mercoledì 22 settembre 2010


Allergia alle Fragole?


Domanda di Carla: Credo di essere allergica alle Fragole, una mia amica mi ha detto che se le lavo con l'aceto non mi fanno allergia, è vero?

Risposta: Procediamo con una cosa per volta, il "credo" non è sufficiente, è importante che un allergia sia diagnosticata da un medico meglio se da un allergologo, altrimenti è molto facile sbagliarsi l'auto diagnosi è sempre molto rischiosa e spesso errata, ci sono persone che conoscono bene il loro corpo e sanno intepretarsi bene i sintomi, mentre altre rischiano di confondersi, per questo è bene andare da un allergologo ed eseguire un prick test, molte persone pensano di essere allergiche al latte e lo escudono dalla propria dieta, con un danno serio per la salute, invece hanno solo un' intolleranza che è molto più facile da gestire, come anche per esempio l'allergia alla fragola è un fatto piuttosto raro.

Spesso quando si parla di allergia alla Fragola, è un modo improprio in molti casi si tratta di una "pseudo allergia" alimentare. Il frutto della fragola è classificato come frutto istamino liberatore, cioè libera la sua istamina nel nostro sistema immunitario, che provoca una reazione che favorisce un infiammazione che spesso di manifesta come un orticaria o rush cutaneo. Altri alimenti istamino liberarori sono : il cioccolato, l'albume d'uovo, pomodori, crostacei, l'elenco degli ingredienti istamino liberatori li ho scritti qui.

In passato si è sempre utilizzato aceto o vino bianco per pulire bene le fragole, per disinfettarle perché sono molto vicino al terreno, ma da un po' di anni il terreno viene coperto e quindi non sono più direttamente a contatto con la terra, lavarle con aceto e vino c' è anche una motivazione legata all'aroma in quanto l'aggiunta di vino o aceto nel lavaggio delle fragole evita a disperdere il profumo, questo precedimento è più indicato nelle fragoline di bosco che nelle fragole di coltivazione. Purtroppo non esiste alcuna prova in medicina che dimostri che l'aceto possa impedire una reazione allergica.

Nel casi di pseudo allergia o intolleranza e non allergia mi raccomando è possibile inizialmente provare a vedere la reazione del corpo assaggiando del coulis di fragola, cioe della fragola fruttata con un po di zucchero e limone e filtrato senza quello che in gergo si chiamano semini ma che sono i veri frutti. Poi poco a poco mangiarne un po' ogni giorno un po di più, fino a raggiungere una insensibilizzazione alla fragola.

PS: La mia Dr allergologa è tornata dal viaggio di nozze e stiamo preparando i post sulle allergie, a breve quindi quello molto richiesto sulla complessa allergia al nichel, ma anche a tutte le altre vostre domande che potete inserirmi nei commenti o inviarmele per email.

Alimenti che liberano istamina:
- Ovomucoide (albume d’uovo)
- Fragole
- Banana
- Buccia della pesca e dell’uva
- Cioccolato
- Pomodoro
- Pesce (sgombro, tonno, sardine) e crostacei
- Frutti di mare
- Salumi piccanti
- Formaggi Grassi esempio gorgonzola


Fonte: http://www.papillevagabonde.blogspot.com/2010/06/allergia-alla-fragola.html

Condividi l'articolo:

A FINE PAGINA puoi COMMENTARE l'articolo!

Sei il primo a commentare

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

INFORMARMY.com Template Blogger Green INFORMARMY.com

TOP