domenica 11 dicembre 2011

IL MARKETING DELLA FOLLIA: L'INDUSTRIA DEGLI PSICOFARMACI



Il video (in 18 sezioni) documenta il forte impatto della industria psico-farmaceutica multimiliardaria e contiene interviste con esperti, genitori e vittime. Per l'America l'incidenza del farmaco psichiatrico sulle persone è enorme, al punto che il commento di chi ha postato il video afferma: "ecco la verità shockante dietro l'ondata di devastante violenza nelle nostre case, scuole, comunità"

In questo film la storia d una relazione ad alto reddito tra le aziende farmaceutiche e la psichiatria
che ha creato 80 miliardi di dollari di profitto

"Ma... quado valide sono le diagnosi dello psichiatra e quanto sicure le medicine che propone?
Scavando sotto la patina della multinazionale, questo documentario in 3 parti rivela la verità dietro gli schemi del marketing e l'inganno scientifico che nasconde una campagna di vendite pericolosa e spesso mortale.

"Gli psichatri ci dicono che il modo per sistemare un comportamento indesiderabile è alterare la chimica del cervello con una pillola. Ma a differenza di un farmaco mainstream come l'insulina, ad esempio, i farmaci psicotropici non hanno un malattia-obbiettivo da correggere che sia misurabile e possono squilibrare l'equilibrio delicatissimo dei processi chimici che il corpo deve gestire con calma.

Tuttavia gli psichiatri e le industrie farmaceutiche hanno usato queste medicine per creare una nicchia di mercato enorme e lucrativa. E lo hanno sempre piu' fatto qualificando come "disordini medici", comportamenti indesiderabili che avrebebron perciò bisogno di una medicina psichiatrica.
Ma veramente dobbiamo chiamarli malattie?


La questione è questa: come hanno fatto le medicine psicotropiche, senza avere una malattia target, nessun potere curativo noto, ed una lunga lista di effetti collaterali, a diventare il trattamento da farsi prescrivere, per ogni tipo di stress psicologico?

E come hanno fatto gli psichiatri che hanno sposato queste medicine ad arrivare a dominare il campo della terapia mentale?

Gli psichiatri rivendicano una storia di grandi progressi nell'area delle medicine psicotropiche . Ma sarebbe questa sfilata di sostanze chimiche per la mente, "la scoperta scentifica" che affermano?

I primi tentativi di marketing di Sigmund Freud hanno contribuito a far si che un'enorme epidemia di cocaina si diffondesse in tutta l'Europa
Successivamente gli psichiatri passarono alle anfetamine fino a quado quei farmaci non solo furono ritenuti inefficaci ma altamemte tossici e generanti dipendenza.

Negli anni successivi, al mondo fu detto che "i farmaci antidepressivi erano in verità medicine di uno stile di vita" per far si che uno potesse scegliere il suo stato d'animo in società. Fintanto che bei 10 anni successivi non fu piu' possibile ignorare shockanti dettagli di effetti collaterali come la violenza e il suicidio. Per il Prozac da solo si fa una stima di 3,9 milioni di eventi avversi.

Oggi continua lo stesso ciclo, con una assdenza di informazione che toglie il fiato, per cio' che riguarda i nuovi trattamenti chimici promossi come "medicine miracolose"

Rimangono due quesiti:
Dov'è la scienza che sorregge la psichiatria?

Per quanto ancora il pubblico continuerà a credere a false speranze, alla pubblicità martellante e alle assolute menzogne?

Il sito ufficiale: http://www.cchr.org/"

alcuni estatti dal video (in inglese):

- Come hanno fatto gli psichiatri a convincere la gente che i loro disturbi sono malattie mentali?

- FREUD ha avuto un ruolo fondamentale nel creare l'industria di cocaina in Occidente. Propose inizialmente la cocaina come una panacea per tutti i problemi. Quel che non rivelò è che due grandi industrie farmaceutiche (di cui la Merkel) lo pagavano per sostenere l'uso delle sostanze cocainomani


- Dopo le sostanze cocainomani arrivarono le anfetamine. Poi nel 1954 la clorpromazina/ TORAZINA
"la medicina miracolsa" , per produrre indifferenza emotiva e ridurre sintomi psicotici e schizofrenici.


- Nel 1955 il MILTOWN, successivamente definito dalle autorità mediche, piu' pericoloso delal cocaina e con maggiore assuefazione.


- Persino l'LSD è l' ECSTACY vengono oggidì testate per impieghi futuri nella farmacologia psichiatrica

- il VALIUM tra gli anni '60-'80 fu la medicina piu' prescritta in Occidente. Nel 1978 sicotano 2,3 miliardi di pastichhe vendute.

- Poi l'arrivo del PROZAC con storie di guarigioni miracolose. Cosi si abbandona la psicoterapia per la farmacologia. Veniva pubblicizzato che gli antidepressivi miglioravano la qualità della vita.
(3,9 milioni di effetti collaterali solo per il Prozac)

- poi arrivo' l'onda degli antipsicotici atipici, pensati per la schizofrenia e i disturbi bipolari. La diagnosi di questi ultimi "casualmente" schizzò alle stelle. Di nuovo poi a posteriori la rivelazione degli effetti collaterali che includevano: obesità, diabete, problemi cardiaci.

Sostanza: si è vendito "lo squilibrio chimico nel cervello", come causa di disturbi psichiatrici , ma - dicono medicie ed esperti - non è mai sttao provabile: c'è una m"misura" effettiva di questo, anzi sono invece gli psicofarmaci chimici che producon squilibrio.


Quale dunque il confine tra il "sano e il matto?".


Negli ultimi anni la comunità sciewntifica psichiatrica americana ha poi coniato un nuovo disturbo psichico definito " INTERNET ADDICTION DISORDER", un'altra etichetta... sarebbe un disturbo generato da assuefazine/dipendenza da internet. Ma naturalemnte già sappiamno esiste il disturbo dello shopping compulsivo.


Traduzione e sintesi, Cristina Bassi
L'iperico che Cambia l'Umore PER ACQUISTO

Dietro l'uso millenario dell'Erba di S. Giovanni, anticamente conosciuta con il nome di fugademoni, si cela l'ancestrale paura dell'uomo nei confronti delle malattie neurologiche, le cui cause sconosciute venivano in passato attribuite ad influssi demoniaci.
Il rinnovato interesse della medicina moderna per questa pianta è dovuto alle numerose conferme della proprietà dell'estratto di iperico di agire sugli stati depressivi di entità lieve e moderata al pari di farmaci di sintesi, senza tuttavia presentarne gran parte degli effetti collaterali.


Fonte

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...