martedì 27 dicembre 2011

CISTITE CRONICA POST-COITALE FINALMENTE RISOLTA

LETTERA 1

VEGANA SOFFERENTE E DISORIENTATA

Gentile Valdo Vaccaro, le scrivo sperando in una risposta che mi chiarisca almeno in parte come risolvere i miei problemi. Sono tra le sue amicizie su FB e seguo sempre i suoi consigli. Il suo libro
ALIMENTAZIONE NATURALE è sempre sopra agli altri. In questo caso mi sento perduta perché non riesco a vederci chiaro. Sono vegana da 8 mesi circa e al 95%, il 5% che manca è dovuto a quando sono costretta a mangiare fuori qualcosa. Nessuna proteina animale perciò o quasi! I miei pasti sono come lei consiglia, ed anche il più crudo possibile. Ora che è inverno arrivo al 50%. L'estate scorsa era di più, l'80% almeno.

CISTITE RICORRENTE DOPO UN RAPPORTO SESSUALE

Mi spiego. Da 2 anni soffro di una cistite ricorrente che mi affligge moltissimo al punto da modificare la mia vita. Insorge sempre dopo un rapporto sessuale! Io ho 52 anni, sono separata e vorrei rifarmi una vita ma, ogni volta che trovo un compagno, ricominciano i problemi. Cistite dopo
poche ore dal rapporto (rapporto normalissimo, intendo). Segue candida e segue klebsiella,
un vero e proprio schema. Spesso sono costretta a prendere antibiotici. Non ne posso più.

OMEOPATIA E NATUROPATIA, OVVERO TANTI SOLDI E RISULTATO ZERO

Mi sono curata mediante l’omeopatia, con risultato zero.
Ora ho provato da un naturopata, ma nulla lo stesso, anzi la situazione è peggiorata. Oltre alle notevoli spese che mi ha imposto, causa acquisto di infiniti prodotti, il risultato è stato ultra-deludente. Ma la cosa peggiore è che dovrei seguire uno schema per me insostenibile fatto di orari, cataplasmi, frizioni, bagni caldi, freddi, niente cereali, legumi. Non so più cosa mangiare anche perché ho due figli. Cosa mai preparo a loro?

UNGHIA INCARNATA E DILEMMI ALIMENTARI

Uno dei due, 16 anni, ha pure una lesione ad un piede da 6 mesi e non guarisce con nulla! Un’unghia incarnita con piaga aperta che non si chiude con nulla. Mica si tratterà di squilibrio o carenza alimentare? Dunque anche lui stesso trattamento. Ma presentargli a pranzo dell'insalata e 12 noci al ritorno da scuola non posso davvero farlo!

SISTEMA COSTACURTIANO-LEZAETIANO DELUDENTE AL MASSIMO

Questo sarebbe il sistema Costacurta che lei conoscerà di certo. Mi ha dato 4 pagine di cose da eseguire. Sono caduta in depressione. Io lavoro e come faccio? E poi non me le ricordo nemmeno tutte le cose da fare! Ho la testa in tilt. Piango da due giorni perché la spesa è tanta, l'impegno è troppo e i risultati nulli! Cosa mi può consigliare? Le servono altre informazioni?

L’IMPORTANZA DI UNA VITA RELAZIONALE

Vale forse la pena di massacrarsi con bagni, frizioni, cataplasmi, o si può fare in altro modo?
Per ora mi limito a prendere fermenti e gocce di semi di pompelmo. Tutto il resto l'ho buttato. Spero che mi possa aiutare perché così non riesco più nemmeno ad avere una mia vita relazionale, con la solitudine in agguato, cosa che patisco da sempre! La prego mi aiuti!
Patrizia

*****

RISPOSTA 1

COS’E’ LA CISTITE

Ciao Patrizia, il percorso vegano non tradisce mai, ma richiede determinazione, fiducia e pazienza.
Cistite significa infiammazione della vescica e delle vie urinarie. Trattasi di una irritazione causata dalla presenza di sostanze estranee nell'urina. Tu soffri probabilmente di stitichezza evidente o anche nascosta, per cui esiste uno stato di impregnazione tossica del corpo.
Digestioni difficili, assimilazioni parziali, evacuazioni irregolari, sangue denso, pigrizia del sistema linfatico, disbiosi intestinale, eosinofili superiori al tetto massimo del 2%, e quindi presenza di parassiti superiore al consentito, nonché sviluppo di micotossine e di candidosi.

MARGINI DI TOLLERANZA ESAURITI AI MINIMI TERMINI

Il fatto che le crisi si sviluppino dopo un rapporto sessuale non giustifica attribuzioni demonizzanti al rapporto in sé, al partner o ai partner coinvolti, con protezione o senza protezione poco o nulla importa. La tua cistite è una manifestazione di tipo quasi-allergenico. Conseguenza cioè di un esaurimento dei tuoi margini di tolleranza ai veleni, agli stress, a qualsiasi cosa che perturbi il tuo già precario equilibrio vitale. Sei insomma impregnata di veleni e di tossine, per cui ogni minimo insulto al corpo, ogni minima sollecitazione, ogni minimo stress addizionale, diventano goccia che fa traboccare un vaso già pieno.

LA MALATTIA NON E’ LA CISTITE MA LA VITA TESA ED INTOSSICANTE

Ti invito ad andare sul blog a leggere con pazienza le mie tesine. Ne allego alcune a titolo di esempio. La gatta da pelare non è la cistite, condizione consequenziale di malattia vera a monte che si chiama vita tesa ed intossicante. Occorre sconfiggere l'intossicazione originaria. Qualcosa di buono stai già facendo. La strada è quella giusta e non devi mollare. Devi semmai fare di più e fare di meglio. Anche perché non è da escludere che ci siano pure delle manifestazioni eliminative (di tipo costruttivo e risolutore) in quanto sta succedendo. Ogni miglioramento dieta comporta fenomeni eliminativi che a volte nessuno è in grado di identificare con sicurezza.

ISTRUZIONI SUL DA FARSI

Cosa fare? Intanto un piccolo digiuno di 3 giorni, riposando a letto e bevendo liberamente solo acqua distillata o leggera, fino al quarto giorno che sarà a sola frutta, mentre dal quinto in poi procederai con schema vegano del tipo indicato sulla mia tesina “Schema nutrizionale” qui allegata, che potrai personalizzare in base alle tue esigenze. Se non ce la fai col digiuno puoi optare fin da subito per una dieta vegana tendenziale crudista (quella del mio schema va bene).
Niente proteine animali e niente dolci.

CENTRIFUGATI, RESPIRAZIONE, BAGNI

L'ideale è che tu inserisca dei centrifugati di tuberi (carote, rape, bietole, patate, patate dolci, topinambur, zenzero, sedano, sedano-rapa, mele, ananas), per dare più acqua biologica al tuo corpo, inserendo anche semi di zucca e aglio in funzione antiparassitaria, e crema di avena con semini di sesamo-lino-girasole, in funzione di sostegno mediante il basilare gruppo vitaminico B. In pratica piattone iniziale di verdure a pranzo e cena, seguito da patate o cereali integrali e da manciata di pinoli o mandorle, e frutta abbondante in 3 pasti sazianti mattinieri e 2 pasti sazianti pomeridiani.
Curare al meglio la respirazione. Inserire dei bagni rinfrescanti (di sola acqua calda e fredda alternate) alla regione genitale 2-3 volte al giorno (10 minuti cadauno), movimento, rilassamento, sonno. L'attività sessuale è ottima cosa, ma non deve essere traumatica, né troppo dispersiva in termini di energia.

L’UNGHIA INCARNATA

Per l'unghia incarnata del tuo ragazzo (di sicuro l'alluce), i fattori causanti possono essere le pressioni delle sue calzature (procurargli scarpe più comode), il diabete, l'iperidrosi podale (sudore ai piedi). Fare bagni alternati caldi e freddi e fare frizione ai piedi con dell'alcol. Tagliare corta e quadra l'unghia. Per allontanare l'unghia dalla plica unguenale, sollevare i bordi dell'unghia ed infilare sotto di essi una minuscola presa di cotone intrisa di alcol.
Se mi autorizzi a pubblicare sotto altro nome, l'articolo potrebbe essere utile ad altre donne.
In ogni caso un caro saluto. VV

*****

LETTERA 2

CONSIGLI SEGUITI ALLA LETTERA

Buonasera Valdo, mi permetto di rubarle pochi secondi per dirle che ho seguito i suoi consigli.
Ho fatto tre giorni di digiuno a sola acqua, al terzo verso sera non ho resistito ed ho preso un paio di centrifugati con quello che avevo in casa, mela, sedano, zenzero, carota.
Ho fatto pure i bagni genitali caldi e freddi come da lei suggerito, aggiungendo di
mio le gocce di semi di pompelmo, ed ho pulito l'intestino con 2 enteroclismi!

RISULTATI PER ME STREPITOSI

LA CISTITE SI E’ FERMATA E ORA NON SENTO PIU' IL BRUCIORE E IL CARATTERISTICO ODORE PESANTE DELL'URINA. Ora continuo a tenere un’alimentazione il più possibile crudista e seguirò tutte le sue indicazioni! Non posso credere che se ne sia andata così. Sono 2 anni che soffrivo di questo problema, e ogni volta dovevo ricorrere agli antibiotici!
Spero di mantenere con costanza ogni sua istruzione. Non sarà facile ma i risultati sono talmente incoraggianti che metà difficoltà se ne è già andata! Grazie ancora! Era doveroso per me farle sapere i risultati! Buonanotte.

CURA AVVIATA ANCHE PER L’ALLUCE DEL MIO RAGAZZO

Per quanto riguarda il mio ragazzino, le operazioni che lei mi consigliava sono già state eseguite, includendo i cataplasmi di argilla, i lavaggi col sale e le varie disinfezioni. Ha un alluce che è il doppio dell'altro o quasi. E’ stato scalzo per tutta l'estate ed ora non fa nessuno sport né attività che
lo costringano a camminare. Tiene le scarpe solo per la scuola. Mangia vegano anche lui da 8 mesi. Le do il permesso di usare la mia lettera, sempre alterando il nome a suo piacimento.
In caso di dubbi o chiarimenti, mi permetto di disturbarla ancora. La ringrazio enormemente e la saluto. Buona giornata!
Patrizia

*****

RISPOSTA 2

LA NATUROPATIA E I TRATTAMENTI COADIUVANTI DI CONTORNO

Ciao Patrizia, queste sono delle belle soddisfazioni davvero. Ti ringrazio per avermi informato con solerzia. Vale più una testimonianza come la tua che diecimila parole.
Per le tue critiche alla naturopatia Costacurtiana-Lezaetiana, tengo a precisare che molti dei suggerimenti da essa concepiti hanno carattere coadiuvante, accessorio e complementare.
Ci sono dei casi in cui il fango diventa particolarmente importante, come ad esempio sarà per l’alluce di tuo figlio.
Ma per i problemi interni, l’idrofangoterapia, pur essendo sempre valida, nel senso che disinfiamma, al massimo sporca e bagna, ma non fa mai male, e regala in ogni caso piacevoli effetti-placebo.

LA PREMINENZA ASSOLUTA DEL FATTORE CIBO, INTESO IN SENSO LATO

Quello che conta davvero in realtà è l’igiene interna dell’intestino, l’adozione di digestioni leggere, il ripristino del ritmo assimilativo, la dinamizzazione del sistema linfatico.
Le attenzioni vanno moltiplicate intorno al solito fattore fondamentale che rimane il cibo, ovvero quello che mettiamo dentro e fuori nel corpo, in termini di aria, di materia alimentare, di sole, di movimento e di pensieri positivi.

Valdo Vaccaro

Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.com/2011/12/cistite-cronica-post-coitale-finalmente.html

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...