sabato 24 aprile 2010


Milano: 'Appalti truccati alle case popolari'

Sos racket presenta un esposto contro i vertici dell'Aler: "Tangenti ai dirigenti e gare manipolate per favorire gli amici di un consigliere comunale". L'azienda regionale smentisce e minaccia denuncie. Fibrillazione a palazzo Marino.

di Davide Milosa

Tangenti alle case popolari. Meglio, mazzette del 5% su ogni appalto vinto. Denaro che gli imprenditori avrebbero pagato ad alcuni dirigenti di Aler, l'azienda regionale che gestisce le case popolari di Milano. E ancora appalti truccati per il verde da distribuire a imprese amiche. Questo è il contenuto di un esposto depositato alla Procura di Milano il 19 marzo scorso e preso in carico dal procuratore aggiunto Alberto Nobili che lo ha passato, per competenza, ai magistrati che si occupano di reati nella pubblica amministrazione. Il documento è firmato da Frediano Manzi, presidente dell'associazione Sos Racket Usura.

L'annuncio è stato dato dallo stesso Manzi a margine dell'incontro organizzato dalla sua associazione per denunciare l'ennesima amnesia del sindaco Letizia Moratti. In poche parole, ha sottolineato più volte Manzi "il sindaco si è rifiutato di darci la sede". Sì, perché tra le altre cose, l'unica associazione che a Milano si occupa di combattere il racket della criminalità organizzata oggi non ha un luogo dove riunirsi.

In realtà, la notizia più importante è quella sull'Aler ed è deflagrata come una bomba a palazzo Marino, sede del comune. Sì, perché nell'esposto si fanno i nomi del direttore generale dell'azienda delle case popolari, Domenico Ippolito e di quello del direttore gestionale Marco Osnato, consigliere comunale, uomo di punta del Pdl milanese e parente del ministro della Difesa Ignazio La Russa.

Nel documento vengono riportate le affermazioni, ancora tutte da verificare, di un ingegnere che ha lavorato per l'Aler per anni partecipando a bandi e gare d'appalto. "E' prassi consolidata – sostiene il professionista – sin dal 1991 che le aziende che partecipano a bandi indetti dall'Aler paghino una tangente del valore del 5% dell'importo sull'appalto all'attuale direttore generale di Aler, Domenico Ippolito". Lo stesso che avrebbe fatto da "collettore delle tangenti che presumibilmente distribuisce ad altri soggetti". Anche per questo, l'ingegnere consiglia di "verificare lo stato patrimoniale del direttore generale dell'Aler". Dopodiché il documento entra nei particolari, facendo nomi e chiarendo le modalità di un'impresa, ad esempio, specializzata in pulizie "che ha sempre pagato il 5% di tangente a Ippolito". Non sembra finita, perché oltre alle mazzette ci sarebbero anche appalti disegnati ad hoc per favorire certe imprese. Tra queste una specializzata nello sgombero delle case occupate (rimozione di calcinacci e mobili). "Mi viene riferito – scrive Manzi - di un bando ad hoc creato appositamente per l' unica azienda che da 20 anni si occupa degli sloggi degli occupanti abusivi, che addirittura non avendo concorrenti applica all'Aler il 40% in più del valore di mercato del suo servizio. Servizio che si vede rinnovare puntualmente l' assegnazione del bando di gara".

Ma, per Sos Racket, ci sono anche i bandi spezzatino ideati per favorire una stretta cerchia di amici. Sul punto si cita l'esempio di un appalto da 7,8 milioni di euro per la gestione del verde nei palazzi Aler della provincia di Milano. Appalto che sarebbe "stato assegnato ad amministratori evitando di fatto di indire un bando pubblico, commettendo il reato di abuso di ufficio per frazionamento gara di appalto". Documento firmato oltre che da Osnato e Ippolito, anche da un geometra. E questo, si legge nell'esposto, "nonostante ci fosse parere negativo da parte del capo ufficio appalti avv. Irene Comizzoli". In particolare, si tratterebbe di diversi lotti da 240.000 euro l'uno. Tutti finiti "agli amici di Osnato" che si sarebbero aggiudicati i vari lotti mascherandosi dietro a diverse imprese sempre riconducibili a loro. In serata Aler ha diffuso un comunicato per "diffidare il signor Manzi a rilasciare dichiarazioni lesive degli interessi di Aler, riservandosi di denunciare davanti alle autorità competenti questi episodi".

In realtà, l'incontro con il presidente dell'associazione Sos racket usura doveva rappresentare l'ennesima denuncia alla distrazione della giunta Moratti. E in effetti così è stato. L'appuntamento era in piazzetta Capuana nel cuore di Quarto Oggiaro, quartiere ad alto tasso di criminalità ricavato alla periferia nord della città. Un tavolino, due sedie e un telefono senza fili. Allestimento simbolico, ma fino a un certo punto. Perché, al di là, di tutto e della sede che ancora non c'è, il senso di questa iniziativa era dimostrare la presenza sul territorio. Presenza attiva, tanto che sempre oggi, Manzi ha presentato un questionario di undici domande da far girare nei palazzi popolari di Quarto Oggiaro e di altre tre zone della città, tra cui via Padova.

Al centro la necessità di smascherare il racket degli alloggi abusivi, quasi sempre gestito da appartamenti alla criminalità organizzata. Tra i sostenitori dell'iniziativa anche l'attore sotto scorta Giulio Cavalli, appena eletto consigliere regionale nelle fila dell'Idv, che dal prossimo giovedì accompagnerà Manzi casa per casa a distribuire il questionario.

Da il Fatto Quotidiano del 23 aprile



Fonte:http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2477948&yy=2010&mm=04&dd=23&title=milano_appalti_truccati_alle_c


La Cassazione conferma: Mills fu corrotto per proteggere Berlusconi

di Peter Gomez e Antonella Mascali

E adesso "restituitemi l'onorabilità calpestata": questo scriveva Silvio Berlusconi in una lettera al Corriere , il 21 ottobre del 2001, ottenendo prontamente le scuse di Massimo D'Alema. Due giorni prima i giudici della sesta sezione della Cassazione lo avevano assolto "per insufficienza probatoria" nel processo per le mazzette versate dalla Fininvest alla Guardia di Finanza. E quel verdetto era così diventato la prova del complotto. L'attuale capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto, aveva chiesto una "commissione parlamentare sull'uso politico della giustizia". L'avvocato Carlo Taormina, allora sottosegretario, aveva domandato "l'arresto dei pubblici ministeri". Mentre Maurizio Gasparri, oggi capogruppo degli azzurri al Senato, con la consueta moderazione si era limitato a parlare di una sentenza che era la dimostrazione della "persecuzione giudiziaria del premier su cui bisognerà fare piena luce". Oggi la luce è finalmente arrivata. Il complotto c'era, ma non era stato ordito dai magistrati di Milano. Il presidente del Consiglio quella celebre assoluzione, trasformata nel leit-motiv di tante interviste e di tante campagne elettorale, se l'era infatti conquistata a suon di mazzette. Perché davvero l'avvocato inglese David Mills, testimone chiave nel processo per le tangenti versate dal Biscione alle Fiamme Gialle, è stato corrotto con 600 mila dollari. E la sua deposizione reticente è stata decisiva per far ottenere a Berlusconi la patente di perseguitato.

A dirlo sono le sezioni unite della Corte di Cassazione nelle motivazioni della sentenza, depositate ieri, con cui il 25 febbraio hanno confermato la condanna di Mills al pagamento di 250 mila euro di risarcimento dei danni allo Stato e, per soli tre mesi, hanno considerato prescritto il reato da lui commesso. Nel documento si spiega come "il fulcro della reticenza di Mills...s'incentra in definitiva nel fatto che egli aveva ricondotto solo genericamente a Fininvest, e non alla persona di Silvio Berlusconi, la proprietà delle società off shore" da lui create. E come questa bugia abbia avuto delle conseguenze importanti. I giudici del dibattimento Guardia di Finanza, si legge a pagina 27 delle motivazioni, erano infatti stati costretti "a procedere in via induttiva, con la conseguenza che proprio la carenza di prova certa sul punto aveva determinato, nel processo Arces ed altri (mazzette Fininvest, ndr), l'assoluzione di Silvio Berlusconi in secondo grado e, definitivamente, in sede di giudizio di Cassazione".

La faccenda diventa più chiara se si va rileggere che cosa accadde. Berlusconi, allora accusato di quattro diverse tangenti alle fiamme gialle, insieme al direttore centrale dei servizi fiscali Fininvest Salvatore Sciascia (poi condannato e oggi nominato parlamentare), esce con le ossa rotte dal primo grado. In appello però c'è il primo colpo di scena. Grazie alla concessione delle attenuanti generiche il Cavaliere ottiene la prescrizione per tre capi d'imputazione e viene assolto ai sensi dell'articolo 530 secondo comma (la vecchia insufficienza di prove), da un quarto. Quello che riguarda una bustarella versata da Sciascia a una pattuglia che stava indagando sulla reale proprietà di Telepiù, la prima pay tv italiana, fondata proprio da Berlusconi. Quei soldi infatti erano sì stati allungati nel 1994 perchè gli investigatori chiudessero gli occhi. Ed era altrettanto certo che se l'indagine avesse dimostrato come Berlusconi, attraverso una complicata rete di società off shore e prestanome, controllava la maggioranza dell'emittente, per lui il rischio di essere sanzionato con la revoca delle concessioni di Canale 5, Italia 1, e Rete 4, sarebbe stato altissimo. Ma dopo aver ascoltato Mills ai giudici di appello era rimasto un'incertezza: la "fittizia" intestazione delle quote di Telepiù a Berlusconi per loro, non era dimostrata al 100 per cento.

Nella pay tv erano infatti presenti pure altre soci e quindi, almeno in via d'ipotesi, anche loro e potevano avere l'interesse a un indagine poco approfondita. Nel dubbio era così scattata l'assoluzione che, a cascata, aveva portato la Cassazione a pronunciarsi allo stesso modo sulle altre tangenti. Oggi però la motivazione delle sezioni unite sul caso Mills rimette lecose a posto. E ricorda pure come il premier, solito ripetere "sono sempre stato assolto", in realtà si sia salvato grazie alla prescrizione dalla condanna per i 21 miliardi di lire versati estero su estero nel 1991 all'allora segretario del Psi, Bettino Craxi. In attesa della minacciata riforma della giustizia, un bello smacco per un leader politico che ancora lo scorso 9 dicembre, davanti all'assemblea del Ppe, spiegava così la sua fin qui fortunata parabola giudiziaria: "In Italia solo una parte dei giudici sta con la sinistra, mentre i giudici soprattutto del secondo e terzo livello sono giudici veri come negli altri Paesi". Oggi i "giudici veri" si sono pronunciati. Il leader del Pdl è uno che l'ha fatta franca. Pagando, s'intende.

Da il Fatto Quotidiano del 22 aprile

LEGGI:
Le motivazioni della sentenza della Cassazione sul caso Mills (pdf, 300 Kb)


Fonte: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2477410&yy=2010&mm=04&dd=22&title=la_cassazione_conferma_mills_f


Terrorismo.



















Fonte: http://vukicblog.blogspot.com/


Obiettivo: diffamare

Il Tribunale di Monza ha condannato per la terza volta "il Giornale" per gli articoli su Di Pietro

di Marcello Santamaria

Non è vero che Antonio Di Pietro abbia fatto pasticci con i rimborsi elettorali dell'Italia dei Valori e con l'acquisto di case. L'ha stabilito il Tribunale civile di Monza, che in tre sentenze ravvicinate spazza via anni e anni di campagne del Giornale, condannando in primo grado il quotidiano della famiglia Berlusconi a risarcire l'ex pm per un totale di 244 mila euro, avendolo più volte diffamato con una serie di articoli. Soccombenti l'ex direttore Mario Giordano, i giornalisti Gian Mario Chiocci, Massimo Malpica e Felice Manti, oltre all'ex deputato Elio Veltri. Ma, al di là dei nomi, il punto è un altro. Le denunce penali e civili sono rischi del mestiere di giornalista e può capitare a tutti di incappare in una parola di troppo, un'inesattezza dovuta alla fretta, un eccesso di sintesi o di critica, insomma in un errore in buona fede. Qui invece i giudici hanno accertato un modus operandi di assoluta malafede: quello delle sistematiche campagne diffamatorie di chi sa di avere le spalle coperte da un editore pronto a investire milioni di euro per screditare, sui giornali e le tv che controlla in conflitto d'interessi, i propri avversari politici. Qui non si parla di cronisti che sbagliano, ma di killer che mentono sapendo di mentire.

Nel primo articolo
incriminato, pubblicato il 7 gennaio 2009, il Giornale sparava i titoloni cubitali "I trucchi di Di Pietro per sfuggire alle intercettazioni" e "Tonino eludeva le intercettazioni coi cellulari criptati dei suoi indagati. Oggi il leader Idv attacca ogni proposta di riforma del sistema, ma quando era magistrato usò schede protette intestate all'autista di Pacini Battaglia". In pratica, Di Pietro non teme le intercettazioni perché le elude con "trucchi" fin da quando "indossava la toga e indagava su Pacini Battaglia".

Tutto questo, secondo il Tribunale, è "palesemente inveritiero", una "falsa affermazione", e chi l'ha scritta non l'ha fatto involontariamente visto che cita la sentenza del Gip di Brescia che la smentiva per tabulas: "E' stato accertato che il presunto utilizzo della scheda svizzera (febbraio-giugno 1995)...risale a epoca in cui è pacifico che Di Pietro non esercitava più le funzioni giudiziarie (dal 7 dicembre 1994)" . I giornalisti del Giornale erano a "sicura conoscenza" della falsità di quel che scrivevano, eppure l'hanno scritto lo stesso. Perciò Chiocci, Malpica e Giordano devono risarcire Di Pietro per 240 mila euro, fra danni morali e riparazione pecuniaria.

La seconda sentenza riguarda ancora Giordano e Chiocci per un altro titolone in prima pagina: "L'Italia dei Valori. Immobiliari. Di Pietro ha investito quattro milioni di euro in case. Ecco il suo patrimonio", seguito da due pagine intitolate: "Di Pietro gioca a Monopoli: ha case in tutt'Italia. Ma è giallo sui suoi conti. Montenero, Bergamo, Milano, Roma e Bruxelles: l'ex pm ha speso 4 milioni di euro tra il 2002 e il 2008, ma non è chiaro con quali soldi abbia acquistato ville e appartamenti". Il teorema è noto: Di Pietro compra case con fondi misteriosi, forse quelli del partito. "Il postulato di fondo" – riassume il giudice – è "la presunta commistione tra il patrimonio immobiliare personale di Di Pietro e quello del partito IdV...commistione che – nonostante l'archiviazione del procedimento penale che si è occupato della questione – viene comunque prospettata quale congettura sottesa agli interrogativi del giornalista, all'evidente scopo di screditare la credibilità e l'immagine del leader".

Anche qui non c'è ombra di buona fede: c'è la solita campagna di balle orchestrate ad arte. La sentenza parla di "volute inesattezze e reticenze, così da accreditare la tesi del giornalista che, interrogandosi sulle proprietà immobiliari di Di Pietro e dei suoi familiari ('Ma quante case ha l'onorevole Di Pietro? E con quali soldi le ha comprate?') in rapporto ai redditi dallo stesso dichiarati ed al patrimonio della società immobiliare di sua proprietà (l'An.to.cri, ndr)… senza affermarlo espressamente, intende chiaramente alimentare il dubbio che gli acquisti siano frutto di un illecito storno per fini privati dei fondi del partito e, quindi, anche dei finanziamenti pubblici allo stesso destinati in relazione ai rimborsi elettorali". Anche qui il giornalista sa benissimo che quel che scrive è falso, visto che cita la denuncia di un ex dipietrista, tale Mario Di Domenico, contro Di Pietro. Denuncia archiviata dal gip di Roma perché "anche in punto di fatto, prima ancora che nella loro rilevanza giuridica, i sospetti avanzati in merito alle citate operazioni dell'avv. Di Domenico sono risultati infondati". Ma il Giornale si guarda bene dal riportare quelle parole: "Dall'autore dell'articolo...vengono artatamente sottaciute le motivazioni poste alla base del provvedimento di archiviazione" con uno "scopo evidente": "Ove le ragioni delle concordi determinazioni della Procura e del Gip fossero state riportate (sia pure in sintesi), i dubbi instillati dal giornalista sarebbero risultati non più che mere congetture, prive di concreti riscontri. E invece, espungendo le motivazioni del provvedimento, il lettore (non altrimenti informato) resta confuso, nell'apprendere che, a fronte delle pesanti accuse mosse a Di Pietro dall'avv. Di Domenico circa l'illecito utilizzo di fondi del partito per l'acquisto di appartamenti, 'la procura capitolina' avrebbe 'stigmatizzato' il comportamento di 'Tonino'…In realtà la procura non ha affatto 'stigmatizzato' il comportamento" di Di Pietro e il gip ha ritenuto "infondati i sospetti avanzati dal querelante, non essendo in alcun modo emerso che Di Pietro ebbe a trarre personale vantaggio dalle operazioni ai danni del partito". Insomma il Giornale ha ancora una volta, "volutamente" e "capziosamente", "travisato i fatti a discapito del principio di verità della notizia". E lo stesso ha fatto a proposito dell'annosa querelle fra Idv e "Il Cantiere" di Occhetto e Veltri per i rimborsi elettorali delle Europee 2004: "L'autore distorce ancora una volta le informazioni", evita accuratamente di ricordare che il gip di Roma ha "confermato la sostanziale correttezza delle determinazioni assunte dalla Camera nell'individuazione dell'Idv quale unico soggetto legittimato alla percezione dei rimborsi…Informazioni intenzionalmente tralasciate per poter affermare che la Camera avrebbe erogato i rimborsi all'Idv 'senza operare alcun controllo', dando così al pubblico un'informazione palesemente falsa".

Anche questi articoli sono "diffamatori e lesivi della reputazione" di Di Pietro, che va risarcito con altri 60 mila euro. La terza sentenza riguarda un'intervista di Felice Manti a Veltri. Il Giornale la titolò così: "Vi racconto i maneggi del mio ex amico Di Pietro. Quando tesserò 241 criminali". Tutto diffamatorio fin dal titolo, per giunta manipolato per forzare ulteriormente il pensiero di Veltri, a cui l'autore attribuisce una frase mai pronunciata ("Di Pietro iscrisse ai Democratici per Prodi l'intera via della malavita di Cosenza"). Ma il giudice ne ha ritenuta diffamatoria anche una effettivamente pronunciata, "laddove Veltri ha dichiarato che i soldi del finanziamento pubblico non vanno al partito, bensì personalmente a Di Pietro, a Susanna Mazzoleni (la moglie, ndr) e a Silvana Mura (la tesoriera Idv, ndr) e ha dichiarato che un'ordinanza del Tribunale di Roma avrebbe affermato che i finanziamenti non possono andare all'associazione" omonima al partito Idv. Ora, "l'ordinanza del Tribunale di Roma non reca una siffatta affermazione", anzi dice che "il finanziamento pubblico va all'associazione IdV e il Tribunale di Roma non ha ritenuto illegittima tale condotta… circostanza di cui Veltri era a conoscenza": l'ordinanza l'ha prodotta lui al giudice di Monza. Dunque la notizia pubblicata dal Giornale "non è oggettivamente vera" e ha "leso la reputazione e l'immagine dell'on. Di Pietro", che va risarcito con 44 mila euro. Che, aggiunti agli altri risarcimenti, fanno 344 mila euro: quanto basta per comprare un'altra casa a spese della famiglia Berlusconi.

Da il Fatto Quotidiano del 22 aprile


Fonte: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2477334&yy=2010&mm=04&dd=22&title=obiettivo_diffamare


Nessuno crede più alla Grecia

di Superbonus

La Grecia non esiste più: non è considerata una nazione debitrice credibile ed è stata cancellata dalle strategie d'investimento di fondi e banche. Il premio di rendimento pagato dai titoli di Stato decennali greci rispetto ai bund tedeschi, misura di quanto viene considerata rischiosa la Grecia rispetto alla Germania, è volato a 452 punti base, massimo almeno dal debutto dell'euro nel 1998. Segno che il piano europeo da 30 miliardi più 15 del Fondo monetario internazionale (per ora soltanto promessi) non è sufficiente a rassicurare gli investitori sulla capacità di tenuta di Atene. E l'Europa sembra non esistere più politicamente, come governo comunitario dell'economia, alla prima vera grande crisi ha fallito ad intervenire. Il Portogallo è su una china pericolosa e rischia in poche settimana di finire come la Grecia. Come si è arrivati a questo punto e di chi sono le responsabilità? Dei greci prima di tutto che hanno falsificato il loro bilancio pubblico per almeno un decennio aiutati dalle grandi banche d'investimento con in testa Goldman Sachs. La banca dei più bei nomi della politica e dell'economia è accusata da Gordon Brown di "bancarotta morale" e che ora è finita nel mirino della Sec, la Consob americana, accusata di aver mentito ad alcuni suoi clienti sulla rischiosità di titoli legati ai mutui sub-prime.

Negli Stati Uniti gli ex ministri del tesoro Bob Rubin e Henry Paulson sono apertamente accusati di aver fatto gli interessi della banca e non della collettività, lo stesso segretario attuale Tim Geithner paga ora lo scotto di rapporti troppo stretti con la banca d'affari mentre, da presidente della Federal Reserve di New York, avrebbe dovuto controllarla. In Italia, Prodi, Costamagna, Tononi, Gianni Letta, Mario Monti e Draghi sono i nomi più conosciuti di coloro i quali hanno avuto rapporti d'impiego o di consulenza con la Goldman, e più recentemente Enrico Vitali, storico socio di Giulio Tremonti nel suo studio di consulenza fiscale. Così si originano, almeno potenzialmente, i mali da un establishment in conflitto d'interessi permanente o almeno potenziale. La "finanza creativa" di questi anni, necessaria a governi irresponsabili e incoraggiata da banche d'affari come Goldman, non ha creato valore. Lo ha distrutto e lo distrugge nel tempo rimandando al futuro i conti da pagare che tornano con tutta la loro forza distruttiva su governi e generazioni future. Spagna, Italia e Portogallo non sono riusciti, per ora, a convincere la Germania a versare un aiuto diretto e immediato. Hanno accettato un compromesso a ribasso su un prestito troppo caro e mal strutturato che ha accelerato la crisi invece di frenarla.

Il Fondo Monetario Internazionale non può fare molto: i 15 miliardi promessi possono ritardare il disastro di qualche mese ma non evitarlo, per questo i funzionari di Washington, da ieri in Grecia, chiedono garanzie aggiuntive sul loro futuro credito. La Grecia al tracollo è lo specchio del futuro dei Paesi troppo indebitati, con troppa evasione fiscale e troppo poca credibilità. Il cosiddetto "bubble establishment", la classe dirigente della bolla, si è così consolidato ai vertici delle banche, dei governi e degli organismi di controllo passando impunemente dalle une agli altri senza soluzione di continuità.

E' salito con la bolla finanziaria, ne ha sfruttato il collaterale effetto antidolorifico del debito, che non risolve i problemi ma attenua le sofferenze e gli scontri sociali, per costruire un sistema che sembrava perfetto dove tutto andava bene e tutti sorridevano come nelle pubblicità dei biscotti. E' in grado questo establishment affrontare una crisi che ha contribuito a provocare? Con quale credibilità si può ora presentare alla pubblica opinione e dire che sono necessari "sangue dolore e lacrime"? Semplicemente non lo può fare e non lo farà. Si lascia affondare la Grecia per non guardarsi allo specchio sperando di non essere le prossime vittime. Qualcuno ha detto che "l'aeroplano dell'economia internazionale è guidato dagli stessi piloti che ci hanno fatto schiantare" salireste su questo aereo ? La brutta notizia è che ci siete già saliti.

Da il Fatto Quotidiano del 20 aprile



Fonte: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2476366&yy=2010&mm=04&dd=20&title=nessuno_crede_piu_alla_grecia


La precoce riabilitazione di Marrazzo


Piero Marrazzo, riabilitato dalla Cassazione che lo ha definito soltanto vittima di un raggiro da parte di carabinieri infedeli, dopo mesi di silenzio, fiero e commosso, è tornato sugli schermi per difendersi a tutto campo dalle molte critiche e accuse che gli sono state mosse per non aver tenuto fede alla sua immagine pubblica. "Sono responsabile ma soltanto di errori personali, dei quali mi sento colpevole nei confronti di mia moglie e delle mie figlie che hanno tanto sofferto". Apprezzabile. Ma se è vero che la Cassazione segna un preciso argine tra responsabilità penale e comportamento privato, è altrettanto vero che in nessun modo smentisce tutto quel che abbiamo scoperto a partire da quella mattina in via Gradoli. Dopo mesi di silenzio sarebbe stato giusto rivolgere parole di scusa non soltanto alla famiglia ma all'intera città, a una Regione che ha visto la passata giunta, da lui guidata, sconfitta alle recenti elezioni per "errori" che hanno avuto inevitabili conseguenze politiche. Non ultima quella di poter essere ricattato. Forse ci si aspettava maggiore umiltà nell'accettare le conseguenze dei suoi errori umani. Forse non penalmente rilevanti, ma politicamente disastrosi.

Da il Fatto Quotidiano del 21 aprile



Fonte: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2476670&yy=2010&mm=04&dd=21&title=la_precoce_riabilitazione_di_m

venerdì 23 aprile 2010


Cancro: Il Caso PANTELLINI

Prima che scoppiasse il caso Di Bella, il metodo del Dott. Gianfranco Valsé Pantellini era sicuramente la terapia contro il cancro più usata e più conosciuta in Italia, nel campo della medicina alternativa.
Come la maggior parte delle scoperte scientifiche più importanti, anche questa trae origine da un caso fortuito e da un errore. Nel 1947, il Dott. Pantellini consigliò ad un malato di cancro inoperabile allo stomaco, con prognosi di pochi mesi di vita, di bere limonate con bicarbonato di sodio al fine di calmare i forti dolori. Immaginatevi la sorpresa quando, dopo un anno, lo rivide perfettamente ristabilito (il paziente morì infatti d'infarto vent'anni più tardi). Al momento di esaminare le radiografie, pensò che si trattasse di quelle di un altro.
Cos'era successo ?
Il paziente, per errore, non aveva usato il Bicarbonato di Sodio, ma quello di potassio.
"Ebbi come una botta in testa", raccontò un giorno Pantellini. "Feci delle separazioni di limone ed esperidati dei vari acidi presenti e mi accordai con dei colleghi medici, per sperimentarli su alcuni malati di cancro, ormai in fase terminale, che volontariamente si offrirono di assumere, per via orale, citrato di potassio, tartrato di potassio ed esperidato di potassio: non ottenni purtroppo alcun effetto. Quando poi somministrai ai malati l'Ascorbato (vitamina C) di potassio, conseguii i primi riscontri positivi.
Proseguendo nella terapia, i malati di cancro presentavano apprezzabili miglioramenti, già nell'arco di 10-15 giorni. Il dolore scompariva, o quantomeno si attenuava, ed il paziente era in grado di riprendere la propria attività lavorativa. In alcuni soggetti, ancora oggi, a distanza di 40 anni, non risulta alcuna presenza del tumore
".
(Il cofattore K, ediz. Andromeda).
Pantellini proseguì le sue ricerche per quarant'anni, scoprendo che l'Ascorbato di potassio trovava applicazione anche in alcune malattie degenerative ed autoimmuni. Continuò a tenere conferenze, partecipò a vari congressi di oncologia, pubblicò le sue scoperte su riviste mediche, curò con successo migliaia di persone. Risultato ?
Alcune denunce da parte dell'Ordine dei Medici (assolto), problemi a non finire, diffamazioni; ma l'aspetto più grave è che in tutti questi anni, Pantellini non è mai stato preso in considerazione dalla classe medica.
Non viene confutato, semplicemente viene totalmente ignorato.
Chi volete che abbia interesse a prescrivere l'Ascorbato di Potassio, un prodotto che costa poche migliaia di lire per un mese di terapia e che, oltre a tutto, non è brevettabile ?
vedi: Ho vinto il Cancro

Il Cancro nasce in sintesi e secondo la Medicina naturale, perche' organismo del canceroso e' intossicato, infiammato, immunodepresso, con enzimi e flora batterica alterata, pH digestivo non regolare (e quindi l'organismo e' mancante di minerali e vitamine), e molto facilmente parassitato da certi, parassiti, batteri e funghi (candida) i quali producono anche tossine ed ulteriori infiammazioni, ma e' "gestito" come Causa primordiale dai Conflitti Spirituali (consci ed inconsci) e dall'intenso stress - Esso e' quindi una malattia MULTIFATTORIALE.
Quindi il medico, il terapeuta od il soggetto stesso DEVE operare seguendo la stessa strada percorsa per l'ammalamento.
Cioe' deve lavorare per disintossicare il malato + disinfiammare l'organismo ed i tessuti interessati, ripristinare il pH digestivo, e normalizzare le digestioni + il malassorbimento sempre presente nel malato ed eliminare quei parassiti, batteri e funghi, che hanno proliferato in modo abnorme, per mancanza dei loro antagonisti + rinforzare il sistema immunitario SEMPRE compromesso in TUTTI i malati, cancerosi compresi ed eliminare i Conflitti spirituali (quali Cause) e lo stress esistenti.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ascorbato di Potassio più ribosio contro le malattie degenerative
L’Ascorbato di Potassio, sale derivato dalla vitamina C che mostra straordinari effetti contro le patologie degenerative, è stato oggi potenziato con l’introduzione del Ribosio.

L’elemento "cardine" del composto è il Potassio, regolatore fondamentale del metabolismo cellulare. Un suo squilibrio con il sodio diventa il presupposto per l’innesco di un processo che può portare la cellula a funzionare in modo completamente anomalo: quella che viene chiamata mutazione cellulare.

Dott. Gianfrancesco Valsé Pantellini, biochimico fiorentinoL’Acido Ascorbico (vitamina C) diventa il veicolo per trasferire il potassio all’interno delle cellule, soprattutto di quelle che sono a rischio di degenerazione o già completamente alterate. Lo scopritore di questa incredibile caratteristica del composto è stato il Dott. Gianfrancesco Valsé Pantellini, biochimico fiorentino morto nel Dicembre 1999.

Novità assoluta in campo internazionale è l’aggiunta, secondo le indicazione di Pantellini, del Ribosio, elemento mai utilizzato, da solo od in composti "semplici", contro le patologie degenerative. Inoltre si deve tener conto che già alcuni studi pubblicati negli anni ’50 avevano messo in evidenza che la ribosuria era collegata alla distrofia muscolare ed ad alcune forme tumorali.

Il Ribosio rappresenta l’elemento fondamentale per le molecole energetiche e per lo svolgimento delle attività a livello genetico della cellula.

L’impiego con Acido Ascorbico e Bicarbonato di Potassio è legato alla potenziale attività catalitica del ribosio per rendere più veloce il trasferimento di potassio ed aumentare l’efficacia della sostanza.
Infatti, mentre la vita media della vitamina C nel nostro organismo è dell’ordine di alcune ore dopodiché perde l’attività biologica, il ribosio si consuma dal punto di vista energetico con tempi diversi a seconda delle necessità della cellula.

Ma facciamo un passo indietro: la "storia" inizia nel 1948, quando un orafo fiorentino, amico dello stesso Pantellini ed affetto da tumore inoperabile allo stomaco, ottenne dei benefici assolutamente inaspettati prendendo delle limonate con Bicarbonato di Potassio invece del comune Bicarbonato di Sodio, tanto che in sei mesi il suo problema oncologico regredì al punto di non essere visibile all’indagine radiografica (all’epoca non esistevano ancora TAC, Risonanze Magnetiche ed Ecografie).
La cosa sorprese il Dottore, ma gli dette anche l’intuizione per uno studio che avrebbe cambiato la sua vita, tanto che anni dopo annotò: «È come se avessi ricevuto una botta in testa».
Da bravo chimico qual’era, inizialmente separò i componenti prevalenti presenti nel succo di limone, in ordine di concentrazione: Acido Citrico, Acido Tartarico, Acido Ascorbico, e li combinò separatamente con il Bicarbonato di Potassio secondo dosaggi stabiliti attraverso calcoli stechiometrici e fisiologici. Con il consenso dei medici curanti, somministrò per 20 giorni a quattro pazienti con tumori in fase avanzatissima prima il Citrato di Potassio e poi il Tartarato di Potassio senza rilevare alcun beneficio nelle persone.
Solo dopo la somministrazione dell’Ascorbato di Potassio pote' mettere in evidenza dopo circa tre settimane un significativo miglioramento in tutti e quattro i malati, dalla ripresa dell’appetito e conseguentemente del peso, alla diminuzione dei dolori, alla normalizzazione dei parametri del sangue.

Da quel momento è realmente iniziato uno studio sistematico, approfondito e rigoroso, da parte del Dott. Pantellini, sulle proprietà biochimiche dell’Ascorbato di Potassio e sulla sua azione contro i tumori e le malattie degenerative.
La prima pubblicazione, sulla Rivista di Patologia Medica, risale comunque al 1970, dopo un lunghissimo lavoro su base teorica e sperimentale. Da quel momento, verificata la ragionevolezza della sua ipotesi di lavoro, cioè che l’Ascorbato di Potassio cerca di attaccare la causa della degenerazione cellulare, è iniziata l’attività "pubblica" vera e propria di Pantellini, continuata adesso dalla Fondazione che porta il suo nome.
Il composto è totalmente atossico e privo di effetti collaterali.
È consigliabile la sua assunzione anche a livello preventivo assumendone una dose al giorno la mattina a digiuno (15 minuti prima di colazione), ma è sempre bene fare una valutazione preliminare dei fattori di rischio e degli ultimi esami del sangue, da parte del medico curante oppure della stessa Fondazione Pantellini.

Si deve tenere presente che il composto, nei primi giorni di assunzione, può far lievemente innalzare i valori della pressione, poiché agisce anche per regolarizzare le funzioni elettriche del cuore. Tali valori, comunque, in breve tempo dovrebbero regolarizzarsi ai valori ottimali.

E’ importante sottolineare che la metodica non è alternativa alle terapie Ospedaliere.
Fonte: Fondazione internazionale Valsè Pantellini

Commento NdR: anche se rispettiamo ed indichiamo tutte le possibili terapie naturali per ogni malattia, anche perche' le reazioni ad ogni tipo di terapia sono diverse da soggetto a soggetto, vogliamo ricordare che anche il cancro come qualsiasi altra malattia nasce in "luoghi" ben precisi e quindi ogni malattia ha le sue Cause, con Cause secondarie e terziarie.
Leggere la tesi su Cancro e Medicina Naturale


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

INTERVISTA al dr.Valse' Pantellini, biologo, intervistato a 82 anni pochi mesi prima di morire.....
Ma cosa è il cancro ? Molti di noi si chiedono con pensiero sgomento al solo pronunciare questa parola.
"La materia vivente, prima di organizzarsi, miliardi di anni fa, era un cancro - risponde semplicemente il biochimico - cioè ogni particella organica andava per i fatti suoi in una caotica lotta di sopravvivenza".

È un po' quello che succede oggi fra gli individui terrestri... - ribatto.
"Pressappoco. - annuisce il professore - Aggiungo di avere appurato come è rinato il problema, ed un valido rimedio".

Per chi non lo conosce, dico subito che non si tratta di un giovane scienziato in cerca di pubblicità, ma di uno dei pochissimi «saggi» rimasti, che porta con disinvoltura mentale e fisica i suoi 82 anni, e che da cinquant'anni è impegnato, col suo grandissimo e spirituale amore per l'umanità intera, nella ricerca sul cancro e malattie degenerative. Fin dagli anni trenta si è incontrato con massimi scienziati e sempre conserva la freschezza degli antichi rimedi, oggi tristemente abbandonati.

Mi affretto a chiedere:
Professore, ha dunque scoperto le cause del cancro?
Il prof. prende un libriccino ed alcune foto dicendomi:
"Nei nostri progenitori colpiti da malattie cardiovascolari, il sangue produsse sostanze proteiche enzimatiche con facoltà protettiva delle vene.
Questa raffinatezza, però, in caso di debilitazione, diviene generativa per certi vasi sanguigni.
Lei si ricorda quando si diceva che un grosso stress manda il sangue in acqua ? Ecco, è proprio vero! e glielo spiego: attraverso la vena posta in distonia, i globuli rossi fuoriescono nei liquidi esterni e si disciolgono; da qui la causa della sindrome di cachessia e neoplasia per i tessuti. Se vogliamo approfondire il meccanismo, il cancro deriva dai processi di angiogenesi: la angiogenesi produce capillari sia esternamente che internamente.
Ad esempio i polipetti tumorali sono capillari che penetrano nella cellula portandovi tanto di quell'ossigeno che la cellula non può eliminare, con formazione nel citoplasma di acqua ossigenata ed ossigeno atomico che la avvelena.
Queste cellule si staccano, girano per l'organismo, attaccano le altre cellule sviluppando tumori in ogni tessuto.
Non esistono tumori benigni o maligni, la differenza è nel tipo di tessuto colpito. Oggi, purtroppo, questa fragilità è diventata genetica ed il male si diffonde nel mondo in modo geometrico".

Come ha scoperto tutto questo ? - chiedo.
"Da anni studiavo questi fattori, ed il più bell'esempio che le posso fare è proprio il mio caso personale: ero malato di cancro da un anno. Posto sotto terapia mia, avverto i familiari e vado all'Ospedale di Bologna dove mi fanno gli accertamenti ed in particolare l'esame del Sigma e del Colon.
L'istopatologo, attraverso l'endoscopia del Retto ha visto la neoplasia ed un'ombra che proseguiva lungo il colon; credeva che fosse il tumore di 11 centimetri e mi fa i prelievi. Ma io gli dico: «No!, lei si sbaglia». Il 22 Febbraio 1999 entro in ospedale ed il 23 vengo operato dopo di essermi rasato da solo.
Sa come è andata ? L'operazione, invece di durare tre ore come programmato, è durata 45 minuti con una grande sorpresa: invece di trovare una grossa neoplasia, ce ne erano 2 piccole in regressione".

Dunque aveva funzionato la sua cura.
"Certamente. Ma questo dimostra che a volte, per azione angiogenetica, possono formarsi a breve distanza tumori genetici. Pensi che appena rientrato in camera, al risveglio ho fumato, dopo 9 giorni ho tolto i punti, mangiata pasta asciutta e sono tornato al lavoro".

Che relazione c'è dunque col processo angiogenetico ?
"Questo è il processo della diffusione dei tumori ed il suo enorme aumento nel mondo è dovuto alla angiogenesi ereditaria che fu descritta dal dr. Durck nel 1904 in un atlante di patologia generale dei tumori con disegni di varie strutture.
Ecco le foto di cosa è successo all'angioma di un mio paziente. Si vede un basidioma trasformato in carcinoma da terapie radianti. Intorno ci sono capillari creati dalla Angiogenesi e che portano sangue ossigenato al tumore per alimentarlo. Però dopo che gli ho proposto la mia terapia con ascorbato, si è rimarginato".

Ecco, lei parlava della sua terapia, ce la può illustrare ?
"Nelle nostre cellule vi sono ogni attimo migliaia di reazioni chimiche simultanee, compresa la lotta tra gli enzimi chiamati superossidodismutasi ed i famosi radicali liberi detti i distruttori. Nel caso in cui i radicali dovessero aumentare od il gene che costruisce le SOD non funzionasse bene, entro 24 ore la cellula diventa cancerogena.
Da una quarantina d'anni ho scoperto l'efficacia di una terapia antiossidante, che va in aiuto delle SOD, ed è l'Ascorbato di Potassio. Questo, attraverso la ristrutturazione della pompa sodio-potassio sulla membrana cellulare, penetra nella cellula non solo riportandovi il potassio che viene espulso dalla degenerazione, ma ricomponendo le catene dei messaggi genetici. La cellula, rimessa in ordine, non viene più attaccata dal cancro.
Questo prodotto è come un integratore alimentare senza alcuna tossicità. I risultati clinici, attestabili, dimostrano che in 17 pazienti su 20, la riduzione della sintomatologia varia tra la completa guarigione e la regressione variabile. Nel caso dell'angioma, l'ascorbato blocca l'azione dell'ossigeno nelle cellule e ferma il processo.
Anche il prof. Folkman negli USA ha messo a punto un sistema per combattere questa proliferazione di capillari, strangolandoli chimicamente con angiostatina ed endostatina. È una via parallela, ma la mia agisce dall'interno delle cellule come preventivo".

Forse una causa dominante è lo stress della vita moderna e l'inquinamento in cui il nostro corpo è costretto a sopravvivere ?
"Sicuramente. Infatti come si spiega che nel 1936 in Italia c'erano 7.000 morti e 20.000 malati l'anno, mentre oggi ci sono 190.000 morti e 2.500.000 malati ?"

Il rimedio c'è, il problema è che non costa nulla !
In conclusione i risultati positivi, dove non ci sono tornaconti economici, stranamente non vengono considerati, mentre la chemioterapia distrugge l'organismo spesso prima del tumore.
La prevenzione dei tumori potrebbe essere per qualcuno, in termini economici, un danno incalcolabile.
Sempre più studiosi sono d'accordo con il ginecologo tedesco Muller, secondo il quale il 70% dei nati morti, o focomelici, è dovuto ai farmaci.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Altra intervista al Prof. V. Pantellini - Tratto dal sito del sig. Giuseppe Cosco, (deceduto) il suo sito non e' piu' reperibile.
CHI HA PAURA dell'ASCORBATO di POTASSIO ?
"Nel 1969, Dean Burk ed il suo gruppo pubblicarono (in Oncology), al National Cancer Institute, un documento che descrive le loro scoperte in merito all'ascorbato che uccideva le cellule cancerose ed era senza danno per le cellule normali.
Nella frase di apertura si legge: "Il presente studio dimostra che l'ascorbato (Vitamina C) è altamente tossico o letale per le cellule dell'Ehrlich ascites carcinoma in vitro". (...).- In aggiunta essi fanno notare che l'ascorbato non era mai stato sperimentato per i suoi effetti anticancro dal Cancer Chemiotherapy National Service Center, perché era troppo poco tossico per andar bene per il loro programma di mascheramento. Essi non vogliono sperimentare nulla che non aiuti ad uccidere il paziente canceroso". ( Irwin Stone, Lo scorbuto e il problema del cancro, in "Il fattore K. Il problema del cancro e la medicina " Parte seconda, INEDITI n. 26, Andromeda, Bologna 1989.)
Il Potere Medico e Farmaceutico ha oltrepassato ogni misura e "come sono stati fatti ripetuti tentativi negli Stati Uniti di far vietare come 'frode' qualsiasi affermazione che le vitamine naturali sono superiori a quelle sintetiche, così si tenta, ancora oggi, di far vietare per legge qualsiasi terapia del cancro diversa da quella 'ufficiale', sebbene questa si sia rivelata catastrofica...". ( G. Valsè Pantellini, Ascorbato di potassio e malattie degenerative, in "Il fattore K. Il problema del cancro e la medicina", cit.)
Rispettabilissimi scienziati ( Irwin Stone, Cameron, Pauling, l'italiano Luigi Di Bella, ecc.) conducono da vari decenni ricerche, non accademiche, sul cancro e i risultati sembrano essere confortanti.
Gianfranco Valsè Pantellini, biochimico ricercatore, che allo studio del cancro ha dedicato tutta la sua vita e, per meriti scientifici, Membro dell'Accademia delle Scienze di New York e della Società Internazionale di
Criochirurgia, ha partecipato con comunicazioni personali ai congressi di cancerologia di Firenze, Cremona, Baden Baden, New York, ecc. Seguace del pensiero scientifico atomistico dei maestri Saent Gyoagyi ed Ettore Maiorana, ha rapporti con scienziati di diversi istituti di ricerca.
Pantellini del cancro ha affermato: "Io penso e credo fermamente che l'insorgere dell'emergenza tumorale negli attuali organismi non sia altro che il riemergere di una struttura evolutiva della materia vivente, avvenuta qualche milione di anni fa, e che ciò avvenga oggi, quando i geni autoregolatori del chimismo cellulare vengano inattivati nel loro chimismo enzimatico per uno stress di qualsiasi natura. Questa emergenza non può essere controllata senza una riattivazione del chimismo enzimatico legato a questi geni autoregolatori.

I geni sopra indicati sono stati identificati recentemente da Marks (USA); non è stato identificato il sistema enzimatico legato ad essi...
Personalmente ritengo che questo sistema enzimatico sia il fattore o i fattori X che ho precedentemente segnalati. Questi fattori, alcuni milioni di anni fa, dettero inizio ad una differenziazione esattamente codificata dalle confuse masse proteiche in organismi viventi perfettamente strutturati come gli attuali.
Durante la mia ricerca tra i precursori biologici, che ritengo capaci di strutturare un esatto codice genetico, ho ritenuto opportuno prendere in considerazione gli zuccheri seguenti: Ribosio, Acido ascorbico e i suoi sali, Ascorbato di Na, Ascorbato di Ca, Ascorbato di Mg e Ascorbato di K; poiché è estremamente logica l'ipotesi di un'interdipendenza nelle reazioni genetiche di trasformazioni reversibili fra una forma di Ribosio e una di Acido ascorbico o dei suoi sali in soluzione per una perdita od acquisto di una molecola di H2O e di CO2.
Ciò avviene nel metabolismo cellulare per azione enzimatica a seconda delle necessità. Durante queste reazioni metaboliche i radicali liberi di acido ascorbico vanno a consolidare le strutture della sostanza basale in cui la cellula è immersa mediati dal catione Ca++ extracellulare ai protoaminoglicani ed ai Glicosaminoglicani. Queste strutture sono fondamentali per mantenere segnali di codice tra cellula e cellula ed in particolar modo tra i geni autoregolatori della cellula stessa. Tra i cationi salificati con i residui ascorbici io ritengo che il più importante sia il K. Questo catione, trovandosi confinato all'interno della cellula, è certamente essenziale per il mantenimento del meccanismo enzimatico dei geni autoregolatori della cellula stessa". ( Brunetti P. e Papa A. (A cura di), L'ascorbato di potassio nella cura e prevenzione delle malattie degenerative, REPRINT n. 1/3a Ediz., Andromeda, Bologna 1993).

Pantellini ha sperimentato che la somministrazione di ascorbato di potassio, che non provoca effetti collaterali indesiderati, ha in dosaggi diversi, un'azione preventiva e curativa nei riguardi del cancro.
Lo scienziato ha trattato, tra l'altro, con successo malattie autoimmuni da virus dipendenti e, tra queste, la sclerosi multipla. Sul probabile meccanismo d'azione dell'Ascorbato di Potassio Pantellini ha scritto:
"Ritengo... che il Potassio, per la sua affinità verso i gruppi idrogeno degli amminoacidi presenti all'interno delle membrane cellulari, presiede attivamente ai fenomeni degli interscambi ossido-riduttivi dei medesimi, mantenendo costante la quota proteica necessaria ad un'ordinata strutturazione del complesso edificio cellulare " ( G. V. Pantellini, Studi e ricerche sull'Ascorbato di Potassio).

Questi ed altri studi, di indubbia importanza non escludono, tuttavia, la necessità di concepire una visione della persona, nell'insieme delle diverse realtà interagenti che la compongono, integrata e globale, in quanto l'essere umano è unico e non suddiviso in tanti organi-scompartimenti.
L'intervista che segue è stata pubblicata nel mio lavoro "Individuo, malattia e medicina", Editrice Andromeda, Bologna 1995.

INTERVISTA A GIANFRANCO VALSE' PANTELLINI
Cosco: Professore che cosa è il cancro ?
Pantellini: Il cancro è una malattia degenerativa che ha anche un'origine genetica. Fino a poco tempo fa io non avevo un'idea lucida di quale fosse l'origine di questa patologia, ma oggi ho la certezza che a provocare questa manifestazione siano i radicali liberi, radicali liberi che vengono messi in libertà nella cellula dai mitocondri. I mitocondri, con questi radicali liberi, colpiscono il nucleo della cellula diecimila volte al giorno, cercando di sovvertirlo. A questa azione dei mitocondri si antepone un enzima connaturato alla stessa cellula che, per natura propria, elimina questi radicali liberi. La produzione di questo enzima viene regolata da un gene. Quest'enzima è la superossido-dismutasi, fortemente riducente e contrastante l'azione dei radicali liberi. Se i radicali liberi, per condizioni particolari fisiologiche e anche per stress endogeni, stress ossidativo interno, riescono ad eliminare dalle cellule o da una cellula quest'enzima è certo che si scatena il tumore. Il cancro è una manifestazione di questo difetto cellulare.
C. : Cosa ne pensa della chemioterapia ?
Pantellini: Non dico nulla della chemioterapia, perché si sa già tutto.
Essa ha un'azione deleteria e devastante sull'intero organismo. La chemioterapia si regge su un assioma, anzi su un paradosso: "Ciò che fa venire il cancro, lo guarisce", guardi a che assurdità si è arrivati. Nella chemioterapia, la ciclofosfammide non è altro che un iprite chelata che viene introdotta nell'organismo, causa sui tessuti delle reazioni di Feulgen liberando quattro molecole di acido cloridrico. Quindi come si può pensare di curare il cancro con l'acido cloridrico ?
C. : Come è arrivato a capire l'importanza dell'ascorbato di potassio per la prevenzione e la cura del cancro ?
Pantellini: Fu un malato che mi mise sulla strada dell'ascorbato di potassio. Scambiò il bicarbonato di sodio con il bicarbonato di potassio... (Il professor Pantellini racconta che nel 1948 una donna, il cui marito
versava in gravissime condizioni, in quanto aveva un cancro allo stomaco giudicato inoperabile, si rivolse a lui perché almeno si riuscisse ad alleviare i tremendi dolori del poveretto. Pantellini le consigliò di fargli
bere limonate zuccherate con del bicarbonato di sodio. Mesi più tardi vide quest'uomo per strada, quando lo credeva già morto e scoprì che, per errore, al posto del bicarbonato di sodio nelle limonate aveva messo bicarbonato di potassio. N.d.A.) ...e da lì è partita la mia ricerca.
C. : Questo sale...
Pantellini: E' il più forte antiossidante che abbiamo a disposizione oggi.
Non è dannoso, viene assorbito rapidamente e agisce sul cancro. Difatti i tumori trattati con ascorbato di potassio o regrediscono o si fermano oppure vanno più lentamente avanti. La casistica è molto, molto, molto vasta e positiva.
C. : Quali sono i dosaggi ?
Pantellini: Per la prevenzione si possono somministrare due o tre dosi la settimana, la mattina a digiuno, per quattro o cinque mesi consecutivi, poi interrompere un mese e ricominciare. Per la cura, invece, di dosi bisogna assumerne tre al giorno. Cioè occorre prendere la dose preventiva di gr. 0.15 di acido ascorbico e gr. 0.30 di bicarbonato di potassio, tre volte al giorno.
C. : Posso scrivere che in caso di tumori definiti iniziali, con l'ascorbato, si ottiene la guarigione completa ?
Pantellini: Certamente, si ha il 100% di regressione del tumore.
C. : Ci sono altre malattie che rispondono bene a questo trattamento?
Pantellini: L'assunzione dell'ascorbato di potassio nei malati di AIDS mantiene l'individuo sieropositivo però non lo fa passare nella fase successiva. Stiamo portando avanti un protocollo di terapia sperimentale al riguardo e i risultati sono molto interessanti.
C. : Le persone in cura preventiva dal 1970 hanno...
Pantellini: Nessuna di loro, e sono molte centinaia, è stata colpita da cancro o da malattie virali.
C. : Professore lei è solo in questo lavoro ?
Pantellini: Sono affiancato da molti altri ricercatori, italiani e stranieri e poi in America diversi scienziati (tra cui Irwin Stone, Cameron e Pauling, N.d.R.) portano avanti protocolli sperimentali simili (fondati
sull'ascorbato di sodio).
C. : Se l'ascorbato di potassio fosse somministrato su larga scala avremmo risultati incredibili ?
Pantellini: Si, ma non sono cose che posso fare io, io posso dare delle indicazioni. Si deve mobilitare chi è preposto alla salute pubblica, cominciando dal ministro della sanità.
C. : Il cancro è anche un affare e gli interessi economici che vi ruotano intorno sono davvero tanti e da tutto ciò che è emerso, le porcherie della "malasanità" di Stato...
Pantellini: Era una cosa logica. Non è una scoperta che ci sia la malasanità. Era meglio se i politici italiani avessero visto più a fondo l'interesse e la salute della gente, ossia pochi farmaci, ma buoni, sperimentati, che moltissimi farmaci anche con prezzi altissimi che non servono a nulla e fanno male.
C. : Sperimentano molto sugli animali...
Pantellini: E' difficile riportare l'esperienza fatta su animali all'uomo.
L'uomo ha riflessi farmacologici molto diversi. Per esempio un coniglio mangia anche l'atropina senza avere nessun disturbo, l'uomo, invece, muore.
C. : Secondo lei la cecità dei cattedratici è frutto di ignoranza o di malafede ?
Pantellini: Io non so cosa nasconda, ma sono morti anche molti di loro di cancro, che io ho tentato di salvare.
C. : Visto il bassissimo costo dell'ascorbato di potassio, poche centinaia di lire, le industrie farmaceutiche hanno tentato di metterle i bastoni tra le ruote ?
Pantellini: Hanno provato, tramite anche i loro emissari appartenenti ad
un certo tipo di classe medica, ma è difficile fermare la marcia dell'ascorbato di potassio.
C. : Ci sono dei medici in Italia che usano l'ascorbato ?
Pantellini: Ci sono dei bravissimi medici in Italia, dei bravissimi chirurghi, anche dei bravissimi oncologi che utilizzano l'ascorbato di potassio.
C. : Dove si può trovare l'ascorbato di potassio ?
Pantellini: Molte farmacie lo preparano bene, io non posso dire i nomi, però, ci sono farmacie a Firenze, Treviso, Verona, Milano e Bologna che hanno l'ascorbato di potassio perfettamente dosato e chiuso in bustine ermetiche.
C. : Professore un'ultima domanda. L'ansia e lo stress hanno importanza nella genesi di un cancro ?
Pantellini: Certamente. La mente e i suoi complessi legami col corpo, rivestono una grande importanza. Io sono certo che l'insorgenza tumorale sia dovuta al riemergere di una struttura evolutiva della materia vivente, avvenuta qualche milione di anni fa, e che ciò si ripeta, oggi, quando i geni autoregolatori della chimica cellulare sono inattivati nel loro chimismo enzimatico per uno stress di qualsiasi natura.
By Giuseppe Cosco

Fonte: http://www.mednat.org/cancro/pantellini.htm


Segreto pontificio da abolire

Negli ultimi tre decenni, la Chiesa gerarchica di papa Wojtyla e di papa Ratzinger ha denunciato a polizia e magistratura i casi di pedofilia ecclesiastica di cui veniva a conoscenza? Questa è l'unica domanda da porre, se si vuole affrontare davvero il "chi" delle responsabilità per la tragedia di decine di migliaia di bambini violentati da sacerdoti cattolici. Una domanda che in Italia nessuno avanza (lo ha fatto solo questa testata), ma che all'estero arriverà perfino in alcuni tribunali, visto che negli Usa esiste un reato assai grave che si chiama "ostruzione di giustizia". La risposta alla domanda è purtroppo un rotondo no. La Chiesa di Wojtyla e di Ratzinger non ha mai denunciato al "braccio secolare" i delitti di pedofilia che avvenivano tra i suoi pastori. L'altro ieri la sala stampa vaticana ha spiegato che fin dal 2003 esistevano procedure operative mai rese pubbliche e attribuibili all'allora cardinal Ratzinger, riassunte in un testo di "linee guida" messo online sul sito ufficiale della Santa Sede, secondo cui "si deve sempre seguire la legge civile per quanto riguarda la denuncia dei crimini alle appropriate autorità".

La maggior parte dei quotidiani semplifica un apologetico: si denunci sempre alle autorità civili! Le cose non stanno così. Le "linee guida" sono un testo anonimo e privo di data, scritto in inglese. Testo non solo segreto ("mai reso pubblico") ma evidentemente informale e rivolto al massimo a una o più diocesi di lingua inglese. I paesi che impongono a chi non sia pubblico ufficiale di denunciare un reato di cui venisse a conoscenza non sono molti (ancor meno se il reato è prescritto).

Il Vaticano riesce così a far credere – senza una vera e propria menzogna – di aver sempre denunciato i preti pedofili alle autorità statali. Siamo agli antipodi del "il tuo dire sia sì sì, no no, perché il di più viene dal maligno" che leggiamo nel Vangelo (Matteo 5,37). E soprattutto: nessuna denuncia è mai stata fatta. Se quel documento fosse stato davvero operativo, la vera notizia sarebbe che da sette anni tutti i vescovi del mondo disobbediscono al Papa e al suo Prefetto della Congregazione per la difesa della Fede. Uno scoop da premio Pulitzer. Credenti e non credenti aspettano perciò l'unica azione necessaria: che il "segreto pontificio" venga abrogato e sostituito con motu proprio dall'obbligo di denunciare sempre il prete pedofilo (anche quando per la legge è solo facoltativo) e che gli archivi vengano consegnati alla magistratura. Il resto è ipocrisia.

Da il Fatto Quotidiano del 15 aprile




Fonte:http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2473262&yy=2010&mm=04&dd=15&title=segreto_pontificio_da_abolire


Cura il tartaro con l'aceto di mele

Per combattere tartaro e gengive infiammate, fare sciacqui con un bicchiere di acqua nel quale è stato aggiunto un cucchiaino di aceto di mele. 


April 23 - Day for Rethinking Aids

It is Rethinking Aids Day - 23 April 2010.


rethinkingaidsdayS.jpg

The official story on Aids remains unchangingly disastrous.

We have tests that don't test for a virus (but for some rather unspecific stress proteins).

We have "hit them early and hard" treatment with a highly toxic drug cocktail, no prevention other than condoms and circumcision.

We have "Aids" in Africa where malaria, malnutrition and intestinal infections make the Aids test read positive more often than not.

Our Aids research practically omits nutrition, it omits clean water and it omits drugs (except for "dirty needles") as a possible causative factor.

Cures could be found out but known solutions are not applied, unless they are wildly profitable for the pharmaceutical industry.

Against this background, I would like to propose for your reading the findings of a friend who has a completely different view of the epidemic and what could be done about it with comparatively simple means - nutrients and better foods.

Here is what Cal Crilly's restless mind has worked out over these last few weeks just in time for Rethinking Aids Day 2010 ...

The Unified Theory Of Disease

by Cal Crilly

Or in other words the Castle Wall Theory of Disease as I call it to sound less pompous.

It’s 2.22am in the morning on the 22nd of April 2010 in Brisbane in Australia.
My 8gig computer with a pre-year 2000 processor has just switched on.

To make it go I have to press F1 after half a minute when it freezes, then it gives the frozen blue ‘WELCOME’ screen at which point I press Ctrl-Alt-Delete to make it finally work. (My screen saver is a lovely picture of Brighton Pavilion in England with two hedge sculptures of grown elephants and their two baby elephants in the Brighton Museum park in front of the Pavilion, in the picture are 3 couples in and around the sculpture with prams and 3 children under the Elephants, two of the women are pregnant, one of the couples is chatting while looking at their mobiles.)

The current Pacific Standard Time then on the computer says 12.09.13am on January the 1st 1998. This is because I type with 2 fingers and I’m actually shaking because it’s 17 degrees Centigrade with 90% humidity and I’m wearing a beanie with a flannelette shirt and coat to keep warm, actually I think I’ll make a cup of peppermint tea first and get a blanket because my legs are still freezing.

My computer was never affected by the Y2K crisis because it wasn’t attached to the net in the year 2000 and I never bothered since as it has a 1998 processor and old USB port.

It was online for a while but froze all the time and back then it had a 2gig harddrive.
LOL

I don’t really even need the net to write this because I woke up before and my incessantly chattering head just worked out the pieces of the puzzle to life, disease and what viruses and retroviruses actually are … I just boiled the kettle and got a blanket. Ooh I think I need my CD Walkman as this will still take a while and I’m not really in any rush to do anything now.

My legs are finally OK and it’s now 2.50am and Black Rebel Motorcycle Club are blaring Weapon of Choice in my ears, my favourite song because my weapons are this computer, a 2gig USB chip and the Google and email at my computer at work.

I have to thank to my company for their incredibly tolerant attitude for allowing Internet access at work which has enabled me to peruse almost 30,000 studies on PubMed since 2003.

I also have to thank Andrew Maniotis from the Genomics laboratories at the University of Illinois in Chicago for being a mentor and giving the most important feedback ever.
Also to Fred Greenwood from the US.

He emailed me 2 months ago out of the blue and started this spiral, it was his paragraph last Thursday that put the last pieces in place because both Fred and Andy know more about Genomics than I do, this is because Fred is a 70 year old HIV positive with a missing Methylation Gene so he has been on a quest to work himself out.
Also thanks to Beth Newman, Head of QUT research up until 2007 who’s feedback when I showed her my HERV and Methylation Activity Ratio patent was vital.
Also the famous AIDS dissident Dr Matthias Rath along with Linus Pauling now dead who’s work on Collagen, Heart Disease and Cancer is also pivotal.

Thanks also to Harold Foster who I swapped many emails with until his sudden death last year on 15th August last year, I only found out this week, his last email to me said.
“They won’t listen to you Cal, if it can’t be patented they don’t care”
Well now they will have to won’t they Harry?
Now I can start.

Retroviruses are reversed DNA from our Cells.

Some obviously have function.

Viruses are reversed DNA from our cells and all mammalian cells.

Hence viruses are our DNA simply reversed by Reverse Transcriptase to become RNA
Most of our disease originates from our own bodies as retroviruses/viruses come out of our genome and then land in the wrong places.

This is caused by a process called DNA Hypomethylation which is a feature of EVERY disease known to man.

Even exposure to Bacteria, Fungus, Parasites, Drugs, Chemicals and Heavy Metals which do come from outside our DNA causes DNA Hypomethylation so it therefore is logical to treat Hypomethylation of our genome to stop ALL diseases.

There is a Chemical called S-Adenosylmethionine that is needed to Methylate all DNA and keep our retroviruses in check.

Or in other words S-Adenosylmethionine is needed to stop our DNA from reversing itself and turning into retroviruses or apparently infectious viruses.

They are not really infectious though if someone has been drinking too much and not eating properly then viruses appear from their lungs and this can be passed on to people in the near airborne vicinity and if the ‘infected’ people have also been drinking and eating to much junk food then they are likely to get sick, this event is called a FLU.

As in their reversed DNA becomes dangerous if they cough it onto someone else.

If a person unwittingly does nothing dietary to fix up their levels of S-Adenosylmethionine then they will stay sick and may continue to do so until they get Cancer and Herpes infections from Collagen destruction accompanying this phenomenon.

Another word for this is AIDS because AIDS patients in the West die from Herpes infections and Cancers of all sorts of organs which are then complicated by highly toxic immune damaging cytotoxic drugs and the administering of way too much Cortisone which then switches off the T-cell immune response.

AIDS patients in Africa are starving and hence low in S-Adenosylmethionine, they also have to deal with further Hypomethyaltion of their DNA from Tuberculosis and Malaria and the rest. They also tend to be wallowing in filth from a complete lack of sanitation and no provision of clean water supplies.

On top of that Environmental laws often are not applied to Africans in the false belief that they are dying from HIV/AIDS so all of the Pollution from Mining and Oil Exploration adds to this deadly cocktail of disease.

Add the economic collapse of their health system from diverting all the health care funding from real infectious Bacteria, Fungus and Parasites to the fight against HIV and we have perpetual illness resulting in millions of deaths.

S-Adenosylmethionine is made from Selenium, Folic Acid, B12, B6 and Choline in the main so a pill with this formulation will fix all of this up.

I now use a 2.5 Billion year old algae called Chlorella to do this.

It’s cheaper than making a pill.

By raising S-Adenosylmethionine levels the retroviruses and viruses are kept inert and cease to cause disease.

Or in other words since retroviruses and viruses are the same things and caused by exposed cellular DNA reversing itself then S-Adenosylmethionine simply stops it all.

Cells are exposed by destruction of our Collagen.

Collagen is our skin and arteries and everything that holds us together against the elements.

When we get exposed to Bacteria, Fungus, Parasites, Drugs, Chemicals and Heavy Metals these outside influences destroy our collagen allowing unfettered access to our DNA from Bacterial, Fungal, Parasitical reversed DNA or retroviruses/viruses.

They have DNA that can reverse too, that’s why Mozzies suck.

It also allows our own DNA to start reverse transcribing and this also becomes infectious retroviruses/viruses of our own origin.

This is how we evolve as the whole mad jumble is making us change.

Our obsession with mining gold and chemistry has probably been the primary reason why we mutated so much and became who we are.

I guess it got me here.

Linus Pauling the Chemist who won the Nobel Prize on two occasions sorted out the Collagen problem in humans around 1994 just before he died.

His student and co-worker Matthias Rath in these studies has continued to this day preaching the importance of adding the right nutrients to make our Collagen.

This is because ALL diseases are accompanied by destruction of Collagen.

Dr Rath has been vilified by mainstream medicine and the media for being brave enough to run massive leaflet campaigns in South Africa warning the people there about the deadly risk of taking AIDS drugs.

Collagen is made by two building blocks in the main.

They are Lysine an amino acid that humans can’t make and Vitamin C that humans, monkeys, guinea pigs and birds can’t make and have to find in the diet.

Lysine and Vitamin C or Ascorbic Acid makes Collagen and our skin and arteries.

They can be obtained from Mung Beans and Fish for Lysine.

Lemons, Limes, Oranges and some other fruits for Vitamin C.

Linus Pauling made the initial pictures of the DNA chain that Watson and Crick used to make their model of DNA, without Linus we wouldn’t have had the genome project.

Without Kary Mullis another AIDS dissident we wouldn’t have had the genome project.

Kary Mullis invented the PCR Machine or Polymerase Chain Reaction machine which enables amplifying of small amounts of DNA.

This is why he is an AIDS dissident because he said HIV was too small and not there in large enough numbers to cause disease.

HIV is likely to be a Lymphatic T-cell retrovirus or T-cell DNA reversed when not enough S-Adenosylmethionine is available because of a bad diet.

I am the only person to point this out repeatedly since May 2006 which is why I have an application for a patent, now expired, at the Brisbane patent office to measure levels of S-Adenosylmethionine against total levels of Reverse Transcriptase the enzyme used by retroviruses/viruses and used by DNA to reverse itself.

I used two off the shelf tests to make a ratio to work out if low S-Adenosylmethionine causes retroviruses to come out of our genome or if high S-Adenosylmethionine keeps them inert, these experiments are being done by Andrew Maniotis as I’ve told him what experiments are needed to be done, I’m sure he’ll work out more, I work in despatch.

As in I pack boxes and send them overseas but love the job anyway.

I also led a sole campaign on the Mail and Guadian newspaper forum with a blog called ‘Sticking Up For Dr Rath’, now deleted where I told Africans to eat Brazil nuts or Garlic for Selenium and to eat Mung Beans and Fish for Lysine while squeezing the odd lemon for Vitamin C.

I have never swapped emails with Dr Matthias Rath but I am friends with his friend Anthony Brink, the lawyer who courageously tried to litigate against Glaxo-Kline for the death of one of his colleagues in South Africa after taking the AIDS drug AZT, I did an interview at Brisbane’s 4ZZZ radio with Anthony Brink in 2004.

HIV is a lymphatic retrovirus then inside all of our lymphatic tissue, it is reversed lymphatic DNA which only reverses transcribes after S-Adenosylmethionine gets low and the cell wall made of Collagen allows it to be exposed.

It has always been there for millions of years.

Herpes is a Nerve Sheath Collagen retrovirus or reversed DNA Nerve Sheath Collagen which generally appears after exposure to heavy metal or chemicals.

Arginine affects this genomic problem by interfering with Lysine, it may have another effect too on the genome, this is not in my knowledge arena at the moment but Andrew and Fred can work that out.

This is why foods high in Arginine such as Corn, Maize, Chocolate, Eggs and Beer give you Herpes attacks.

And even Smallpox can be inactivated and made inert by starving it of Arginine.

Chickenpox is a Skin Collagen retrovirus or reversing Skin Collagen DNA.

Smallpox is a double mutation of Skin Collagen DNA reversing itself.

As in unheeded reverse transcription of exposed Skin Collagen DNA allows it to become highly pathogenic to other people as well until levels of S-Adenosylmethionine are used to stop it reversing and Lysine and Vitamin C are added to make Collagen and surround it with functioning skin and keep this Skin Collagen retrovirus inert.

The effect of a vaccine is to add a similar retrovirus/virus to a person which cancels out the original ‘infection’ though it only works on someone with the disease active at the time of immunization, the effect on a healthy population is to give everybody a virus and the people who survive the immunization then have ‘herd’ immunity.

Oh dear.

This is why the Smallpox vaccine campaigns killed so many people 100 years ago, the people left over just had enough S-Adenosylmethionine and Lysine to stay alive.

Food and farmers have kept Smallpox from coming back but there are new outbreaks of so called Black Pox which is likely to be Skin Collagen DNA reversing itself in starving black people so Smallpox is still here, it’s a part of our Genome.

They pretend these outbreaks are not occuring because of course the Smallpox vaccine has got rid of Smallpox.

No... food has got rid of Smallpox.

Black Pox is likely to be a genetic variant of Skin Collagen in black people.

Some Cancer researchers including Andrew Maniotis have successfully reversed tumor growth by using Herpes viruses so this now answers the Global Hypomethylation of DNA v’s Global Hypermethylation question of DNA in tumors.

The cancer is caused by a lack of S-Adenosylmethionine causing retroviruses to come out of our DNA or allowing our DNA to reverse itself.

The subsequent appearance of these Organ or Cell specific retroviruses or Cell specific DNA is a problem because the jumping genes can land in the wrong places somewhere in our DNA and cause mutations.

They call this the ‘Initiation Event’ in Cancer.

Once the new DNA has established itself it grows like any normal cellular DNA does but it is surrounded by Trophoblastic Retroviruses which are diverting blood and nutrients to the tumor.

Trophoblastic Retroviruses are the Reversing DNA from the Placenta that gets signals in pregnancy to start tunneling a blood supply for the fetus.

Trophoblastic cells and Trophoblastic Retroviruses are probably just reversed Placental DNA.

The problem for Cancer researchers is that if they add S-Adenosylmethionine to a tumor it stops the retroviruses but the tumor DNA still replicates.

This is why using the appropriate retrovirus from the appropriate DNA of the particular organ affected they can in effect break down a tumor by reversing it’s DNA with similar RNA, it like fighting like with like.

I’ll explain.

Cervical cancer is probably caused by jumping Cervical Cancer retroviruses.

But the most likely candidate for reversing these tumors is Cytomegalovirus or Reproductive Collagen reversing itself.

We may need these these high tech solutions to break down a tumor but if you eat Selenium, Folic Acid, B12, B6 and Choline to make S-Adenosylmethionine or eat Lysine with Vitamin C you can stop a cancer from growing yourself.

Africans can use Brazil Nuts and Garlic for S-Adenosylmethionine or Mung Beans and Fish with Lemons to make Collagen and stop the DNA from reversing further and spreading. It’s quite simple.

I also use a Pineapple stem extract called Bromelain to tell tumors to shut down.

I call it the new Penicillin because it works as an antibiotic potentiator, it fixes wounds, surgery and burns, I use it to keep off Cortisone.

The Wart virus or Human Papilloma Virus is likely to be Keratin Cells reversing.

This is why women with low Folic acid get Cervical Cancer, low Folic acid initiates cancer by causing hypomethylation of tissue but once the cancer starts and cells start dividing Folic Acid can be dangerous unless Selenium, Lysine or Vitamin C are added because Folic acid speeds up division of the Cancer DNA, it’s like having a baby in the wrong place.

So the cancers of tissues are like this….

Lymphatic Collagen cancers are caused by Epstein Barr virus or Glandular Fever but it is really Lymphatic Collagen reversing itself and out of control.

Glandular Fever is not transmitted unless you have bad diet and kiss someone else with bad diet.

Liver cancers are caused by Hepatitis B and Hepatitis C retroviruses or reversing Liver Cell DNA and generally only affects alcoholics and drug addicts because their livers are Hypomethylating allowing these so called retroviruses to jump around.

Of course the Hep C antibody test only picks up heaps of them and people with liver cancer have the same types of retroviruses happening which can easily be addressed with the right foods.

Parotid Cells or Saliva Gland Cell Cancers are caused by Mumps which is Parotid Cells DNA reversing.

Lung Epithelial Cells or Lung Cancers are caused by Adenoviruses or Lung Epithelial Cell DNA reversing but since we cough Adenoviruses onto each other all the time you might be giving your friends and relatives cancer if they don’t have a good enough diet to stop their lung tissue from exposure to outside reversing DNA.

Mucus Cell Cancers are caused by Rhinoviruses which is why ill people with gastro are really annoying if they come into work.

Intestinal Epithelial Cell Cancers are caused by Rotavirus, same annoying thing.

Nerve Cell Cancers are caused by Polio or reversing DNA from Nerve Cell Cancers.

The other word for Polio now is called Alzheimer's Disease.

Brain Cell Cancers are almost always caused by chemicals and heavy metals because it’s harder for jumping retroviruses/viruses to get through the brain barrier.

Mad Cow Disease is cause by heavy metal poisoning, so were the Yellow Fever epidemics in the last century.

We should expect all sorts of Syndromes like Autism, Dementia and Parkinson’s Disease from the continued poisoning of our nerves and brains from the toxic environment we live in to rise in the future until these eco problems are actually addressed with the right funding.

Ebola is Endothelial Cells Hypomethylating out of control without Selenium to stop their mutation from first Measles and then into Ebola.

Also it only happens in starving people without enough foods and proteins to get Lysine or Vitamin C to stop Endothelial Cells reversing and getting exposed due to Collagen loss which causes bleeding all by itself anyway.

Ebola only happens in low Selenium soils zone.

The other worst ones around are South Africa, Papua New Guinea and Australia, this is why native populations in these places look like they have HIV/AIDS.

They are starving and their food supply is not stopping retroviruses coming out.

White fat people in these places don’t get AIDS.

Only drug addicts get AIDS, and Prostitutes unlike popular opinion would make you believe don’t get AIDS because they get enough money to eat.

Junkie Prostitutes only get AIDS.

Gays get AIDS from Benzene in sexual Lubricants, breathing Poppers and from being continually told to take the HIV test so if they turn up with a plain old flu at the time of test they look like they have HIV/AIDS.

They also were given so much Cortisone well why were we surprised that their immune systems failed?

It’s easy to eat the right food and then go back to become negative.

I’m a friend of a lady who became pregnant while on holiday in Europe and the horrible paranoid French doctors tested her to be HIV positive and then harassed her to abort the baby so she did.

I fortunately was on the email list watching this story and pointed out to her that retroviruses appear in pregnancy and since she aborted they would be gone so to eat Selenium, Folic Acid, B12, B6 and Choline foods and then retest as the retroviruses would have gone back into her DNA.

She’s now fabulously HIV negative.

And having fun running a crazy café.

The implications of all this are enormous.

We have to stop all virus immunizations immediately.

All the screaming so called hippie mums who watched their children either die or turn into vegetables need compensation and they have been proved right.

The Gardasil campaign has to be stopped immediately before any more teenage and girls in their 20’s die suddenly or again get turned into vegetables.

Genetically Modified Crops have to be banned before they do things like insert bizarre Genes into our DNA or into Bee Colonies that are now dying off rapidly near GMO crops.

I mean our entire food supply is at risk of collapsing soon if Bees die off and cannot pollinate flowers each spring.

All the AIDS drugs will have to be banned.

Almost the entire Cancer, Arthritic, and Autoimmune drug cupboard has just been outdated with this self-evident information.

Benzene will have to be removed from the petrol supply and replaced with lead again but this time with a filter over the exhaust pipe as Dr Warren the inventor of the Black Box said we should have done in the first place.

The entire pesticide catalog will have be banned and safely disposed of before Organophosphates and the like cause any more brain damage, mutations and cancers.

Farming will have to be replaced by Permaculture which is an amazing Australian innovation that will feed the world at 10 times the rates we do now.

Mining will have to be conducted in a clean and safe way to stop Metal poisoning causing all of the environmental destruction that poisons both miners and communities involved.

I want to see Uranium all put back in the ground, Depleted Uranium Weaponry as used by the US, British and Israeli governments at the moment must be banned outright and sanctions put on those countries if they don’t obey the wishes of the world.

That one is for Lynn whose husband fought in the first Gulf War, was poisoned terribly with DU and deserves better.

We’ll do our best to fix him up Lynn.

This is not a rant from a hippie.

This is the biggest investor call out ever to be shouted aloud from a single person.

We now have the technology and the understanding to literally create a paradise on earth while playing as much Playstation and Wii and watching our new 3D TV’s while wearing as much gold and silver as we like.

Hehe, just remember wearing too much bling might give you brain damage and Herpes attacks.

It’s all in the will power to say we can fix this and then spending the money on doing so.
Moi Thoughts.

Cal Crilly.

It’s now 6.14 and I’d better get ready for work, it’s going to be a hell of a day and we have visitors to impress and sell a heap of things to....(:

Thanks for reading if you got this far.

Can I finally declare the Inquisition and phobia of things we don't have a clue about is over?

Yay and alright.... rock on

The Circus has taken over the Square

Fred Greenwood's thoughts on this today

I LOVE it - keep up the great work/thinking Cal and don't let anyone, or anything stop you. I have studied fusogenetics, HERV-W and agree with you and Andy.

Further, I believe we are all throwbacks epigenetically from 25-65 million years ago when oxygen levels were lower, and when our oxygen gets too low causing endothelial dysfunction as in infections during placenta feeding, prior to cancer and neurological viral infection/trauma, we revert back to that time via hypomethylation, but today's oxygen levels cause oxidation. SOD/collagen and mitochondrial depletion and MMP's causing cancer, joint damage, atherosclerosis and neurological problems.

What I am suggesting is that it is ambient and blood oxygen levels which control disease. RNA and DNA reflect endogenous ambient oxygen levels in the chromatin based on years ago/evolution; and blood oxygen is determined by endothelial function, lung function and ambient content.

All disease is caused by oxidation as a result of the ongoing conflict between the past and present (evolutionary factors), our environment (diet, location, exercise, supplements) and our pathogen state, primarily viral.

Hypomethylation results from the low oxygen, usually caused by viral infection (which results in immune dysfunction) but also Homocysteine, drugs, toxins, vaccines, trauma, bacterial and fungal infections and stress which cause red blood cell and eNOs dysfunction, which causes cancer, AIDS, etc. from HERV-W.

Bromelain and Feverfew resolve endothelial dysfunction, IKKb and TNFAlpha; and TMG takes care of homocysteine.

Lysine, Vit C and Selenium protect immune function/deacetylation and are MMP inhibitors to protect collagen.

N-Acetyl Cysteine for Cysteine and L-Glutathione to protect the chromatin - also Green Tea Extract/EGCG in oil gel caps to protect mitochondria and potassium ion channels. A simple universal health assessment biomarker/test is needed for all of this to determine when to supplement/treat and effectiveness of supplements and dosing. The biomarker/test must detect peripheral blood oxygen, blood flow, endothelial dysfunction, immune function, red blood cell morphology and blood pathogens/toxins, blood cancers, premature aging, longevity, pathogen/viral/bacterial presence and damage.

I have identified a universal health assessment which consists of the measuring of CD57 cell antigen and Live and Dry Blood Analyses using the Bradford Microscope and operator training.

The former is a measure of cell activity for all cells which is dependent on all of the biomarker factors mentioned, above, and the latter blood tests screen for 72 medical conditions, including status of SOD/antioxidant/collagen, oxygen level, red blood cell morphology, cancer, neurological, intestinal status, etc.

The Bradford microsope blood tests are being successfully used in China for the masses, along with Herbs. I have personal knowledge and use with these simple tests, and Dr.Bradford, going back 16 years and have found them to be early prognostic and diagnostic biomarkers with sensitivity far exceeding standard blood tests.

Each test has a total cost of $300 in Western Countries, and much less in Third World Countries. These tests focus on peripheral/capillary blood whereas standard medical blood tests focus on arterial blood, which is the greatest hypocrisy of "modern medicine" setting up the use of prescription drugs/toxins to mask symptoms based on erroneous testing of the wrong blood.

I feel we need a health revolution whereby quietly the word gets out as to how to take healthcare back from the Doctors/Pharma/Government to the individual using supplements and simple tests - leaving them to their toxins and health fraud.

All information needed can be made available online accessible by any digital device including cell phones. I have spent 30,000 hours to develop a world wide web Evidence Based Diagnosis and Treatment System (EBDTS) to accomplish this.

Personal data, such as symptoms and test results is included in a PDA device and when this device is connected to the web cloud database of medical conditions, genes, drugs, supplements and pathways; algorithms then determine the most probable diagnosis, tests needed and the most cost effective appropriate natural treatment.

Drugs are used as a last resort with their interactions/side effects shown. The reduced health costs of an EBDTS is it's greatest incentive as it will restore financial health and trade competiveness to Western Countries currently dependent on drug-based medicine.

Fred


This is Fred's email on Thursday 15th that started this all....

Low dose benzene causes global hypomethylation of DNA and epigenetic hypermethylation of some genes.

The presence of matrix metalloproteineases, MMP's, in benzene toxic patients shows that the extracellular matrix (ECM) has been affected, namely collagen.

Recent research shows that Histone Deacetylase, an enzyme which affects the ECM, is associated with methylation and that Histone Deacetylase Inhibitors (HDAC) can be used to reverse de-acetylation, methylation and the formation of MMP's.

Therefore, it follows that the damage done by benzene to the ECM could be partly reversed by HDAC's.

Since benzene causes collagen damage, it follows that this damage could be due to Histone Deacetylase enzyme which is associated with methylation.

But Benzene also initiates global hypomethylation and as well as hypermethylation epigenetic changes.

So Benzene makes retroviruses come out but triggers Histone Deacetylase.

(As in it is one big cause of cancer that we are doing almost nothing about.)

Hypomethylation can result in DNA or RNA changes.

Latent Herpes viruses are activated by immune activation which Benzene as a toxin would also do.

Benzene toxin would also release parasite egg sacs from collagen in immuno-compromised people by ECM oxidation/damage which releases MMP's.

If these eggs have a lipid coating it will be removed by the Benzene allowing the egg sacs to break resulting in chronic parasitic infection.

The combination of immune activation and hypomethylation could result in Histones.

Protease Inhibitors used in HIV-1 protocols are Histone Deacetylase inhibitors and MMP inhibitors.

They are called Protease Inhibitors so over time they would stop the release of parasite egg sacs from the ECM stopping the chronic immune affect of Benzene toxicity.

Fred



Fonte:http://www.laleva.org/eng/2010/04/april_23_-_day_for_rethinking_aids.html

INFORMARMY.com Template Blogger Green INFORMARMY.com

TOP