sabato 4 giugno 2011


Tomb Raider

Mi raccomando, non fate l'errore di dire: 'un altro gioco di Lara Croft?'. Quello a cui siete stati fino ad oggi abituati a vedere, le avventure di una eroina dalle generose misure e da una scarsa personalità, appartengono ora al passato: sta per arrivare il nuovo titolo di questa saga, che va a collocarsi all'inizio della storia, quando Lara è ancora una ragazza e sta per iniziare la sua carriera di cacciatrice di tesori perduti.
Sin dalle prima immagini e dal trailer che potete vedere qui in basso vi renderete conto che questa volta la realtà è molto più dura di quello che sembrava: Lara è stata delineata in un modo talmente realistico e coinvolgente che il dramma che sta per vivere lo sentirete anche sulla vostra pelle!

Non più tette finte, quindi, ma fango, sangue e dolore: inizia così la nuova entusismante avventura di Tomb Raider sviluppata dalla Crystal Dynamics e prodotta dalla Square Enix.
Sembra ormai improbabile che questo gioco per pc veda la luce entro il 2011: la sua data di uscita, infatti, potrebbe slittare addirittura nel 2012.

Un'atmosfera intrigante ed una Lara totalmente inedita si vanno ad aggiungere ad un gameplay completamente rinnovato: la struttura del gioco non sarà più lineare, ma il giocatore avrà la possibilità di esplorare il vasto mondo che lo circonda ed avventurarsi in zone inesplorate a mano a mano che le abilità di Lara aumentano e le possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati si fanno più reali. Se una volta bastava premere un tasto e Lara era in grado di effettuare salti perfetti, ora dipenderà tutto dalle vostre mani: tutte le mosse di Lara, infatti, saranno completamente gestite dal giocatore e risulteranno per questo molto più reali seppure anche un po' più complesse.
Lara non avrà solo capacità di saltare, correre, nuotare e aggrapparsi alle sporgenze, ma sarà anche in grado di sviluppare una forte capacità di osservazione che permetterà al giocatore di vedere in maniera evidente gli oggetti con cui la protagonista può interagire.

Qui sopra vi abbiamo mostrato alcune immagini di Tomb Raider, mentre qui sotto vi facciamo vedere il video con il trailer di questo gioco per pc:



Giochi di avventura per PC

Se vi piacciono i giochi di avventura per PC allora date un'occhiata anche a Jurassic Park, Giochi PC di Avventura: I più belli degli ultimi 10 anni, Lego: Pirati dei Caraibi, Ritorno al Futuro, Lost Horizon, The First Templar e Metal Gear Solid: Rising.

Giochi della settimana

Queste sono le altre recensioni che abbiamo pubblicato questa settimana: Nuove immagini di Metal Gear Solid: Peace Walker, Nuove immagini di Batman: Arkham City, Xenoblade, Dead or Alive: Dimensions e Dragon's Dogma.

Fonte


Nuove immagini di Metal Gear Solid: Peace Walker

Metal Gear Solid: Peace Walker è senza dubbio uno dei giochi per PSP più amati dell'ultimo periodo. Questo gioco è in vendita da ormai un anno e continua comunque a far parlare di sè.
Secondo alcune voci, al momento però non ancora confermate dalla Konami, pare che sia in sviluppo una versione di Metal Gear Solid: Peace Walker per PS3. La versione in alta definizione di questo gioco sparatutto farebbe sicuramente la gioia dei suoi tantissimi fans... staremo a vedere.

Secondo le stime di vendita di Metal Gear Solid: Peace Walker, questo gioco potrebbe raggiungere ed addirittura superare le 3 milioni di copie vendute, piazzandosi così di diritto tra i giochi in assoluto più venduti per PSP.

La critica ha giudicato in maniera quasi unanime questo gioco: tutte le riviste del settore, infatti, gli hanno attribuito in punteggio che si aggira intorno ai 9 punti su 10.

Il merito di questo successo va soprattutto attribuito agli sviluppatori della Konami che per questo videogioco non si sono di certo risparmiati, ma hanno cercato di renderlo il più ricco e completo possibile, sfruttando appieno le potenzialità della console portatile di casa Sony.

Giochi di azione per PSP

Se vi piacciono i giochi di azione per PSP allora date un'occhiata anche a Metal Gear Solid: Peace Walker, Nuove immagini di Patapon 3, Patapon 3, Elenco dei giochi per PSP più venduti al mondo, Naruto Shippuden: Kizuna Drive, Gods Eater Burst e Giochi PSP di guerra: I più belli di sempre.

Giochi della settimana

Queste sono le altre recensioni che abbiamo pubblicato questa settimana: Nuove immagini di Batman: Arkham City, Xenoblade, Dead or Alive: Dimensions, Dragon's Dogma e Bastion.

Fonte


Exclusive: Military’s ‘persona’ software cost millions, used for ‘classified social media activities’

Most people use social media like Facebook and Twitter to share photos of friends and family, chat with friends and strangers about random and amusing diversions, or follow their favorite websites, bands and television shows.

But what does the US military use those same networks for? Well, we can't tell you: That's "classified," a CENTCOM spokesman recently informed Raw Story.

One use that's confirmed, however, is the manipulation of social media through the use of fake online "personas" managed by the military. Raw Story recently reported that the US Air Force had solicited private sector vendors for something called "persona management software." Such a technology would allow single individuals to command virtual armies of fake, digital "people" across numerous social media portals.

These "personas" were to have detailed, fictionalized backgrounds, to make them believable to outside observers, and a sophisticated identity protection service was to back them up, preventing suspicious readers from uncovering the real person behind the account. They even worked out ways to game geolocating services, so these "personas" could be virtually inserted anywhere in the world, providing ostensibly live commentary on real events, even while the operator was not really present.

When Raw Story first reported on the contract for this software, it was unclear what the Air Force wanted with it or even if it had been acquired. The potential for misuse, however, was abundantly clear.

A fake virtual army of people could be used to help create the impression of consensus opinion in online comment threads, or manipulate social media to the point where valuable stories are suppressed.

Ultimately, this can have the effect of causing a net change to the public's opinions and understanding of key world events.

'Classified social media activities'

According to Commander Bill Speaks, the chief media officer of CENTCOM's digital engagement team, the public cannot know what the military wants with such technology because its applications are secret.

"This contract," he wrote in reference to the Air Force's June 22, 2010 filing, "supports classified social media activities outside the U.S., intended to counter violent extremist ideology and enemy propaganda."

Speaks insisted that he was speaking only on behalf of CENTCOM, not the Air Force "or other branches of the military."

While he did reveal who was awarded the contract in question (PDF), he added that the Air Force, which helps CENTCOM's contracting process out of MacDill, has even other uses for social media that he could not address.

A series of targeted searches for other "persona management software" contracts yielded no results.

Mystery bidder

While data security firm HBGary Federal was among the contract's bidders listed on a government website, the job was ultimately awarded to a firm that did not appear on the FedBizOpps.gov page of interested vendors.

A controversy over the HBGary firm, which recently had its inner-workings dumped onto the Internet by hackers with protest group "Anonymous," was what initially brought the "persona" contract to light.

HBGary, which conspired with Bank of America and the Chamber of Commerce to attack WikiLeaks, spy on progressive writers and use malware against progressive organizations, was also revealed to have constructed software eerily similar to what the Air Force sought.

"This contract was awarded to a firm called Ntrepid," Speaks wrote to Raw Story. "In addition to the classified activities this software supports, USCENTCOM, like most military commands, does use social media to inform the public of our activities. I should emphasize that such uses do not employ the kind of technology that was the subject of this contract solicitation."

Ntrepid Corporation, registered out of Los Angeles, bills itself as a privacy and identity protection firm in some job postings, and a national security contractor in others, but its official website was amazingly just one page deep and free of even a single word of description.

In spite of their thin online presence, Speaks said the firm was awarded $2,760,000 to carry out the "persona management" contract.

He added that it was unclear why the contract went to an unlisted bidder, and that he would try to find out and report back.

Update: On Wednesday morning, Speaks issued the following statement: "Federal Business Opportunities is a tool used to advertise Government requirements. When a requirement is posted on the FedBizOpps.gov website, potential offerors can enter their information into the interested vendors section but, they are not required to in order to be eligible to compete. Additionally, an offeror need not have access to the FedBizOpps.gov website in order to compete for Government contracts."

Privacy? Or something else?

Ntrepid's chief technology officer, Lance Cottrell, founded the privacy firm Anonymizer, Inc. in 1995, making him a global leader in identity protection and cryptography. He also runs theprivacyblog.com.

Far from just being involved in privacy efforts, Ntrepid is a player in the national security realm and was invited to give a presentation for the US EUCOM i3T conference, which took place in Berlin last week.

Event organizers described the affair as a series of talks "on the challenges to developing technology, demonstrations of advanced technology pertinent to facilitating and/or enabling security and stability, ways and means of analyzing socio-cultural risks and opportunities, and the operationalization and execution of solutions to mitigate or avail issues with U.S. and multinational partners."

Featured speakers included the US EUCOM director of intelligence, the director of the Air Force Research Labratory and the chief information officer of the Defense Intelligence Agency, among other high-profile names.

While the company is remarkably scarce with information on their website, descriptions of the firm's goals seem to vary depending on their job openings.

One post seeking a "senior QA test engineer," filed with corporate candidate tracking firm Catsone.com, describes Ntrepid as "the global leader in online privacy, anonymity, and identity protection solutions".

But another help wanted ad, seeking an "intelligence analyst" on Appone.com, described Ntrepid as "a leading provider of technology and managed services to national security customers in the areas of cyber operations, analytics, language engineering, and TTL".

Its customers are both public and private sector, the ad said.

A Linked In profile of the company cited them as providers of "software, hardware, and managed services for cyber operations, analytics, linguistics, and surveillance." It had at least 30 employees, according to the business networking site, all located in either San Diego or Washington, DC.

Cottrell himself has advocated on behalf of civil liberties, claiming that widespread Internet surveillance tends to provide no real security benefits.

Efforts to contract both Ntrepid Corporation and Mr. Cottrell did not trigger a response by late Tuesday. A phone number could not be located.

Updated from a prior version after the contract disappeared from a government website.

Source: rawstory.com


Fonte


Effetto affresco su mobili e oggetti

(cliccare sull'immagine per ingrandirla)Effetto affresco decorativoCiao a tutti!Perchè non dilettarsi durante l'estate con la decorazione dei mobili? Magari utilizzando l'effetto affresco. Questa tecnica si presta bene a rivalorizzare in modo originale sia mobili che porte, cornici, scuretti e cassetti un po' maltrattati dal tempo (e questo vale naturalmente per qualsiasi altro oggetto!).La
Fonte


one +one = Two ( Pour Mr M )

Je vous avais parlé ici de mes cho7......
Il me restait a faire ceux de Mon Mr M ...
Les voici :
Hola a todas
ya os habia hablado de mis super calcetas  haha.. pero les debia un par a mi Mr M ..
he aqui ya terminadas y fotografiadas ......( siempre me pide que le haga un post ..) 
Ouf ouf .... un peu long , mais bon .... IL les aime bien ..
Me parecio una eternidad , pero bueno mi modelo ( medio peludo ) bueno un Ibérico jis jis 
ha dicho que le gustan y que cuando ya haga frio se las pondra ..... 
Tricotées avec des DPN... aiguilles du 2,25 .......et laine alpaca + nylon ....
Tejidas con las agujas auxiliares y ada mas ni nada menos del 2,25 .... una Penelope total jajaja
pero ya estan .. y aprovecho de deciros que si estais en Madrid , pasad por el blog de mi ahijada lanera Siona, ya que ella dicta clases y me ayudo muchisimo con la punta de los calcetines .. Gracias ahijada Lanera :)
Maintenant il faut attendre le froid .. car là il fait déjà un peu chaud ...... 
Si vous voulez tricoter des cho7 sur le site de chez Drops , vous avez pas mal de modèles ..
En el sitio internet de Drops ( aqui arriba el enlace) teneis muchos modelos y en castellano 
o bien vean  esta mujer que teje de maravilla , puso un video para hacer calcetas 

Puis un de mes encours .....Qui sera fini ce w end sans doute ..........
Uno de mis tejidos actuales.. que espero acabar este fi de semana ... que sera , que sera??
Et des nouveaux projets ave de bien belles laines ...
Y hoy he recibido mis nuevas lanitas.. ohhh unos proyectos que tengo en mente .... y ese ganchillo , queria uno de knitpro .... que maravilla !!!
Voilà .... passez un super w end ... et surtout ...demain ......
( ma passion pour le tennis et pour ce grand sportif ) 
Bueno pues es todo , esta semana hemos estado en Roland Garros , es tan emocionante ....Nos encanta el tenis en casa y yo pues mas que eso ..EL me encanta ... y manana ..quiero verle ganar .....Asique todas con las mejores vibras !!!!!

   Vamos Rafa !!!! 


Fonte


AGGIORNAMENTO EPIDEMIA E.COLI IN GERMANIA: IL CETRIOLO NON SAREBBE LA CAUSA

Secondo i dati diffusi dagli organi "ufficiali", questa ad ora la situazione:

"Nei giorni scorsi in dodici paesi europei sono stati diagnosticati numerosi casi (circa 2100 ad oggi) di infezione da batterio Escherichia coli (d’ora in poi E.c.): oltre alla Germania, Svezia, Olanda, Danimarca, Austria, Svizzera, Francia, Repubblica Ceca, Norvegia, Regno Unito, Paesi Bassi, Stati Uniti.

Sembra che Amburgo sia il focolaio dell'epidemia, Finora i casi mortali sono stati diciassette, sopravvenuti per sindrome emolitico-uremica, quadro clinico che provoca dissenteria emorragica e blocco renale.

Le autorità sanitarie hanno brancicato a lungo nel buio, prima di stabilire che il batterio responsabile delle contaminazioni è un particolare ceppo di E c., lo 0104:H4, aggressivo e resistente agli antibiotici.

Escherichia coli appartiene ad una specie di batteri aerobi facoltativi, diffusi nell’ambiente e negli alimenti nonché parte della flora batterica che colonizza il tratto gastro-intestinale dell’uomo e di molti altri animali. Alcuni ceppi possono essere causa di enteriti o di altri tipi di infezione, prevalentemente a carico dei visceri addominali e delle vie urinarie. E.c. è uno dei microorganismi più usati nella biologia molecolare.

Qual è, però, la fonte dell’epidemia? Sono stati chiamati in causa i cetrioli provenienti dalla Spagna, la lattuga, altri alimenti inquinati da concimi organici, l’acqua delle falde freatiche, le acque minerali… E’ possibile che il contagio abbia origine in un prodotto ortofrutticolo, ma forse non saremo molto lontani dal vero, se riterremo responsabile della contaminazione un agente diffuso con le scie chimico-biologiche.

In tempi non sospetti, la dottoressa Sandra Perlingieri, nell’articolo “Another chemtrails illusion: connecting more dots”, 2011, studio imperniato sulla dispersione di manganese nell’atmosfera, nell’ambito delle attività di bio e geoingegneria, scriveva:

 "Inoltre, il dottor Castle rileva che un'altra parte di ciò che si propaga in questo infuso letale è 'un batterio E-coli, che fu mutato con un'altra forma fungina (ad esempio Fusarium sp). Si tratta di assemblarlo con un materiale disidratato: è un essiccante che a questo punto disidrata l'acqua togliendola dall'aria e, a sua volta, fa sì che il batterio che si forma si idrati con un agente di nucleazione ad una temperatura leggermente superiore'. Il dottor Castle afferma che questo tipo di patogeno è già stato brevettato.

E' questo liquido che crea le piogge più avvelenate e sintetiche tra cui la neve 'perlacea', ossia le precipitazioni che sono cadute lo scorso inverno. Con le tempeste che si sono abbattute in questi ultimi due giorni, ci sono rapporti che in 49 dei nostri Stati è caduta della neve. Per quanto riguarda questa sostanza essiccante, bisogna notare che, se si guardano le mani e le dita, se esse sono estremamente secche, screpolate, evidenziando dei solchi e delle crepe, è molto probabile che la causa sia la il contatto con un composto chimico disidratante".

Il biologo ed attivista statunitense, Michael Castle, ha dunque ragione: particolari ceppi di E.c. incrociati con altri microorganismi sono stati brevettati e da tempo sono adoperati, insieme con lo Pseudomonas syringae, nelle piogge indotte, poiché fungono, per la loro particolare forma ed altre caratteristiche, da nuclei di condensazione, consentendo altresì di innalzare il punto di congelamento. Hanno quindi per lo più sostituito lo ioduro d’argento.

Questi ed altri microbi sono impiegati in vari campi: dalla genetica ai biocarburanti, dalla guerra biologica alla modificazione meteorologica. L’ambiente in cui viviamo è sempre più contaminato e forse le persone che hanno conclamato i sintomi della malattia si sono bagnate con la pioggia o hanno consumato ortaggi su cui erano caduti degli scrosci artificiali, oppure hanno bevuto acqua contaminata.

(...) E’ un fatto che esistono decine di brevetti che prevedono la disseminazione negli ecosistemi di agenti biologici ingegnerizzati all’interno di laboratori militari. E’ un fatto che, sin dagli anni 50 del XX secolo, sono compiuti “esperimenti” di guerra batteriologica su popolazioni inermi ed inconsapevoli.

(...) Stiamo assistendo ad un altro infido e letale attacco del governo segreto ai danni di una nazione, i cui rappresentanti sono rei di aver operato delle scelte non conformi al Diktat delle élites mondialiste? Non abbiamo dimenticato che la classe dirigente polacca fu decapitata, simulando un incidente aereo, perché le autorità avevano manifestato una strenua resistenza sia all’adesione all’euro sia alla vaccinazione di massa per l’influenza A H1 N1.

tratto da: http://www.tankerenemy.com/2011/06/epidemia-da-escherichia-coli-in.html

UTILI RIFERIMENTI:

Chinese, German researchers identify sequence of deadly E. coli

Another Chem Trails Illusion (articolo di Michael Castle):

Descrizione dei brevetti:

http://www.scribd.com/doc/56996525/e-Coli-Nucleating-Agent-Patent

Brevetti:

http://www.scribd.com/doc/56996408/US4464473-e-Coli-Nucleating-Agent-Patent

http://www.scribd.com/doc/56996483/US5194269-e-Coli-Nucleating-Agent-Patent

http://www.scribd.com/doc/56996463/US4784943-e-Coli-Nucleating-Agent-Patent

Fonte


STOPPARE IL SINTOMO NON SIGNIFICA GUARIRE

VALDO VACCARO HK LTD www.valdovaccaro.blogspot.com
www.drvaldovaccaro.com.hk
valdovaccaro@libero.it

FREE AND INDEPENDENT SCHOOL OF BEHAVIOURAL AND NUTRITIONAL SCIENCES
___________________________________________________________________________________
3 Giugno 2011

STOPPARE IL SINTOMO NON SIGNIFICA GUARIRE


LETTERA

GLI ERRORI E I SENSI DI COLPA

Ciao Valdo, Ti ringrazio innanzitutto per gli insegnamenti che ci dai e la forza che ci infondi nel continuare su questo cammino. Sei un vero grande maestro. Ed è al maestro che faccio ora appello.
Un maestro che sa capire la debolezza dei discepoli e venire, all’occorrenza, in loro soccorso.

TOSSE STRAZIANTE, MALE A DESTRA E MALE A SINISTRA

Il fatto è questo: una settimana fa comincia a bruciarmi la gola e, dopo qualche giorno, mi ritrovo con un febbrone ed una tosse da togliere il respiro.
Resisto. Contro tutto e contro tutti. Senza prendere farmaco.
Poi, dopo la terza notte insonne.
Con una tosse straziante e i polmoni che cominciavano a dolermi, ho ceduto.

MI SONO FATTO UNA BELLA SCORPACCIATA DI ANTIBIOTICI E DI CORTISONE

Ho chiamato il medico e mi sono curato a suon di antibiotici e cortisone. Avrei voluto resistere ma:
1) Non potevo assentarmi dal lavoro
2) Con quella tosse infame che attaccava appena mi mettevo a letto, non ce la facevo, ed ero alle corde.
3) Potresti, da maestro che sa perdonare e consigliare, dirmi cosa avrei dovuto fare?

Grazie mille.
Franco
*****
RISPOSTA

LA TOSSE NON PUO’ ESSERE INFAME

Ciao Franco, la risposta la sai già e non può essere che una.
Hai chiaramente sbagliato, nella mente prima che nel corpo. Già chiamare la tua tosse infame è fuorviante. Quella era la tua benedetta e benefica tosse che serviva strumentalmente a far espellere la pesante acidificazione che il tuo corpo ospita da anni senza mai averla intaccata e messa in discussione.
Non devi chiedere perdono a me, ma a te stesso, perché i danni te li sei procurati eccome.

HAI SEMPLICEMENTE CONFUSO AMICI PER NEMICI

Avresti dovuto dare assoluta priorità alla salute, mettendo il lavoro su un secondo piano.
Per una serie di circostanze oggettive (condizioni climatiche favorevoli) e soggettive (consistente miglioramento della tua dieta), avevi messo il corpo nelle condizioni ideali per una buona crisi eliminativa. Avevi tosse e muco, due alleati disposti ad aiutarti, e te ne sei liberato dando loro un calcio negli stinchi. Con l’antibiotico e il cortisone hai dato una martellata al tuo sistema immunitario dicendogli “Stai buono tu, non rompere le palle e lascia ogni cosa al suo posto”.

LO STOP ALLA TOSSE E AL MUCO NON SOLO NON TI HA GUARITO, MA HA AGGRAVATO IL TUO STOCK TOSSICO INTERNO

Guarito? Nemmeno per sogno. Lo stato acido ed avvelenato del tuo corpo era il vero nemico da stanare e da combattere (la vera malattia sintomo-causatrice). E’stata forse sfiorata dalla cura medica? Nemmeno per sogno. Ora ti ritrovi con tutto il pacchetto acidificante pre-esistente, sottoforma di muco che cominciava a far capolino con la tosse. Te lo ritrovi al posto suo nei meandri e nelle intercapedini del corpo, nelle cavità nasali e nei bronchi.
In aggiunta ai vecchi veleni, sempre da espellere, hai aggiunto i nuovi veleni e il temibile cortisone.

I PROGETTI IMPORTANTI VANNO FINALIZZATI CON LA DOVUTA COERENZA

Che senso ha migliorare la dieta, fluidificare il sangue, riattivare il sistema immunitario e, al culmine delle operazioni, mandare tutto all’aria? Sei come quell’agricoltore che ara e spiana e semina, lavorando pazientemente per mesi il suo campo, sacrificandosi e sudando e che, al momento della raccolta, colto da un raptus, prende il trattore e va a scorazzare sopra le zucche, i cetrioli, i pomodori e le melanzane, distruggendo malamente i frutti del suo lavoro.

LA CRISI ELIMINATIVA E’ INEVITABILE E FA PARTE DELLE LEGGI NATURALI

Spero che la mia franchezza serva a farti riflettere non tanto su quanto avresti dovuto fare, perché quella è acqua passata (anche se i veleni del cortisone non sono passati e stanno sempre là, dentro di te), ma piuttosto su quanto dovrai fare alla prossima occasione.
Qualora non ti sentissi di affrontare i fastidi sopportabili e temporanei che accompagnano ogni brava fase eliminativa, è meglio che ti dimentichi dell’igienismo naturale e che continui a seguire le pratiche mediche di stop immediato ad ogni sintomo e ad ogni luce rossa.

C’E’ SPAZIO ANCHE PER IL MEDICO, MA NON PER LE CURE AL CORTISONE

Ovvio che tifo per una tua scelta igienistica, pur non mancando di rispetto al medico.
C’è spazio anche per lui, per la parte buona che c’è in lui, che pur ci deve essere.
C’è spazio anche per lui nella misura in cui sappia staccarsi dal marciume della medicina moderna, profondamente malata di protagonismo, di pasteurismo, di sintomaticismo, di colpevole fretta di curare e di guarire, ignorando che non esistono guarigioni ma soltanto guarigioni interne chiamate
autoguarigioni.
C’è spazio per l’intervento di emergenza e per il pronto soccorso.
Non certo per la parte curativa, quando è a base di antibiotico e di cortisone.

Valdo Vaccaro (AVA-Roma e ABIN-Bergamo)

Fonte


NOVE MESI DI ENTUSIASMANTE CRESCITA

VALDO VACCARO HK LTD www.valdovaccaro.blogspot.com
www.drvaldovaccaro.com.hk
valdovaccaro@libero.it

FREE AND INDEPENDENT SCHOOL OF BEHAVIOURAL AND NUTRITIONAL SCIENCES
___________________________________________________________________________________
4 Giugno 2011

NOVE MESI DI ENTUSIASMANTE CRESCITA


LETTERA

ZAPPATURA ORTO, CORSA COI PESI E NUOTATA IN MARE

Ciao Valdo, ti scrivo perché è da tanto che non ci sentiamo e, siccome so che ti arrivano pochissime mail, ti do qualcosa da leggere. Ormai, dopo nove mesi di igienismo do tutti gli effetti positivi per scontati. Ma, in realtà, all’inizio non mi sarei mai sognato di poter fare quello che ho fatto oggi.
Trenta minuti di corsa all’aria aperta con pesi da 2 kg per ogni braccio, sino ad arrivare alla spiaggia e proseguire con mezz’ora di nuoto continuo biodinamico sotto i raggi del sole al tramonto. E poi altri 30 minuti di corsa per tornare indietro. Il tutto dopo una giornata passata in campagna a zappare.

RACCOLTA ERBE IN ZONA MONTAGNOSA

Una sensazione meravigliosa riscoperta grazie a te piccolo orticello e alle tue tesine.
Ho convinto 4 amici miei a fare un piccolo orticello e così, invece di stare davanti a facebook, passiamo un po’ di tempo a contatto con la natura. Tantoché per giovedì è prevista una passeggiata-scalata in zona montana a raccogliere le erbe che troviamo e riconosciamo (spero che tra esse non manchi il crescione).

UN PIZZICO DI PASSIONE CALCISTICA

Complimenti per la qualificazione in Champions dell’Udinese, però attenzione a non vendere tutti i giocatori sennò fate la fine della Samp. Un abbraccio caro Valdo e forza Palermo, anche se abbiamo perso immeritatamente la finale di coppa Italia. Michele da Palermo

*****
RISPOSTA

DA OLIMPIA IN POI I PIU' GRANDI ATLETI SONO STATI ESPRESSI DAL VEGANISMO

Ciao Michele, complimenti per la dimostrazione di forza e di resistenza che hai dimostrato.
La cosa, detto tra noi, non mi sorprende affatto. Sappiamo benissimo che l’alimentazione vegano-crudista moltiplica le forze e la resistenza fisica allo sforzo, ma tu stai facendo delle cose davvero eccezionali. In realtà, se pensiamo che i maggiori campioni mondiali di triathlon e di decathlon sono quasi tutti se non tutti vegani, i conti tornano perfettamente.
La prova sportiva che hai descritto fa pensare proprio a un triathlon, anche se in forma casareccia.

Valdo Vaccaro (AVA-Roma e ABIN-Bergamo)

Fonte


LA PAURA, LE MEZZE VERITA', I GIOVANI, IL FUTURO...

Bernardino del Boca
Scrisse l’antropologo-teosofo Bernardino del Boca nel 1971, sulla
Rivista Età dell’Acquario n. 3/1971 pag. 3-7

“. . . Fra poco i giovani faranno un’altra scoperta, una di quelle necessarie per la rottura col passato e per permettere l’avvento del nuovo piano di coscienza. Scopriranno che gli adulti sono soltanto mascherati da adulti. Scopriranno che i corpi invecchiano e che l’adulto si immedesima nel ruolo che la società gli fa assumere, ma che gli adulti, dentro, sono ancora ragazzi, con le stesse paure, le stesse infantilità, le stesse odiose meschinità.

Scopriranno che professori e magistrati, poliziotti e uomini politici, medici e avvocati, banchieri e giornalisti, sotto la maschera della loro deformazione professionale nascondono la realtà di un infantilismo che la nostra civiltà non ha potuto far superare.

Quando si accorgeranno di questa realtà, i giovani non perderanno più tempo a contestare e a criticare gli adulti, ma guarderanno con un nuovo senso critico a loro stessi. . . .

Per imparare ad essere neutrali agli eventi, a non identificarci con le negatività ma a collaborare invece con tutto ciò che rappresenta la Vita, la Verità, l’Amore, dobbiamo imparare a osservare, a udire, a comprendere in modo oggettivo, non soggettivo. . . .

Invece di perdere tempo e energie a preoccuparci per questi nostri errori del passato, causati dall’ignoranza e dall’egoismo , è meglio cercare di vincere l’ignoranza e l’egoismo affinchè non si facciano altri errori, e la scienza trovi la sua morale.

. . . E’ soprattutto nocivo l’uso delle mezze-verità. . . .

L’egoismo, la paura e l’ignoranza che hanno abituato gli uomini, sia i politici che l’uomo della strada, a non dire mai la verità completa ( è ora diventata un’abitudine inconscia quella di addomesticare tutte le notizie, qualsiasi cosa che si dice, secondo una complessa e inconscia censura repressiva) così che ora questo stato inconscio di non-verità è il primo fattore che mantiene l’uomo nel suo stato di infantilismo emozionale e spirituale. . . .

Einstein lo aveva compreso quando si era battuto per la “libertà accademica”. “Per libertà accademica intendo il diritto alla ricerca della verità, il diritto a pubblicare e insegnare ciò che uno in buona fede ritiene essere vero. Questo diritto comprende anche un dovere: l’intellettuale e lo studioso sono tenuti espressamente a non nascondere alcun dettaglio di ciò che essi hanno compreso essere la verità.

E’ ovvio che ogni restrizione alla libertà accademica agisce in un senso tale da impedire il diffondersi della verità e della conoscenza tra gli uomini, e perciò impedisce azioni e giudizi dettati dalla ragione.

La minaccia alla libertà accademica nei nostri tempi deve essere vista nel fatto che sono attaccate, quando non impedite,la libertà d’insegnamento, il mutuo scambio delle opinioni e la libertà di stampa e di altri mezzi di comunicazione.

Ciò viene messo in atto creando una situazione in cui la popolazione è indotta a temere che la propria posizione economica sia in pericolo. Di conseguenza un numero sempre crescente di persone evita di esprimere liberamente le proprie opinioni, persino nella vita privata. In questa situazione un governo democratico non può sopravvivere”. . . .

. . . I giovani cercano confusamente la libertà perché hanno compreso il pericolo di essere presi in quell’ingranaggio di paure e di egoismi che rende tanto difficile il vivere serenamente sul nostro pianeta.”


PER ACQUISTO: La Quarta Dimensione - L'evoluzione della coscienza 


Tra sapienze antiche e la conquista, da parte della scienza, della quarta dimensione, si situa un nuovo tipo di uomo, che supera le barriere del tempo e dello spazio per vivere in quella dimensione, che manifesta la reale esistenza dello spirito, fondata sul continuo infinito presente. L'evoluzione dell'uomo verso la saggezza.

Fonte


Auguri cecilia Bartoli, stella del firmamento musicale

Compie oggi 45 anni una delle piu' grandi cantanti viventi , la mezzosoprano Cecilia Bartoli , Nata a Roma il 4 giugno 1966 . Le sue grandi doti le consentono di spaziare su vasti repertori, ma soprattutto nel repertorio protoromantico, in particolare nei ruoli mozartiani e rossiniani ed in quelli di coloratura.
Cecilia Bartoli è anche un’interprete di musica barocca.

Apprezzata in tutto il mondo non solo per i suoi virtuosismi di cantante, ma anche per le sue doti di attrice, la Bartoli ha collezionato numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il disco di platino in Francia per Opera proibita. La quantità eccezionale di 8 milioni di CD venduti, più di 100 settimane nella classifica delle classifiche pop internazionali, numerosi dischi d'oro, quattro Grammy ® (USA), nove Echos e un Bambi (Germania), due Classical Brit Award (UK), la Victoire de la musique in Francia.
In virtù del suo impegno per la diffusione dell’opera barocca tra un pubblico sempre più vasto, recentemente ha portato anche a Lucerna il suo repertorio di trilli e contrappunti seicenteschi.
Ha lavorato con importanti direttori d’orchestra, tra i quali Herbert von Karajan, Daniel Barenboim e Nikolaus Harnoncourt, e presso le più importanti sale da concerto e teatri del mondo, quali il Metropolitan di New York, il Covent Garden di London, il Teatro alla Scala di Milan, la Bavarian State Opera di Monaco, e l’Opera di Zurigo.

Nel 2008, per aver inciso l’opera La Sonnambula così come l’aveva concepita Bellini secondo cioè lo spartito originale, le è stato attribuito nella città etnea il prestigioso premio Bellini d’oro. Prosegue attualmente l'impegno nella diffusione dell'opera barocca, che la porta a toccare sempre nuove città in tutto il mondo. Al contempo ha affrontato nel 2010 il ruolo belliniano di Norma. Il 13 febbraio 2011 ha vinto il Grammy Award per la migliore performance vocale classica con l'album "Sacrificium", e interpreta per la prima volta il ruolo della contessa Adèle ne Le Comte Ory.
Emblematica una sua intervista in cui dichiarò : "Il mondo mi ama l'Italia mi ignora". Forse in patria sono troppo impegnati a seguire le canzonette, ed artisti che hanno davvero poco a che fare con la musica, ma fanno audience.
Auguri Cecilia, 100 di questi giorni.

Fonte


IL POTERE INDISTURBATO DELLE BANCHE!


Immagine

Proseguendo nella riflessione su quello che io ho definito il "Sequestro delle nazioni e del futuro delle giovani generazioni" voglio condividere con i lettori di Icebergfinanza questa interessantissima ed illuminata analisi da parte di Guido Rossi, padre della legislazione antitrust e garante etico della Consob, un articolo che finalmente non ha remore nel descrivere la situazione attuale.

" In un famoso discorso, tenuto a Monaco il 28 settembre 1921, Walther Rathenau, il grande industriale-intellettuale tedesco che qualche mese dopo pur diventava anche ministro degli Esteri, dichiarava provocatoriamente: «L'economia è il nostro destino». Gli rispondeva polemicamente, tra gli altri, nel 1927, l'autorevole giurista-filosofo Carl Schmitt con un articolo intitolato "Il concetto di politico", dove rivendicava la priorità della politica, il cui «culmine può essere raggiunto anche partendo dall'economia» precisando peraltro che «non è possibile estirpare lo Stato e la politica e spoliticizzare il mondo».

La recente crisi economico-finanziaria, la peggiore nella storia mondiale, compresa la Grande Depressione (Bernanke), sembra aver dato più che mai ragione a Rathenau, ed avere indiscutibilmente portato l'economia del capitalismo finanziario in posizione di assoluta supremazia, al punto che, trascinata dal fallimento totale della sua fondante ideologia del "libero mercato efficiente e razionale" ha messo in crisi la stessa democrazia politica (Posner). Ciò è tanto più vero nel centro del sistema da cui è originata la crisi, che ha influenzato e trascinato le altre economie occidentali, cioè negli Stati Uniti, dove la Sovranità che impone oggi le (presunte) soluzioni alle crisi presenti e future, insomma il nuovo Leviatano, sta a Wall Street, più che alla Casa Bianca. Il denaro pubblico è stato abbondantemente usato, aumentando il debito dello Stato, soprattutto per salvare le grandi istituzioni finanziarie too big to fail, troppo grandi per fallire, ma rapidamente aumentate in dimensione dall'inizio della crisi.

L'ovvia conclusione è che quelle istituzioni sono tornate, sane e più grandi, a ridistribuire copiose prebende ai loro già ricchi manager. E così lo Stato è diventato a sua volta fragile. Fragilità che per ragioni diverse, alla periferia del sistema, ha portato gli Stati il cui debito è oggetto di selvagge speculazioni sui mercati finanziari, come la Grecia piuttosto che il Portogallo, al rischio di fallimento. Troppo piccoli per non fallire? Saranno comunque una volta ancora i centri del potere finanziario anche internazionali a decidere sul salvataggio, sulla povertà e sulla miseria dei cittadini di quegli Stati in decozione. Nell'economia finanziaria globalizzata sono dunque i suoi protagonisti a tutti i livelli di vertice ad essere il nostro destino.

È pur vero, si potrà obiettarmi, che la politica ha già preso molte iniziative, in diversi circuiti, per evitare nuove crisi e per proporre soluzioni anche a quella attuale, ben lontana dall'essere risolta. Mi basti ricordare qui, senza commento, che il Financial Stability Board, presieduto dal Governatore Draghi, ha proposto più di sessanta differenti riforme al G-20, mentre il Congresso degli Stati Uniti ha varato l'anno scorso ben duemilatrecento pagine di nuove regole – il Dodd-Frank Act – destinate, negli intenti, ad estirpare le cause della depressione. Tuttavia, la creazione ad hoc di nuove autorità di vigilanza, che insieme a quelle esistenti dovrebbero redigere e applicare gran parte della nuova normativa, non pare riforma né innovativa né efficace.

La ragione è che il tutto è stato demandato alla Federal Reserve, la Banca centrale americana, e alle altre esistenti autorità indipendenti, cioè a tutti quei controllori che hanno teorizzato e sostenuto l'ideologia del mercato efficiente e predicato (Greenspan) che i derivati di ogni tipo non dovevano essere assoggettati ad alcuna norma giuridica, ma lasciati scorrazzare liberi da ogni controllo nei pascoli degli opachi mercati finanziari. Sicché tutto sta continuando come prima e a Wall Street sembrano presentarsi all'orizzonte nuove bolle speculative sui valori spropositati di alcune società operanti nei social network.

È così che il potere delle banche e degli altri istituti finanziari, che hanno creato ricchezze sul debito, trasformato gli immobili in mobili, in un processo economico ridotto sempre più a circuito monetario, è stato posto al vertice operativo della gerarchia del mercato. La sua forma a piramide che vede in posizioni sottostanti e via via subordinate: le imprese, i consumatori, i risparmiatori, i lavoratori e infine i cittadini, in progressiva asfissia di benessere economico. Mentre la responsabilità delle Banche centrali e delle altre autorità non è ancora stata chiarita, sicché ad oggi alle grandi banche "too big to fail" corrispondono i loro controllori "too sovereign to be sued", ossia troppo sovrani per essere trascinati in giudizio. Dunque, in definitiva, nessun responsabile.

Tale asfissia è pure accaduta in Italia, benché la sostanziale mancanza di un vero mercato finanziario, mai sviluppato, abbia preservato, salvo qualche pur rilevante scimmiottamento, le banche nostrane dalle rischiosissime frenesie operative di altri istituti finanziari, esposti a distratti controlli o addirittura riparati nell'ombra (le "shadow bank"). Un sistema bancocentrico, come il nostro, nel quale il mercato dei capitali esiste solo ai livelli marginali, è tuttavia imbrigliato in un circuito di scarso sviluppo economico, dove i conflitti d'interesse, ormai regola e non eccezione, sono talmente inseriti e protetti nel sistema da minacciarne a loro volta la stabilità stessa.

Se dunque è vero che al centro e nelle periferie del capitalismo le sue strutture e i suoi istituti hanno fallito, ed è sempre più vero, come dichiarava Rathenau, che «l'economia è il nostro destino», s'impone ora di conseguenza un urgente rinnovamento culturale. È necessario dunque che l'"economico" umilmente riesamini e riveda i suoi rapporti col "politico" e col "diritto", le sue ideologie, i suoi principi, i suoi tabù e i suoi miti.

Tra questi, ad esempio, il mercato e le sue asimmetrie informative, sia individuali sia collettive, la ricchezza e la povertà delle nazioni, il debito pubblico, lo sviluppo economico e poi i meccanismi tutti del sistema finanziario, le strutture delle imprese e l'attività dei controlli, la responsabilità limitata, il potere e la ricchezza dei manager e via dicendo. Appare però difficile che chi oggi detiene il potere e che è stato causa della crisi sia in grado di proporre riforme diverse da quelle che attualmente lasciano indisturbato lo status quo.
(...)

A Voi ogni altra considerazione!

Pubblicato da icebergfinanza | Commenti

Cita il post nel tuo blog Segnala il post Aggiungi su del.icio.us Aggiungi su digg.com Aggiungi su Google Aggiungi su Yahoo Aggiungi su Technorati Aggiungi su Badzu Aggiungi su Facebook Aggiungi su OKNOtizie Aggiungi su Twitter Aggiungi su Windows Live Aggiungi su MySpace Aggiungi su FriendFeed
Fonte


AMERICAN IDIOT- Green Day



Tratto dal canale KlaryRock95
.

Fonte

venerdì 3 giugno 2011


Suggerimenti.


User Experience Survey

Note: this is not about the Advertising team survey, which has a very different focus but was inspirational.



When your interaction with other Ubuntu users is entirely made up of developers talking about bugs they need to fix and users seeking support (IRC, forums, bug reports), your perspective changes. It's hard to get a good idea of the big picture. What portion of users are hitting problems in what areas? How do users who've reported bugs feel about the experience? How are the local community teams doing? That kind of stuff is hard to wrap your head around without metrics. Sometimes people get the impression Ubuntu Developers don't care what users think, but it's actually really hard to get a balanced view of things with just bug reports or to tell whether an upset group is a vocal minority or a vocal majority. And unfortunately, massive-scale mind-reading has not yet been perfected.



To that end, I've worked with a bunch of other members of the Ubuntu community (Alan Bell, Lyz Krumbach, Valorie Zimmerman, Joseph Price, and others) to create a survey that'll help those of us working on various parts of Ubuntu understand where we need to improve and how we can do better.



If you have an opinion on Ubuntu, please take 5 minutes to fill out the Ubuntu User-Experience survey.



I would like to repeat the survey in other languages as well, but I don't know any other languages fluently enough. If you would like to translate the survey into your language, email me translations at: maco [DOT] m [AT] ubuntu [DOT] com -- I suggest sending it as an attachment with a message like "here are the translations for $language" so GMail doesn't go "non-English text! Must be spam!"

From http://ubuntulinuxtipstricks.blogspot.com

Fonte


Astucci con buste del caffè...

particolare della chiusura

... ebbene sì dopo quelli di Luciana, la mitica volontaria del Laboratorio Recuperandia, ho voluto provare anch'io a farne uno... con un sacchetto del caffè da 1 Kg!
il risultato forse non è male... ma è stata durissima!!! Le cuciture doppie che corrono parallele e che da vedere sembrano così facili da realizzare .... in realtà richiedono un notevole impegno... e infatti non mi sono venute molto bene :(....!!
e anche sul rovescio.... probabilmente perchè il filo non era teso bene... almeno così la mia consulente Pia mi ha detto... la cucitura non è venuta certo come sul diritto...

cuoricino double-face

... detto questo ho applicato il metodo copri-magagna inventato da Nicolette e ho applicato diversi cuoricini di eco-pelle impunturati e qualche triangolino all'interno dove le cuciture erano più brutte da vedere.
non stanno male anzi ... risultano decorativi secondo me, anche perchè a differenza delle altre buste del caffé, quelle che ho utilizzato io sono completamente argentate e senza scritte...
in questo modo l'astuccio acquista una sua personalità!!

sempre su suggerimento di Pia  ho messo anche un bel nastro di cotone e finto cordino di daino sulla pattina per fare in modo che l'astuccio possa comunque chiudersi...

chiusura con nastrino in stoffa e cordino finto-daino

...sarà il regalo per una persona davvero speciale che quest'anno
ci ha fatto crescere moltissimo!!
che ve ne pare?

p.s. mi sono lanciata con gli astucci e le cuciture stanno cominciando a correre sempre più parallele!!!



(by clod)

Fonte

INFORMARMY.com Template Blogger Green INFORMARMY.com

TOP