venerdì 30 novembre 2007


ANGIOLETTI RIPIENI DI MARZAPANE


Due biscotti di pasta frolla, arricchita con un po’ di mandorle tritate, farciti con marzapane e ricoperti con del cioccolato fondente. Se gradite il marzapane anche dentro la pasta frolla potete usare questa ricetta qui oppure questa.


Ingredienti:

  • pasta frolla alla quale avrete aggiunto 50 gr di mandorle finemente tritate e una punta di cucchiaio di lievito
  • 150 gr di marzapane
  • 80 gr di cioccolato (fondente o al latte, secondo i gusti)

Stendere la pasta frolla in una sfoglia di mezzo centimetro circa e ritagliare dei biscotti della stessa forma. Stendere il marzapane (tra due fogli di carta da forno) in uno strato di pochi millimetri e ritagliare la stessa forma usata per i biscotti. Comporre i dolcetti, direttamente sulla teglia: posizionare come base una formina di pasta frolla, coprire con una di marzapane e terminare con un'altra di pasta frolla. Cuocere nella parte alta del forno preriscaldato a 180° per 12 min circa.
Cospargere o decorare con del cioccolato fuso.


Sinceramente io non ho mai avuto voglia di fare il marzapane in casa, ho sempre preferito comprarlo (in Italia solitamente si trova insieme ai prodotti per i dolci), pertanto scusatemi ma preferisco non lasciarvi la ricetta (che si trova comunque facilmente in internet) onde evitare di non potervi consigliare su come è meglio procedere....


BREAD BAKING DAY #04 - Bread & Spices

Anche oggi un blog event...
"Che novità!..."
Il problema, se così lo vogliamo chiamare, è che il periodo a cavallo tra la fine di un mese e l'inizio dell'altro è ricco di scadenze di blog event, così mi ritrovo a pubblicare tutte insieme le ricette con cui partecipo ad essi.
Spero che mi perdonerete...
Oggi è la volta del "Bread Baking Day #04 - Bread & Spices", ospitato da Baking History.



TRECCINE DI PANE CON ZUCCHERO DI CANNA, ANICE E SEMI DI LINO


INGREDIENTI:
425 g farina senza glutine
50 g burro
200 ml acqua tiepida
15 g lievito fresco
1 uovo
100 g zucchero di canna
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di anice
50 g semi di lino


Sciogliere a fuoco basso il burro, toglierlo dal fuoco e diluirlo con l’acqua.
Aggiungere tutti gli altri ingredienti e impastare bene.
Coprire con un panno umido e riporre a lievitare per circa 30 minuti.
Formare con le mani dei cordoni di circa 20 cm di lunghezza, unirli a due a due formando delle trecce e disporli su una teglia ricoperta con carta da forno.
Coprire nuovamente con un panno e lasciare riposare per altri 30 minuti.
Cuocere nel forno per 30 minuti a 200°C.



ENGLISH VERSION:

Even today a blog event...
"What news!..."
The problem, if we want to call it, is that the period between the end of of a month and the beginning of another is full of blogevent's deadlines, so I publish the recipes with whom I participate all in this days.
I hope that you forgive me...
Today is the turn of "Bread Baking Day # 04 - Bread & Spices", hosted by Baking History.



BREAD BRAIDS WITH BROWN SUGAR, ANISE AND LINEN SEEDS


INGREDIENTS:
425 g gluten free flour
50 g butter

200 ml warm water

15 g fresh yeast

1 egg

100 g brown sugar

a pinch of salt

1 teaspoon anise seeds

50 g linen seeds



Melt butter over low heat, remove from heat and dilute it with water.
Add all other ingredients and mix well.
Cover with a damp cloth and place to rise for about 30 minutes.
Form
With the hands form some cordons of about 20 cm of length, bundle them two by two forming braids and place on a baking tray covered with baking paper.
Cover again with a cloth and let it rest for another 30 minutes.
Bake in oven for 30 minutes at 200°C.

giovedì 29 novembre 2007


DELIZIE TIRAMISU'


Sulla scia del tiramisù..................... ecco a voi le delizie uno strato di pavesini dal deciso gusto di caffè con un tenero cuore di crema al mascarpone, belli da vedersi e buoni da mangiarsi

INGREDIENTI

11 pavesini

1 macchinetta da tre tazze di caffè non zuccherato

200 g di mascarpone

2 cucchiai di nutella

cacao amaro e panna a piacere (nella foto non li ho utilizzati)


PROCEDIMENTO

Bagnare i pavesini nel caffè e rivestire uno stampino da delizia (o un qualsiasi stampo monodose e tondeggiante) facendo accavallare i pavesini in modo da non lasciare fuoriuscire il ripieno. Preparare la crema mescolando energicamente il mascarpone e la nutella, quando avrete orrenuto una crema soffice versare il composto nello stampo e rigirare i bordi dei pavesini sul ripieno aggiungendo sugli spazi vuoti altri pavesini divisi a metà e bagnati nel caffè. Lasciare riposare in frigo. Al momento di servire capovolgere lo stampo su un piattino e servire spolverizzato di cacao o con panna.................credetemi è una veria goduria!!

Mi è capitato di prepararle farcite di mousse al cacao o dessert già pronti e sono ugualmente buoni!!








CUPCAKE HERO

Oggi si fa sul serio: la sfida è dura...ne rimarra soltanto uno...

Non sto delirando, si tratta di un evento organizzato mensilmente da
Slush di "Quirky Cupcake", che alla fine prevede l'elezione del cupcake del mese.

Il tema di questo mese è...CRANBERRIES, ovvero MIRTILLI ROSSI.


CUPCAKES CON RICOTTA E MIRTILLI ROSSI


INGREDIENTI:
200 g farina senza glutine
100 g di burro
1 uovo
150 g ricotta
150 g zucchero
1 cucchiaino di cannella
50 g mirtilli rossi disidratati
½ bustina di lievito
200 g formaggio cremoso
125 g zucchero a velo
1 cucchiaio di latte
2 gocce di colorante alimentare a scelta
zuccherini colorati


In una ciotola unire gli ingredienti secchi: la farina setacciata, la cannella e il lievito.
Mescolare bene e creare una fontana.
In un'altra ciotola sbattere l'uovo intero, aggiungere lo zucchero, la ricotta e il burro, mescolare e poi versare il tutto al centro della fontana.
Amalgamare bene, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Aggiungere i mirtilli rossi disidratati, mescolare e versare il composto a cucchiaiate negli stampini da muffins imburrati e infarinati, riempiendoli per 3/4 della loro capacità.
Infornare a 180°C per 20-25 minuti o finché le tortine non saranno ben lievitate e dorate in superficie.
Togliere le tortine dal forno, lasciarle raffreddare negli stampi per 5 minuti, poi sformarle.
Nel frattempo preparare la crema, amalgamando bene tutti gli ingredienti.
Una volta che le tortine saranno fredde, con una sac-à-poche decorare la superficie con la crema e zuccherini colorati


ENGLISH VERSION:

"Cupkake Hero" is a monthly event organized by Slush of "Quirky Cupcake", which ultimately provides for the election of cupcake of the month.


The theme for this month is...CRANBERRIES.


CRANBERRIES & RICOTTA CUPCAKES


INGREDIENTS:
200 g gluten free flour

100 g butter

1 egg

150 g ricotta

150 g sugar

1 teaspoon cinnamon

50 g dehydrated cranberries

½ sachet of yeast

200 g cream cheese

125 g icing sugar

1 tablespoon milk

2 drops of food coloring of your choice

colored sugar



In a bowl combine the dry ingredients: flour, cinnamon and yeast.
Stir well and create a fountain.

In another bowl beat the egg, add sugar, ricotta and butter, stir and then put it in the middle of the fountain.

Mix well, until you get a smooth and homogeneous mixture.

Add the dried cranberries, stir and put some spoons of the mixture into buttered molds muffins, filled to 3 / 4 of their capacity.

Bake at 180 °C for 20-25 minutes.

Remove cupcakes from oven, let cool in molds for 5 minutes, then pull out.

Meanwhile, prepare the cream, mixing all ingredients well.

Once cupcakes will be cold, with a sac-a-poche decorate the surface with the cream and colored sugar.


ALBERO DI NATALE DI PANE SPEZIATO FARCITO


Nella mia famiglia non c’è la tradizione di fare una specifica ricetta tramandata di generazione in generazione per Natale – purtroppo, aggiungerei –, ci limitiamo ogni anno a fare un ricco pranzo con pietanze che non mangi tutti i giorni a casa. Quando ero piccola si faceva il classico pranzo “all’italiana” con antipasto di affettati, sottaceti, sott’olio e tutte quelle sfiziosità che fanno parte dei “vecchi e classici” antipasti. Poi si andava su un primo tipo le lasagne e su vari tipi di carne. Il dolce rigoroso era il panettone, al massimo ci si concedeva il pandoro.
Poi le mie sorelle sono cresciute e hanno iniziato ad aiutare o addirittura sostituire mia mamma ai fornelli (senza che lei se ne dispiacesse, vista la sua mancanza di passione per la cucina). I menù sono cambiati, si sono modernizzati e raffinati: l’antipasto classico è stato sostituito da polpo in insalata, seppioline in umido, tartine al salmone, bruschettine di vario tipo… per primo un piattone di spaghetti ai frutti di mare e poi pesce e verdure a volontà. Forse un po’ meno natalizio ma molto più ghiotto, almeno per me.

Quindi non ho un piatto che mi ricordi il Natale, se non il classico panettone che tra l’altro non mangio molto volentieri.
C’è un solo sapore ed un solo profumo che mi ricorda il Natale: un panetto speziato (lo vedete qui a lato) che mia sorella, quando ero piccolina, portava sempre a casa dalla Svizzera. Quel sapore e quel profumo mi sono rimasti nel cuore… Quest’anno sono riuscita a trovarlo alla coop Svizzera, sulla confezione veniva chiamato “panpepato”, ma, cercando in Internet, ho visto che questa ricetta, tipica del centro Italia non aveva nulla a che fare con il mio amato panetto! Quando, sempre in Svizzera, ho trovato delle bustine di “Spezie per panepato” (credo ci siano anche in Italia) ho pensato di usarle tentando di riprodurre il mio amato gusto e finalmente ce l’ho fatta! Soprattutto grazie al mix di spezie: già solo il profumo una volta aperto il pacchetto mi ha portato indietro negli anni!
A quanto ho capito quel mio benedetto panetto altro non era che il “pain d’èpices”, che già avevo sentito nominare ma mai provato a fare.
Tutta questa lunga divagazione per spiegarvi il perché vorrei far partecipare questa ricetta alla bellissima iniziativa di Francesca Waiting For Christmas: per me non c'è profumo e sapore più natalizio di questo "pane".

Ingredienti:

  • 360 gr di farina bianca
  • 1 cucchiaino di mix di spezie (deve comprendere: cannella, coriandolo, anice stellato, anice, chiodi di garofano e noce moscata – io a ho aggiunto anche un pochino di zenzero anche se nel mix non c’era)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio raso di lievito per dolci
  • 50 gr di burro
  • 180 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 4 o 5 cucchiai di latte
  • 100 gr di melassa o miele
  • marmellata di lamponi o frutti di bosco

Per la glassa:

  • 2 cucchiai di albume
  • 160 gr di zucchero a velo
  • 1 goccia di limone
  • colorante alimentare verde (2 o 3 gocce)
  • confettini colorati o altre decorazioni a piacere


Versare in un recipiente la farina setacciata con il lievito, le spezie ed il sale. Sciogliere in un pentolino, a fuoco basso, il burro con la melassa/miele e lo zucchero, mescolando. Versare il composto così ottenuto sopra la farina e unire anche l’uovo sbattuto. Amalgamare bene e aggiungere quanto latte basta per ottenere un impasto che si stacca pesantemente dal cucchiaio (non deve essere troppo morbido). Coprire e lasciare a riposare in frigorifero per mezz’ora.
Versare il composto in una teglia rettangolare imburrata ed infarinata (oppure, ancor meglio, rivestita di carta da forno). Stendere uniformemente il composto con un cucchiaio e infornare a 180° per circa 25 min (fino a doratura).
Lasciare raffreddare e ritagliare, usando una sagoma preparata con la carta da forno, due alberelli.
Spalmare sul primo abete la marmellata e ricoprire con il secondo. Spennellare la superfice con una glassa formata mescolando lo zucchero a velo setacciato con l’albume, il limone ed il colorante. Se volete potete usare altri colori dividendo la glassa prima di unire il colorante, così potrete fare eventualmente delle ghirlande. Mentre la glassa verde è ancora bagnata decorarla con dei confettini colorati o con tutto ciò che la fantasia vi suggerisce…


Io ho voluto fare questo alberello, ma, naturalmente, si può fare anche un semplice tortino, dei biscotti morbidi, dei dolcetti o qualsiasi forma possa piacervi. Stessa cosa per le decorazioni: glasse colorate, cioccolato fuso, marzapane, confettini vari... io non avevo molto tempo, sicuramente voi saprete trovare di meglio!

mercoledì 28 novembre 2007


TIRAMISU' SPECIAL (ossia senza uova)

Il tiramisù è uno dei dolci della mia infanzia da bambina lo preparavo con la mia mamma, ero l'addetta al bagno nel caffè, da adulta ho iniziato a diffidare di questo dolce a causa della presenza di uova crude e dunque ho cercato una versione che non le contenesse e devo dire che la sostituzione col mascarpone oltre a ridurre i rischi ne ha migliorato il sapore, vi propongo la mia ricetta e spero che gradiate



INGREDIENTI

250 g all'incirca di savoiardi
3 macchinette da 3 tazze di caffè non zuccherato (mi piace ben bagnato)
250 g di mascarpone
3 cucchiai di nutella
cacao amaro q.b.

PROCEDIMENTO
Per prima cosa preparate il caffè in modo che nel frattempo si raffreddi.
Mescolate in una terrina il mascarpone e la nutella, fino ad ottenere una crema liscia e soffice.
Bagnate i savoiardi nel caffè e foderate una teglia con un primo strato, spalmate un pò di crema e continuare fino a conclusione degli ingredienti facendo attenzione che l'ultimo strato sia di crema, a questo punto spolverare di cacao amaro e porre in frigo per circa un oretta in modo che il dolce si compatti, potete servirlo con ciuffetti di panna o al naturale, il risultato è sempre ottimo!!


Per l'emicrania e molto altro il basilico


Una tisana di basilico dopo i pasti, usato sempre crudo, è utile in molti casi come rimedio per emicranie di origine nervosa e digestiva, è un buon antispasmodico, stomatico e tonico (indicato quindi nella cura di spasmi gatrici delle persone nervose).
Ha anche la proprietà di regolare le mestruazioni, di calmare la tosse ostinata e quindi utile in caso di pertosse.
Comodo, perchè lo abbiamo tutti in casa, ed è facilmente coltivabile in un vaso in terrazzo!

Fonte: http://erbeperguarire.blogspot.com/

martedì 27 novembre 2007


PROFITTEROL


Avevo accennato quanto ho postato la ricetta dei bignè che li avevo usati per fare i profitterol... Ecco la ricetta, a mio parere ottima! Così sono fatti come piacciono a me, spero li apprezzerete anche voi… Sia la crema al cioccolato di copertura che la chantilly che riempie i bignè sono freschissime, delicate e golose... Potete eventualmente sostituire la chantilly con della crema pasticcera ma secondo me rimane troppo pesante...

Ingredienti:


PER LA CREMA AL CIOCCOLATO:
  • 500 gr di latte
  • 4 tuorli
  • 180 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di farina
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 250 ml di panna fresca

PER LA CREMA CHANTILLY

  • 500 ml di panna fresca
  • 50 gr di zucchero a velo




Preparare i bignè come da ricetta.


Per la crema al cioccolato: in una pentola amalgamare lo zucchero con i tuorli, aggiungere la farina setacciata, il latte bollente, il cioccolato a pezzetti e cuocere mescolando continuamente (mi raccomando è importantissimo!) per qualche minuto. Lasciare raffreddare ed aggiungere la panna montata, mescolando dal basso verso l’alto (oppure montare la panna e aggiungere gradualmente il composto al cioccolato continuando a lavorare con le fruste).

Per la crema chantilly: montare la panna con lo zucchero a velo setacciato.

Comporre il dolce: mettere in una tasca da pasticcere la crema chantilly e farcire i bignè (facendo un piccolo foro con un coltello o direttamente con la bocchetta della sac à poche sotto ciascun bignè e rompendoli di crema fino alla fuoriuscita). Continuare fino ad esaurimento dei bignè.
Spalmare la base del piatto di portata con la crema al cioccolato, posizionare tanti bignè quanti ne bastano per coprire la superficie e ricoprirli con la crema. Proseguire fino ad esaurimento dei bignè.

Credetemi, sono buonissimi!!! Io sarò ingrassata di 1 kg in un giorno tanti ne ho mangiati!!! Sarà che a me piacciono in modo particolare...

lunedì 26 novembre 2007


STELLE COMETE ALLO ZENZERO, ZAFFERANO E GOCCE DI CIOCCOLATO BIANCO CON GLASSA AI LAMPONI


Sempre del genere "biscotti per Natale", ecco delle frolle croccanti con il dolce sapore del cioccolato bianco e il leggero pizzicorio delle spezie. Ne ho anche glassata qualcuna con dello sciroppo di lamponi. Se non gradite molto lo zenzero, potete sostituirlo con della cannella o altra spezia, o anche evitare del tutto essendoci già la vanillina...


Ingredienti:

  • 300 gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 100 gr di burro morbido a cubetti
  • 200 gr di zucchero
  • 1 presa di sale
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino abbondante di zenzero in polvere
  • 2 punte di zafferano in polvere
  • 100 gr di cioccolato bianco tritato grossolanamente
Per la glassa
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio abbondante di sciroppo di lamponi




Lavorare con le fruste elettriche o con il mixer il burro con lo zucchero, unire le uova, il sale, la vanillina, lo zenzero e lo zafferano. Unire infine la farina setacciata con il lievito e i pezzetti di cioccolato bianco. Proseguire la lavorazione a mano impastando fino ad ottenere una pasta omogenea. Avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare mezz'oretta in frigorifero.
Stendere la pasta in una sfoglia di mezzo centimetro abbondante, ritagliare i biscotti e disporli sulla teglia rivestita di carta da forno. Cuocere nella parte alta del forno preriscaldato a 180° per 12 - 13 min circa.

Se gradite la glassa: amalgamare lo zucchero a velo con lo sciroppo e spennellare la superficie dei biscotti. Lasciare asciugare prima di metterli in una recipiente di latta per la conservazione.

domenica 25 novembre 2007


WTSIM...TOPPLES TART!

Sento già alzarsi un coro di voci: "Ehhhhhh??? Cosa stai dicendo???".
Non vi preoccupate, non sono impazzita (non ancora del tutto almeno...)! Si tratta semplicemente di un altro...blog event!
Eh sì, ormai sono una blog event-dipendente!!!
Questa volta si tratta di "WTSIM...", ovvero "Waiter, there's something in my... ", evento organizzato da Cooksister e giunto alla sua 11° edizione.


Questo mese il tema è "Topples tart"...in poche parole la crostata.

Questa è la mia ricetta:


CROSTATA DI BANANE AL CARAMELLO


INGREDIENTI per una tortiera di 26 cm di diametro:
Per la pasta
300 g farina senza glutine
125 g zucchero a velo
125 g burro morbido
5 g lievito per dolci
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
1 uovo intero d 70 g (se si hanno uova più piccole, sostituire la quantità mancante con latte o acqua)
Per il ripieno
30 g burro
1 cucchiaio di sciroppo d'acero
1 lattina di latte condensato
100 g noci sbriciolate
2 banane di medie dimensioni
70 g cioccolato fondente


Portare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente.
Mescolare la farina con il lievito e setacciare il tutto fino ad ottenere un cumulo.
Formare una buca e mettervi lo zucchero setacciato, il burro, l'uovo (con l'eventuale aggiunta di latte o acqua), la vanillina e il sale.
Lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo e delicato, avvolgerlo in un panno asciutto o nella pellicola trasparente e passarlo in frigo per 30minuti-1 ora.
Rilavorare la pasta e con un mattarello e stenderne 350 g su un foglio di carta forno.
Metterle il tutto in una teglia a bordo apribile e, con 120 g di pasta, formare un cordone e disporlo lungo il perimetro della torta, premendo leggermente lungo il bordo della tortiera.
Tagliate un foglio di carta forno, metterlo sopra la superficie della torta e ricoprire con uno strato uniforme di fagioli secchi.
Passare in forno a 180°C per 10 minuti, estrarre ed eliminare i fagioli e la carta.
Infornare nuovamente per circa 15 minuti finché la pasta sarà leggermente dorata.
Lasciare raffreddare.
In un pentolino amalgamare il burro, lo sciroppo d'acero e il latte condensato, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo, poi unire le noci.
Tagliare le banane e sistemarle sul fondo della pasta.
Ricoprire con il caramello.
Passare in forno per 15 minuti e lasciare raffreddare completamente.
Fondere il cioccolato a bagnomaria o nell'apposita cioccolatiera.
Con una tasca da dolci decorate la superficie della crostata con delle righe a piacere.
Lasciare che il cioccolato si rapprenda, poi servire da sola o con panna montata o gelato.



ENGLISH VERSION:

I already feel a rising chorus of voices: "Ehhhhhh? What are you saying ???".
Don't worry, I'm not crazy (not yet at least ...)! This is simply another...blog event!

This time it is "WTSIM...", or "Waiter, there's something in my...", an event organized by
Cooksister, now in its 11th edition.


This month the theme is "Topples tart".

This is my recipe:


BANANA AND CARAMEL TART


INGREDIENTS for a tart of 26 cm in diameter:
For the dough
300 g gluten free flour

125 g icing sugar

125 g soft butter

5 g yeast for cakes

a pinch of salt

1 sachet of vanillin

1 egg of 70 g (if you have smaller eggs, replace the missing amount with milk or water)

For the filling

30 g butter

1 tablespoons maple syrup

1 can of condensed milk

100 g chopped walnuts

2 medium size bananas

70 g dark chocolate



Bring all ingredients at room temperature.
Mix flour with yeast and sieve all to obtain a heap.
Forming a hole and get sieved sugar, butter, egg (with the eventual addition of milk or water), vanillin and salt.

Mix to obtain a uniform and delicate dough, wrap in a dry cloth or in transparent film and feed it in the refrigerator for 30minutes-1 hour.

Mix again the dough and with a rolling pin stretch 350 g on a sheet of paper for oven.

Put all in a pan and with 120 g of dough, forming a cordon and place it along the perimeter of the cake, pressing lightly along the edge of the cake.

Cut a sheet of paper for oven, place it above the surface of the cake and cover with a layer of dry beans.

Go in the oven at 180°C for 10 minutes, remove and eliminate beans and paper.

Bake again for about 15 minutes until the pastry is lightly golden.

Let it cool.

In a saucepan combine butter, maple syrup and condensed milk, stirring to mix, then add the walnuts.

Cut the bananas and put them on the bottom of the dough.

Cover with the caramel.

Go in the oven for 15 minutes and let completely cool.

Melt the chocolate.

With a sac-à-poche decorate the surface of the tart with lines.

Let the chocolate cool, then serve alone or with whipped cream or ice cream.

INFORMARMY.com Template Blogger Green INFORMARMY.com

TOP