORRUZIONE NON MANCA MAI

Una diseducazione fatta anche, spesse volte, di corruzione a favore di dentifrici al fluoro e di prodotti inutili e dannosi.
Una diseducazione derivante dal fatto che esiste in questo paese un fronte globale nemico del la frutta, nemico del crudismo, nemico della salute.

ALTRE TESINE SUL MEDESIMO ARGOMENTO

Ne ho parlato troppe volte per rifare un articolo specifico. Chi è interessato ad approndire l'argomento può scaricare dal blog queste tesine:

- Come mantenere i denti al meglio, del 14/6/10 (da questa tesina ho riportato negli ultimi paragrafi qualche capoverso basilare).
- La chiave della salute dentale sta nel crudo, del 7/7/11.
- La carie e il compromesso dentistico, del 10/12/11.
- Igienismo odontoiatrico e lotta all’indottrinamento chimico-farmaceutico, del 13/11/11.
- Gengivite, piorrea, disturbi addominali ed aloe, del 21/8/10.
- Gengivite, pletora e sanguinamento, del 14/1/12.
- Estrazione dentaria e granuloma in formazione, del 14/11/11.

LA RICERCA TARGATA MIKE BENTON RIMANE TUTTORA LA PIU' AFFIDABILE

Non farti dunque imbrogliare da nessuno. Una delle più vaste ricerche nel settore venne condotta nel 1990 dal dr Mike Benton in USA.. Risultò che il 98% della popolazione americana, eminente consumatrice di carne e di prodotti cotti, di carne, caffè, cole, sigarette, gelati e gomme da masticare, ovvero di tutto fuorché frutta, e di tutto fuorché in particolare di frutta acida, era afflitta da gravi patologie ai denti.

IL POPOLO MENO CRUDISTA E PIU' SDENTATO DEL MONDO

Dai 60 anni in su, 9 persone su 10 con nessun dente originario in bocca. Con un record mondiale negativo di denti mancanti nei ragazzi di leva, con 32 milioni di persone sdentate del tutto, dentiera mobile a parte, e con 140 mila dentisti ufficiali per una spesa annua di 6 miliardi di US$/anno. Pertanto smettiamola di dire incredibili castronate. Sono trascorsi 20 anni da allora e la situazione si è soltanto aggravata.

PORTO SE VUOI ESEMPI CONCRETI IN FAMIGLIA

Personalmente non sono comparabile a mia moglie Kathleen che a 50 anni non ha una singola carie, grazie alla tanta frutta e all'avversione sistematica per il latte da parte degli antenati cinesi, ma mi difendo bene (quello che ho perso non l'ho perso di certo col crudismo, ma già intorno ai vent'anni, quando ero vegetariano-vegano d'estate ma abbondavo scioccamente di formaggio e marmellate d'inverno).

IL CAOS NUTRIZIONALE PURTROPPO REGNA INDISTURBATO

Ho letto probabilmente l'articolo da te citato. Purtroppo alla AVA succede un po' di tutto, avendo le maglie selettive troppo aperte ad ogni influenza. La colpa non è di Franco Libero che merita solo tanto incondizionato appoggio. La responsabilità sta nella diseducazione dilagante, anche tra le fila dei naturopati. E' un po' come la storia della B12.

LA REALTA' STA ALL'OPPOSTO DI QUANTO SI DICE E SI PENSA

Qual'é la realtà? E' esattamente il contrario di quanto si vuole far credere. Servono tonnellate di arance e di frutta cosiddetta acida, perché è la frutta acida che fa da alcalinizzante numero uno contro l'acidificazione. La carie e l'indebolimento dentale hanno origini profonde e interne, non certo a livello a livello orale. I dentisti, parlo di gran parte e non di tutti, sono simili a quei medici che pretendono di guarirti dalla rinite o dal mal di testa curandoti con prodotti topici da applicare intorno alla testa, quando invece ogni cosa parte dal colon.

CHE IL CRUDISMO RINFORZI LA DENTATURA NON C'E' ALCUN DUBBIO

L'unica dieta al mondo capace di garantirti la salute dei denti nel breve e nel lungo periodo è quella a base di vegetali crudi e di frutta matura, agrumi in primis. I motivi stanno nei seguenti punti:
- I cibi crudi non causano grosse putrefazioni e fermentazioni, né a livello intestinale né a quello orale.
- I cibi crudi implicano masticazione e funzionalità, e pertanto salute dei denti.
- I cibi crudi rispettano il delicato equilibrio calcio-fosforo, mentre i cibi alto-fosforici ed alto-urici (carni, cereali raffinati bianchi e stracotti, bevande gassate, cole, the e caffè, sono nemici acerrimi dei denti.
- I cibi crudi e acidognoli in partenza (agrumi), contrastano l'acidificazione rilasciando nel duodeno ceneri alcaline, al contrario dei latticini e delle carni che, alcalini in partenza, diventano acidificanti in fase assimilativa, causando osteoporosi e problemi dentari.

I DENTI FANNO PARTE INTEGRANTE DEL CORPO, NON SI COMPORTANO IN MODO STRANO E DIVERSO DALL’INTESTINO, DAL FEGATO, DAI RENI

Il dr Fred D. Miller, direttore di importante clinica dentistica americana con 50 anni di militanza nel settore, ha scritto che i denti fanno parte vitale ed integrale del corpo umano, in quanto vengono nutriti dal medesimo sistema circolatorio che nutre il resto del corpo. Pertanto una buona salute dentale dipende in tutto e per tutto da una buona salute corporale, e viceversa. La bocca è il barometro dello stato generale di benessere dell’organismo.

BOCCA SANA E GENGIVE SANE NEI POPOLI TENDENZIALMENTE VEGANO-CRUDISTI

Il dr Weston Price, medico e dentista-ricercatore, girò il mondo in lungo e in largo, sovvenzionato da fondi universitari, per investigare sul rapporto tra dieta e salute dentale. Fece interessanti scoperte. I pochi popoli che seguivano prevalentemente una dieta basata su cibi naturali, non lavorati e non cotti, vantavano invariabilmente ed inequivocabilmente una bocca sana, con denti e gengive sane. I tanti popoli legati al consumo dei cibi da civilizzazione occidentale, ovvero a proteine animali, zuccheri raffinati, grani raffinati, cibi junk, cibi cotti, cibi sintetizzati, cibi conservati, cibi integrati e vitaminizzati, bevande nervine, bevande gassate, dolcificate ed aspartamizzate, presentavano invece denti e gengive carichi di problemi.

L’UNICA DIETA AMICA DEI DENTI E’ LA DIETA CRUDISTA-VEGANA

Un altro eminente dentista statunitense, il dr Thomas McGuire, sostiene che l’unica dieta al mondo capace di garantire la salute dei denti è quella basata sui vegetali crudi e la frutta.

IL SEGRETO DI UNA BOCCA SANA? UNA DIETA INTELLIGENTEMENTE CRUDA

Da quanto sopra appare chiaro come, per avere una bocca sana, occorra mettere in essa cibo vero, cibo sano e vitale, e dunque cibo crudo allineato col nostro disegno corporale filo-fruttariano. Una dieta intelligente di questo tipo, inclusiva di mandorle, noci e pinoli, senza troppi compromessi e troppe deviazioni, garantisce una prevenzione del 95% da ogni intervento dentistico. Purtroppo, molti di noi cominciano a capirlo tardi, quando i problemi si sono già sviluppati, e finiscono per pagare dazio sugli errori commessi decine di anni prima. Una cavità non guarisce da sola, Un dente rotto non ricresce.

LO SBILANCIO CALCIO-FOSFORICO E LE DIETE ROVINA-DENTI

Cos’è una carie o una cavità? Non c’entra troppo con la pulizia frenetica dei denti e con l’uso assatanato dei dentifrici più strani. Gli anziani che vantano denti originari in bocca, prediligono la masticazione di bastoncini legnosi di liquirizia, nonché di foglie di salvia e di menta. La carie è la conseguenza precisa di uno sbilancio calcio-fosforico nel corpo. E’ un fenomeno che si verifica quando c’è troppo fosforo, ovvero quando siamo in presenza di diete acido-formanti, acidificanti o muco-formanti (per dirla con Ehret), ovvero di diete tipo Atkins, Zona, Gruppi Sanguigni, South Beach, Montignac, Mediterranea, Dukan, Lemme e così via.

GLI AMERICANI RAMMOLLITI DALLE POLPETTE CADAVERALI E DALLE COLE

Persino il “Journal of the American Medical Association” ha riconosciuto che la carie crolla prontamente quando in una famiglia o in un gruppo sociale si adottano diete di tipo naturale. Oltre alla dieta serve esercizio. Esercizio corporale ma soprattutto esercizio masticatorio, in questo caso. Occorre addentare il cibo, più che frullarlo e centrifugarlo, almeno quando abbiamo buoni denti.

PANE BIANCO PURE' E SALME AL RETROGUSTO DI COLA

Gli americani, rammolliti e acidificati al punto massimo, marciano invece a pane bianco, a purè di patate, a salme intenerite ed affettate, a polpette cadaverali, a loculi metallici chiamati “scatolette di carne”, a bicchieri di cola, di the e caffè. Con questo tipo di cibi, i denti diventano un accessorio perfettamente inutile.

PIANO CON SPAZZOLINI E DENTIFRICI

Il dr Maury Massler, professore di dentistica infantile all’Università dell’Illinois, ha messo in evidenza i danni dei dentifricio e degli spazzolini. I denti si mantengono meglio masticando prodotti naturali polposi e freschi, masticando noci e fibre vegetali, addentando una buona mela ripulente a fine pasto, stando dunque alla larga dai materiali chimici ed abrasivi, e dalle spatole usate con violenza.

VIA TUTTE LE CARNI E VIA TUTTE LE BIBITE, SE VOLETE DENTI SANI

I due peggiori nemici dei denti sono tutte le carni di terra e di acque, cariche del micidiale acido urico, e le bibite gassate, cariche del micidiale acido fosforico. Per diluire un singolo bicchiere di cola, servirebbero 38 bicchieri di acqua. Nemici sono pure i colluttori. Molto meglio un risciacquo con acqua di rubinetto e un pizzico di sale. La persona più importante per la cura dentale non è il dentista, ma la mamma che ci ha fatto. E’ lei con la sua dieta, con la sua cultura, col distacco dal fumo, dal caffè, dalla cadaverina e dallo zucchero, coi suoi comportamenti prima, durante e dopo il parto, risulterà essere il fattore determinante per eccellenza di come saranno i nostri denti.

Valdo Vaccaro

Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.com/2012/01/dentisti-bravi-riparare-ma-incompetenti.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...