domenica 13 dicembre 2009


Da Atlantide al 2012

Da Atlantide al 2012


di Leonella Cardarelli

Prima della nostra razza, denominata razza aria, sono esistite altre razze ed altre civiltà. Tutti noi abbiamo sentito parlare di Atlantide e nonostante molti affermino che questo continente non sia mai esistito, se ne continua a parlare. Perché? Forse perché ci sono effettivamente le prove della sua esistenza.

Oltre ad Atlantide, però, vi sono state ancora altre civiltà. In ordine di apparizione vi sono state:

1) razza polare (o protoplasmatica)

2) razza iperborea

3) razza lemure (del continente Lemuria, detto anche Mu)

4) razza atlantidea (del continente Atlantide)

5) razza aria (cioè noi)

Con il succedersi delle razze siamo sprofondati sempre più nella materia. Nel 2012 ricominceremo ad evolverci maggiormente, entrando nella quarta dimensione e sarà la nostra ultima vita fisica. Dopo la quarta dimensione passeremo velocemente alla quinta dimensione e lì non avremo più il corpo, non ci servirà più perché saremo evoluti: saremo pura coscienza.

Ognuna di queste razze ha vissuto quattro età:

- età dell’oro

- età dell’argento

- età del bronzo

- età del ferro

che sono come "Primavera, Estate, Autunno, Inverno" di una civiltà.

Si evince, quindi, che l’uomo non deriva dall’evoluzione di un progenitore comune allo scimpanzé. Le scimmie sono, in realtà, una degenerazione di antichi uomini e quelli che noi conosciamo come uomini primitivi sarebbero, secondo Zecharia Sitchin (che si è basato, nei suoi studi, su antichi testi sumeri) frutto di esperimenti fatti da razze aliene che hanno colonizzato la Terra e che avevano bisogno di persone che lavorassero nelle loro miniere. L’uomo non si è affatto “evoluto”, come noi crediamo. Possiamo dire di essere evoluti da un punto di vista scientifico e tecnologico ma secondo l’antropologia gnostica ci troviamo purtroppo in uno stato di involuzione psichica e spirituale (anche se ora stiamo risalendo da questa involuzione). Dobbiamo inoltre ricordare che Darwin non disse mai che la sua proposta aveva prove tangibili. La sua fu solo una teoria, presa per buona dalla maggior parte degli scienziati e passata quindi per vera.

Le prime due razze erano spirituali, asessuate e semidivine. I Celti si dichiaravano discendenti degli Iperborei, che a loro volta discendevano dai Polari, così chiamati perché dicevano di esser stati portati dalla stella polare.

Anche sulla collocazione geografica di Lemuria ed Atlantide vi sono teorie divergenti. Per quanto riguarda Lemuria si concorda generalmente che essa fosse collocata nell’Oceano Pacifico, infatti questo continente veniva denominato anche Pacifica.

Si sostiene che in Lemuria vi sia stata una scuola di sublimazione del sesso che rendeva gli uomini immortali e faceva in modo che le persone potessero realizzarsi come esseri androgini ... Quando Lemuria si inabissò, emerse Atlantide e a popolare questo nuovo continente c’erano già molti lemuri immortali ed androgini che hanno continuato a rendere immortali gli individui tramite la trascendenza del sesso. Questo fu l’inizio del tantrismo.

Atlantide era situata probabilmente nell’Oceano Atlantico (ma non tutti sono d’accordo su questa collocazione). Molti hanno avanzato l’assunto che l’isola si trovasse nei pressi del Polo Nord. Non si riesce a capire dov’era Atlantide perché Atlantide era TUTTO: le terre prima di noi erano unite, quindi non possiamo cercare di dare una collocazione geografica a continenti che esistevano quando la geologia e la geografia erano completamente differenti da quelle in cui ci troviamo a vivere noi!

Con i cambiamenti climatici e a causa di un’inondazione, Atlantide è scomparsa, sprofondò. Questa inondazione noi la conosciamo come “diluvio universale”. Anche Platone, nel Crizia e nel Timeo, parla del continente Atlantide che lui colloca davanti alle colonne d’Ercole.

La capitale di Atlantide si chiamava TOYAN. Atlantide comprendeva anche nove isole e c’erano degli stati come Lutecia e Mayolandia che nell’età del bronzo si fecero guerra tra di loro. Gli abitanti di Atlantide erano dei giganti (forse lo erano anche quelli di Lemuria) ed invero è stato anche rinvenuto qualche resto, ad esempio un femore di un gigante ritrovato durante alcuni scavi. Poiché erano anche degli esseri molto a contatto con l’acqua si è congetturato che gli eredi sopravvissuti di Atlantide siano gli Oannes, degli esseri metà uomo e metà pesce, che di giorno vivono sulla terra e di notte nel mare. La figura degli Oannes è reperibile nella mitologia babilonese.

Durante l’età dell’oro (e probabilmente anche dopo) Atlantide ha conosciuto razze di cinque colori:

- pelle nera

- pelle rossa

- pelle gialla

- pelle bianca

- pelle azzurra

Anche gli animali atlantidei erano molto grandi e nell’età dell’oro erano pure docili, ad esempio i leoni erano da traino. Nell’età dell’oro non c’era egoismo. Era tutto bellissimo, come in un piccolo paradiso.

Nell’età dell’argento l’uomo iniziò ad autocompiacersi. Iniziò ad esserci l’orgoglio e il predominio sugli altri. In questo periodo, circa 800.000 anni fa, vi fu una prima catastrofe.

Nell’età del bronzo iniziarono le prime guerre tra stati come Lutecia e Mayolandia. Principiò la degenerazione sessuale ed esperimenti su ghiandole, cervello e corpo in genere. In questo periodo, 200.000 anni fa, avvenne la seconda catastrofe.

Durante l’età del ferro vi furono odio, guerre, violenza e potere. Avvennero esperimenti ed incroci sessuali che diedero vita ad uomini più vicini al regno animale che umano. Joel Ducatillon nel suo testo "Acqua diamante, una coscienza" parla proprio di questo.

Egli afferma che in Atlantide noi (perché gli Atlanitidei eravamo noi, così come saremo sempre noi coloro che entreranno nella quarta dimensione) abbiamo subito una manipolazione del DNA.

Il DNA

Crop raffigurante il DNA

Questa manipolazione è avvenuta in quanto il popolo atlantideo fu in un certo senso sedotto da un altro popolo alieno (probabilmente si trattava dei marziani, ma è probabile anche che fossero i rettiliani, vale a dire la medesima razza aliena che ci controlla a tutt’oggi). Questo popolo disse agli Atlantidei che se avessero accettato questa manipolazione ci sarebbero stati dei miglioramenti nella loro vita: la stessa cosa sta accadendo oggi, presso di noi. Noi accettiamo che vengano effettuate ricerche sugli embrioni, sulla genetica e sulle cellule perché ci viene detto che ciò permetterà di guarire malattie difficili da curare. In realtà possono succedere cose anche molto gravi. Il linguaggio è lo stesso. Sta accadendo la medesima cosa.

A quel punto fu inserito una specie di virus informatico nel corpo degli Atlantidei e ciò ha bloccato la nostra sessualità femminile, intesa come lato femminile. Le nostre energie femminili si sono bloccate, così come il lato destro del nostro cervello non comunica facilmente con il lato sinistro. Per questi motivi la nostra società risulta oggi dominata dal maschile e le nostre potenzialità risultano atrofizzate. La nostra sessualità è rimasta ad uno stato animale, di mammiferi, e la nostra evoluzione è bloccata anch’essa.

Questa razza aliena ci aveva ingannato allo scopo di farci regredire e manipolarci più efficacemente. Fu a causa di questo virus che tutti noi siamo sprofondati nella coscienza del bene e del male, una spirale da cui dobbiamo cercare di risalire se vogliamo davvero evolverci e passare alla quarta dimensione. Alcune scuole come quelle del Tantra, del Tao e in un certo senso anche lo Yoga e percorsi simili sono dei “ricordi” di quelle scuole lemuri ed atlantidee.

Un maestro che i cristiani conoscono come Noè annunciò che sarebbe giunta una catastrofe a porre fine all’adulterazione del pianeta. Così, circa 12.000 anni fa ci fu l’inversione dei poli terrestri di 2000 Km con conseguente inondazione (diluvio universale) e fine di Atlantide. Questa inondazione ha avuto prove scientifiche in quanto nel polo nord sono stati ritrovati resti di foreste presenti oggi in zone temperate. La descrizione del diluvio è presente nei testi antichi di molte civiltà: Aztechi, Maya, Egizi, Babilonesi, Greci, Tibetani, ecc. Colui che noi chiamiamo Noè è conosciuto in Germania come Belgemir, in Babilonia come Oannes, in Persia come Yima ed in Oriente come Manù.

Al termine dell’inondazione ci fu la glaciazione. Nuove terre ed un nuovo scenario diedero vita alla quinta razza: la razza aria.

Alcuni studiosi hanno congetturato che i superstiti di Atlantide abbiano tentato di ambientarsi nell’attuale era. Questa ipotesi spiegherebbe la nascita sincronica in più zone geografiche dell’agricoltura ed esplicherebbe altresì la costruzione di monumenti molto simili tra loro (ad esempio le piramidi maya e quelle egiziane) che sono effettivamente opere misteriose, soprattutto perché per crearli si aveva bisogno di competenze che forse a quei tempi, considerati “primitivi”, non era facile possedere.

Lo stesso studioso Peter Kolosimo ha osservato le sorprendenti affinità tra le piramidi messicane e quella di Cheope. Restano un mistero anche le costruzioni dell’isola di Pasqua. Queste opere misteriose possono essere spiegate se si prende in considerazione che possano provenire dalla civiltà atlantidea ma non c’è chi abbia escluso che possano essere state costruite tramite insegnamenti ricevute da civiltà aliene. In molte rappresentazioni dei cosiddetti uomini primitivi, infatti, compaiono immagini di navi spaziali (ad esempio in un antico dipinto egizio risalente addirittura al 1500 a.C.) e nei testi indiani antichi (come i Rig Veda) si parla di esseri divini e luminosi scesi da navi volanti. La storia dell’umanità comprende moltissimi avvistamenti di UFO e una diffusa teoria sostiene che la stessa Atlantide possa essere stata creata da una civiltà extraterrestre.

La nostra razza, secondo antichi calendari (come quello maya) ed antiche profezie, terminerà nel 2012, tra il 22 e il 23 dicembre. C’è chi dice che se questo cambiamento non avverrà a dicembre avverrà a febbraio 2013. Le cause astronomiche di questo cambiamento sono diverse: chi sostiene che ci sarà un inversione dei poli, chi sostiene che ci sarà un avvicinamento di Venere alla Terra, chi ha affermato che potrebbe esserci un ri-allineamento del Sole e di tutto il Sistema Solare con la stella Sirio.

Anche la nostra razza ha conosciuto l’età dell’oro, dell’argento, del bronzo e del ferro. Il famoso patriarca ebreo Matusalemme che ha vissuto 969 anni, probabilmente vi ha vissuto davvero poiché prima (probabilmente nell’età dell’oro della nostra razza) si viveva molto più a lungo. Nella Genesi, ad esempio, si dice che Dio ordinò agli uomini di cibarsi di frutta e anche gli animali dovevano mangiare verdura. Fu con la cattiveria dell’uomo che ci fu una degenerazione in tutti i sensi, un’involuzione.

Come su menzionato, la nostra razza sta per avere fine e questa notizia è ormai piuttosto diffusa. Nelle profezie maya, nelle tribù dei nativi americani, nell’esoterismo cristiano e indù e anche nelle nostre sensazioni energetiche vi è la certezza che qualcosa sta cambiando: sta per avvenire un salto quantico, un salto vibrazionale. Per motivi ancora sconosciuti alla scienza, la Terra inverte periodicamente i poli: il polo nord diventa polo sud e viceversa. Questa inversione porta con sé anche un aumento vibratorio dell’energia di cui sia noi che la Terra siamo composti. In realtà il cambiamento vibrazionale è già in atto da alcuni anni e si manifesta con il diffondersi di inquietudine, malattie, nella perdita di determinate strutture e punti di riferimento, talvolta anche con un senso di leggerezza in quanto anche i nostri corpi si stanno adattando. Per questo motivo è molto importante, in questi anni, intraprendere un cammino di amore e di spiritualità, coltivare pensieri positivi. Il pensiero positivo è di fondamentale importanza in quanto nella quarta dimensione ogni nostro pensiero si materializzerà e … non solo quelli belli ma anche quelli brutti.

Perciò noi dobbiamo avere SEMPRE pensieri di amore e di pace. Ci sono comunque molti esseri spirituali che ci stanno aiutando ad evolverci e che ci amano tantissimo, essi però sono tenuti a rispettare il nostro libero arbitrio: vale a dire che se noi non vogliamo essere aiutati, essi non ci aiuteranno.

Come avverrà il passaggio alla quarta dimensione? Drunvalo Melchizedek nel suo libro “L’antico segreto del fiore della vita”, vol. II, prevede che nella data prestabilita inizieranno tre giorni di oscurità, cioè di vuoto.

Drunvalo Melchizedek

Prima di questi tre giorni ci sentiremo strani dal punto di vista fisico ed inizieremo a vedere attorno a noi forme, colori, luci insolite, accompagnate da strane percezioni. Queste forme e queste luci non devono essere toccate perché toccandole si rischia di avere un passaggio traumatico alla quarta dimensione. In realtà non è detto che tutti riescano a vedere questi oggetti luminosi e comunque quando li si vedrà significherà che le due dimensioni si sono sovrapposte e il cambiamento è iniziato. Alcuni materiali sintetici (ad es. la plastica) potrebbero fondersi, poiché non naturali. Drunvalo Melchizedeq consiglia infatti di stare in piena natura in quei giorni e in quei momenti perchè anche le nostre case potrebbero essere in pericolo. Questa fase di purificazione potrebbe durare meno di sei ore. Inizierà poi una fase di oscurità, detta “la fine del tempo”, cioè i tre giorni di oscurità summenzionati. In quei tre giorni sapremo di essere stabili ma ci sembrerà di galleggiare ed invero non avremo paura perché non ci sarà nulla da temere. Ciò che sarà attorno a noi sparirà e dopo questi tre giorni vedremo improvvisamente una forte luce e rinasceremo, neonati, nella quarta dimensione. Naturalmente non è detto che il passaggio avvenga proprio così, dipende dal nostro livello di coscienza. Il fatto che non sia rimasto più nulla di Atlantide dal punto di vista materiale può essere dipeso dal fatto che in Atlantide si faceva largo uso di materiali sintetici.

Abbiamo detto che nella quarta dimensione rinasceremo neonati ma in realtà avremo un corpo adulto, gigante, in quanto saremo alti 3 - 4 metri. Il nostro corpo sarà differente da quello che possediamo ora: sarà solido ma nel contempo sarà composto da più energia, con quel corpo se noi andassimo nella terza dimensione nessuno ci vedrebbe! Anche il tempo sarà diverso, molto più veloce. Ad esempio pochi minuti della nostra attuale realtà corrisponderanno a ore, così diventeremo subito adulti. Sarà un mondo pieno di amore, avremo anche i genitori che si prenderanno cura di noi e non avremo problemi familiari. Avremo una nuova consapevolezza. I nostri pensieri si materializzeranno. Il medesimo fenomeno avviene anche ora, ma ora per realizzare i nostri pensieri impieghiamo molto tempo. Nella quarta dimensione, di contro, la realizzazione sarà istantanea, per questo l’unico modo di arrivare preparati a questo cambiamento è il pensiero positivo e l’amore. Anche se ciò può spaventare, dobbiamo ricordare che ciò che ci aspetta è superiore e che non siamo soli. Dobbiamo pensare ad evolverci e dobbiamo sforzarci di non avere paura: la paura peggiorerebbe solo il passaggio. è importante prepararsi perché una volta giunti … non è detto che tutti vi resteranno. Non tutti saranno pronti e chi non sarà pronto tornerà indietro. Gesù disse: “Benedetti i miti, perché loro erediteranno la Terra”. Per questo è importante informarsi, amare e pensare positivo. Non siamo soli. Ad esempio gli Hator, che sono degli esseri venusiani di pura luce, ci amano ancora, anche se noi ci siamo dimenticati di loro. Possiamo invocare in ogni momento i nostri amici spirituali per chiedere il loro aiuto e loro ci accompagneranno nel nostro cammino.

TESTI DI RIFERIMENTO (e per approfondimenti)

1 - Noone, R. W. (1982) 5/5/2000 Ice: the Ultimate Disaster, New York, Harmony Books - trad. italiana La profezia delle civiltà perdute (1999), Sperling & Kupfer, Milano

2 - Lampis, R. (2000) Camminare con le ali, Macro Edizioni, Diegaro di Cesena (FC)

3 - Melchizedek, D. (2001) L’antico segreto del fiore della vita – vol. II, Macro edizioni, Diegaro di Cesena (FC)

4 - Ducatillon, J. (2001) Acqua diamante, una coscienza in www.liberamenteservo.it/servizi/acqua%20diamante.htm

5 - Royal L. (1997) Millennium: tools for the coming changes - trad. italiana (2002) Millennium. Istruzioni per il prossimo cambiamento, Macro Edizioni, Diegaro di Cesena (FC)

6 - Sitchin , Z., Il pianeta degli dei, edizioni Piemme, Casale Monferrato (AL)

ALTRE FONTI

- Conferenze del CEA (Centro sudi dell’autoconoscenza), 2004, Sulmona (AQ)

- Videocassetta “I luoghi visitati” (1995), by Hobby e Work, Italiana Editrice s.r.l., collana “I misteri dell’ignoto”

WEBGRAFIA

- Sito di antropologia gnostica: www.arrakis.es/~sanguino/agia/biogr2.html

- Sito sull’evoluzionismo - Darwin: www.cosediscienza.it/bio/08_uomo.htm

Per la realizzazione di quest’articolo si ringrazia Danilo Diinabandhu per i preziosi chiarimenti.



Fonte: http://www.cerchinelgrano.info/atlantide_2012.htm

Condividi l'articolo:

A FINE PAGINA puoi COMMENTARE l'articolo!

Sei il primo a commentare

Posta un commento

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere INFORMARMY.com manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.
INFORMARMY.com modera i commenti non entrando nel merito del contenuto ma solo per evitare la pubblicazione di messaggi volgari, blasfemi, violenti, razzisti, spam, etc.

INFORMARMY.com Template Blogger Green INFORMARMY.com

TOP