lunedì 23 maggio 2011


Massoneria: Dualità e Pavimento a Scacchi

di The Vigilant Citizen
Traduzione di Anticorpi

Il pavimento a scacchi bianco e nero è esistito nei templi fin dallo antico Egitto. Qualcosa di più che un semplice decoro, esso reca un profondo significato esoterico.

Oggi è uno dei simboli massonici più riconoscibili e si trova al piano rituale di tutte le logge massoniche. E' l'area su cui hanno luogo le iniziazioni, ed è un "emblema della vita umana, divisa tra il bene e il male."

"Il pavimento a mosaico è un vecchio simbolo dell'Ordine. Esso è presente fin dai primi riti del secolo scorso. E' classificato tra gli ornamenti della loggia insieme al bordo dentato e alla stella fiammeggiante. Il suo schema fatto di pietre colorate di bianco e nero è stato prontamente e adeguatamente interpretato come un simbolo del bene e del male allo interno della vita umana." - 1

Secondo gli occultisti rappresenta storicamente la Casa dei Misteri e le sue origini possono farsi risalire all'antico Egitto e ai riti dionisiaci.

"Il pavimento a scacchiera delle moderne logge massoniche può farsi risalire alla vecchia scuola degli Architetti dionisiaci, e benché la organizzazione moderna non sia più limitata alle sole gilde di operai (corporazioni - n.d.t.) essa conserva ancora nei suoi simboli le dottrine metafisiche della società antica di cui rappresenta presumibilmente l'escrescenza." - 2

Nel primo grado iniziatico il pavimento a mosaico rappresenta il Tempio di Re Salomone. Quando la Bibbia fa riferimento al Tempio di Re Salomone, descrive un pavimento in legno di pino o di abete (a seconda della traduzione). (1 Ki 6:15).

Sebbene nella maggior parte delle logge la pavimentazione sia costituita da un disegno a scacchi bianchi e neri, a volte i colori variano in tinte pastello.

Pavimento a mosaico in una loggia del Grande Oriente

Pavimento a scacchi all'interno di Notre Dame de Paris, cattedrale costruita dai Cavalieri Templari, antenati spirituali dei massoni

"La Papessa" è la seconda carta dei Tarocchi, numero simbolo della dualità. Si noti il ​​simbolo Ying Yang sul libro, il quale rappresenta lo stesso principio dualistico del pavimento a mosaico.

Dualità

La giustapposizione di colori opposti sul pavimento a mosaico è una rappresentazione visiva di un principio importante dello ermetismo: la dualità.

"Il pavimento equamente suddiviso in bianco e nero simboleggia il Bene e il Male, principi della religione egiziana e persiana. E' la guerra dello arcangelo Michele contro Satana, degli Dei contro i Titani, di Balder contro Lok, della luce contro le temebre, il giorno e la notte, la libertà e il dispotismo, la libertà religiosa ed i dogmi arbitrari di una Chiesa che pensa al posto dei suoi devoti, e il cui Pontefice afferma di essere infallibile." - 3

"Il pavimento della loggia, a scacchi bianchi e neri denota la qualità duale di tutto ciò che riguarda la vita terrestre e le basi fisiche della natura umana - il corpo mortale ed i suoi appetiti ed affetti. "La tela della nostra esistenza è un filato misto tra bene e male", scriveva Shakespeare. Ogni cosa è caratterizzata da una interconnessione inestricabile tra bene e male, luce e ombra, gioia e dolore, positivo e negativo. Ciò che è bene per me può essere male per te; il piacere è generato dal dolore e degenera in ultima analisi nuovamente nel dolore; ciò che è giusto fare in un momento può essere sbagliato il momento successivo; se oggi sono intellettualmente esaltato, domani sarò depresso e ottenebrato.

Il dualismo degli opposti ci governa in tutto. Dobbiamo sperimentarlo fino al momento in cui, avendo imparato e superato la lezione, siamo pronti per l'avanzamento verso una condizione in cui gli opposti cessano di essere percepiti come opposti, e vengono considerati come sintesi della unità.

Per trovare la sintesi della unità è necessaria una comprensione che superi la nostra esperienza attuale, perché come buio e luce sono una diversa condizione dello stesso elemento, i nostri attuali concetti di bene e male, gioia e dolore, trascendono per sublimarsi in una condizione che unisce entrambe le cose. E questa condizione alta è rappresentata dal bordo dentato che costeggia l'impiantito bianco e nero, anche come Presenza Divina che circonda e abbraccia il contesto temporale entro cui coesistono tali opposti." - 4

Inoltre, il pavimento a scacchi è rappresentativo della Terra, mondo materiale, e si pone in contrasto con il solaio, che rappresenta il cielo e il regno spirituale.

"Il solaio della Loggia è realizzato in netto contrasto con il pavimento in bianco e nero e viene descritto come 'un baldacchino celeste di vari colori, come il cielo.'

Se il pavimento sta a rappresentare la sensuale natura terrestre dell'uomo, il soffitto simboleggia la sua natura eterea, il suo "cielo" e le sue proprietà. L'uno rappresenta il contrario dell'altro. Il corpo materiale è visibile e densamente composto. Il suo contorno etereo, o "aura", è tenue e invisibile (salvo visione chiaroveggente) come il profumo effuso da un fiore. La sua esistenza potrebbe essere messa in dubbio da coloro i quali siano impreparati ad accettare ciò che non è fisicamente dimostrabile, ma gli iniziati massoni, che saranno chiamati ad accettare molte verità in via provvisoria fino a quando non le riconosceranno come certezze, dovrebbero sapere (1) che essi sono entrati nella scuola con l'obiettivo di essere illuminati sulla natura del proprio essere, (2) che l'Ordine si impegna ad aiutarli a far luce su questioni riguardo le quali sono dichiaratamente ignoranti, che gli insegnamenti e simboli dell'Ordine sono stati ideati da saggi e istruttori competenti in materia, e (3) che è preferibile riservare ai simboli e al loro significato un atteggiamento umile, docile e mentalmente ricettivo, piuttosto che di ostilità e critica." - 5

Il Pavimento Cerimoniale

Sul pavimento a mosaico sorge l'altare cerimoniale, il centro della maggior parte dei rituali. Su di esso avviene la cerimonia di iniziazione. Secondo il terzo grado rituale il pavimento è riservato al Sommo Sacerdote.

"Perché viene dato tanto risalto alla realizzazione del pavimento nel corso dei lavori di costruzione di una loggia? La risposta è riscontrabile nelle norme del rito di terzo grado: 'Il pavimento è riservato al cammino del Sommo Sacerdote.' Non ci si riferisce soltanto al sommo sacerdote ebreo di secoli fa, ma ad ogni singolo membro dello Ordine. Ogni massone è destinato ad essere il Sommo Sacerdote del suo personale tempio e farne un luogo ove egli e il divino possano incontrarsi.

Per il solo fatto di trovarsi in questo mondo duale, ogni essere vivente, massone o meno, cammina sul pavimento mescolando bene e male in ogni azione della sua vita, per questo il pavimento a scacchi diventa simbolo di una elementare verità filosofica comune a tutti. Ma per noi la parola 'camminare' implica molto di più. Significa che colui che aspira ad essere padrone del proprio destino e capitano della propria anima deve camminare su questi opposti, nel senso di trascendere e dominarli, calpestando la sua sensuale natura inferiore così da tenerla in soggezione e controllo. Egli deve diventare capace di elevarsi al di sopra della variopinta scacchiera composta da bene e male, essere superiore e indifferente rispetto agli alti e bassi della fortuna, le attrazioni e le paure che rendono ondeggianti i pensieri e le azioni degli uomini.

Il suo scopo è lo sviluppo dei suoi innati poteri spirituali, intento irrealizzabile fintanto che egli sarà governato dalle tendenze materiali e le emozioni fluttuanti di piacere e dolore che da esse scaturiscono. E' quando si eleva su di esse e vi si rapporta con serenità ed equilibrio mentale, che un massone 'cammina' sul suolo a scacchi della esistenza e delle pulsioni contrastanti della sua natura materiale." - 6

Alcuni sostengono che il pavimento a scacchi serva come "cerchio magico" da utilizzarsi nella comunicazione inter-dimensionale. Il senso più profondo del mosaico sarebbe dunque quello di trascendere i limiti del mondo materiale.
Una tavola da "La vita nascosta della Massoneria" di Charles W. Leadbeater, raffigurante un candidato introdotto agli spiriti di natura, che si manifestano sul pavimento a scacchi.


Nella cultura popolare

Sia come intenzionale raffigurazione massonica che come riflesso archetipico, le scene rituali metafisiche e di trasformazione sono spesso riprodotte su un pavimento a scacchi.

Un motivo a scacchi conduce allo specchio magico del dottor Parnassus, portale per il piano spirituale.

Cerchio nel grano con disegno tridimensionale, in cui il pavimento a mosaico conduce a un portale metafisico.

Michael Jackson vestito con rituali vesti rosse su un pavimento a scacchiera cerimoniale.



Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito Secret Arcana
Link diretto al sito:

Traduzione di Anticorpi

Post correlati: Tag Simbologia


Oltre il Velo






Note
1 Albert G. Mackey, Enciclopedia della massoneria
2 Manly P. Hall, Gli Insegnamenti Segreti di Tutte le Età
3 Albert Pike, Morals and Dogma
4 WL Wilmshurst, Il significato della Massoneria
5 Ibid ↩
6 Ibid. ↩


Fonte

Condividi l'articolo:

A FINE PAGINA puoi COMMENTARE l'articolo!

Sei il primo a commentare

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

INFORMARMY.com Template Blogger Green INFORMARMY.com

TOP